Zacharias
Zacharias

Card. Lercaro e la Messa

"incontri di formazione AL MINISTERO DI PRESIDENZA della Messa"..

una frase abominevole e volgare, men che mai cattolica.
"ministero di presidenza..???""

Ve lo vedete il Curato d'Ars o Padre Pio, "ministri di presidenza" della Messa? la sinassi di paolo Vi ridotta ad una riunione di un consiglio comunale??
Un sacerdote cattolico CELEBRA la Messa in persona Christi.

fort…More
"incontri di formazione AL MINISTERO DI PRESIDENZA della Messa"..

una frase abominevole e volgare, men che mai cattolica.
"ministero di presidenza..???""

Ve lo vedete il Curato d'Ars o Padre Pio, "ministri di presidenza" della Messa? la sinassi di paolo Vi ridotta ad una riunione di un consiglio comunale??
Un sacerdote cattolico CELEBRA la Messa in persona Christi.

fortuna che lo slogan di gloria.tv è "the more catholic, the better": ecco, questo non è per nulla catholic, ed è il worst del worst.
Zacharias

Bergmesse auf der Seiser Alm

völlig mit "salutator" einverstanden..
Es ist ohne Zweifel eine nette Gesangveranstaltung..

Schade nur, dass die Chöre die Hauptrolle spielen, und nicht das Opfer der Messe..
..der "Altar" scheint nur im Hintergrund..dennoch kehren die Sänger den Rücken dem Altar.. doas gibt's doch gooooaaar näscht!!!.. skandalös.
Zacharias

Vortrag von Pfarrer Wagner



Einfach Der Beste schlechthin!

Schade, dass unser Land auf so einen Hirten verziechten muss..
Zacharias

Thiberville vs Nourrichar - 17 janvier 2010

Ce qui me fait rire le plus (et devrait me faire pleurer..).. c'est que l'autre curé et l'eveque (les modernistes...) justifient le deplacement avec "l'urgence missionaire"...
MAIS OU ETAIENT-ILS TANDIS QUE LA DIOCESE ET SES EGLISES SE DEPOPULAIENT????? Est-ce qu'il n'y avait pas d'urgence missionnaire ailleurs?????? Ou bien, ils étaient trop occupés à experimenter, a créer, à réformer!??!!?!?
More
Ce qui me fait rire le plus (et devrait me faire pleurer..).. c'est que l'autre curé et l'eveque (les modernistes...) justifient le deplacement avec "l'urgence missionaire"...
MAIS OU ETAIENT-ILS TANDIS QUE LA DIOCESE ET SES EGLISES SE DEPOPULAIENT????? Est-ce qu'il n'y avait pas d'urgence missionnaire ailleurs?????? Ou bien, ils étaient trop occupés à experimenter, a créer, à réformer!??!!?!?


Les modernistes parles toujours du "peuple de Dieu", de démocratie/pluralisme dans l'eglise... Mais ici l'abbé moderniste accuse "un refus d'obeissance"!!.. Ils ont fait tous ce qu'ils ont voulu pendant 40 ans au nom de l' "esprit du concile"..
aujourd'hui ils se retrouvent sans identité, sans vocations, sans charisme... sans mots de vie eternelle...
Zacharias

S. Messa in Anniversario

Già uno che si fa chiamare col nome di un eretico scismatico, non può giocare la carta del cattolico.

Poi, rispondo a quelli dello "spiritodelconcilio" con le parole di Mons. Koch, vescovo svizzero di Basilea:

"Molte persone hanno firmato una petizione per l’accettazione senza restrizioni del Concilio. Tanto per cominciare, l’espressione "accettazione senza restrizioni " mi irrita perché io …More
Già uno che si fa chiamare col nome di un eretico scismatico, non può giocare la carta del cattolico.

Poi, rispondo a quelli dello "spiritodelconcilio" con le parole di Mons. Koch, vescovo svizzero di Basilea:

"Molte persone hanno firmato una petizione per l’accettazione senza restrizioni del Concilio. Tanto per cominciare, l’espressione "accettazione senza restrizioni " mi irrita perché io non conosco nessuno, me compreso, a cui si possa applicare. Alcuni esempi scelti a caso basteranno:

Il Concilio non ha abolito il latino nella liturgia. Al contrario, enfatizza che nel rito romano, salvi casi eccezionali, l’uso della lingua latina deve essere mantenuto. Chi tra i vocianti difensori del concilio desidera "accettare senza restrizioni" ciò?

Il Concilio ha dichiarato che la Chiesa considera il canto gregoriano come la "musica propria del rito romano" e che perciò deve avere "posto principale". In quante parrocchie questo è applicato "senza restrizioni "

Il Concilio descrive la natura fondamentale della liturgia come celebrazione del mistero pasquale e il sacrificio eucaristico come "il completamento dell’opera della nostra salvezza". Come può accordarsi tutto questo con la mia esperienza, fatta in molte differenti parrocchie, che la comprensione sacrificale della Messa è stata completamente eliminata dal linguaggio liturgico e la Messa è ora intesa solo come una cena o "lo spezzare del pane"? In quale modo si può giustificare questo cambiamento profondo richiamandosi al Concilio?

Nessun incarico della Chiesa ha ricevuto più importanza dal Concilio di quello del vescovo. Come possiamo allora comprendere la vasta diminuzione in Svizzera di questa carica ecclesiale, che viene giustificata in riferimento al Concilio? Quando, ad esempio, Hans Kung nega completamente l’autorità docente dei vescovi, concedendo loro solo l’incarico di guida pastorale?
Non sarebbe difficile allungare questa litania. Anche così, dovrebbe essere ovvio perché io chiedo più onestà nel corrente dibattito sul Concilio. Invece di accusare gli altri, e perfino il Papa, di voler tornare a prima del Concilio, ciascuno farebbe bene a tornare a leggere i propri libri e verificare la propria personale posizione sul Concilio. Perché non tutto quello che fu detto e fatto dopo il Concilio, è avvenuto in accordo con il Concilio – e questo riguarda anche la diocesi di Basilea. In ogni caso, le ultime settimane mi hanno mostrato che un problema primario nella situazione attuale, è stata una comprensione e accettazione del Concilio molto povera, e in parte molto partigiana, perfino da cattolici che difendono il Concilio "senza restrizioni". A questo riguardo noi tutti, e ancora una volta anche io, abbiamo molta strada da fare. Perciò ripeto nuovamente la mia urgente richiesta: più onestà, per favore