Clicks2.1K
it.news
41

Vescovo tedesco: la Chiesa "può benedire" la fornicazione gay

"La Chiesa può benedire le coppie gay", ha affermato il vescovo ausiliario emerito di Münster (Germania), Dieter Geerlings, di 72 anni, durante un evento nella parrocchia di san Giuseppe a Münster, il 15 agosto.

Geerlings è stato nominato nel 2010 da Benedetto XVI e si è dimesso nel 2017 per problemi di salute.

Secondo Kirche-und-Leben.de, ha detto all'assemblea che la sua "opinione" non corrispondeva all'insegnamento della Chiesa [come se questa fosse una discrepanza di poco conto] .

Geerlings è convinto che "già ora" sia possibile cambiare l'insegnamento della Chiesa sulla fornicazione omosessuale [gravemente peccaminosa].

Elisabeth Frenke, collaboratrice pastorale, ha confermato ciò, aggiungendo di conoscere sacerdoti [al plurale] che già "benedicono" omosessuali.

Ciò prova che Geerlings ingannava gli ascoltatori, parlando al futuro di ciò che già accade nel presente.

Foto: Dieter Geerlings, © gemeinfrei, kathedia, CC BY-SA, #newsWevmfiqabc
Chi apre a violazioni della Parola di Dio è automaticamente scomunicato e fuori dalla comunione con la Chiesa.
antiprogressista likes this.
mjj75 likes this.
Certo nel cristianesimo le opinioni personali non contano nulla, conta solo parola di Dio ed egli detesta il peccato.
antiprogressista likes this.
Alla faccia di Bergoglio e della sua subdola, luciferina Amoris Laetitia: anatema a lui ed a tutti i suoi diabolici collaboratori. vade retro Bergoglio !!!
antiprogressista likes this.
La nuova chiesa, inaugurata con il concilio Vaticano II ci sta portando alle barbarie, tanto da farci rimpiangere addirittura il paganesimo dell'epoca classica.
Ecco come il giurista romano Erennio Modestino del III secolo definisce il matrimonio:

"Nuptiae sunt coniunctio maris et feminae, consortium omnis vitae, divini et humani iuris communicatio."
È da notare che Modestino non era cristiano …More
La nuova chiesa, inaugurata con il concilio Vaticano II ci sta portando alle barbarie, tanto da farci rimpiangere addirittura il paganesimo dell'epoca classica.
Ecco come il giurista romano Erennio Modestino del III secolo definisce il matrimonio:

"Nuptiae sunt coniunctio maris et feminae, consortium omnis vitae, divini et humani iuris communicatio."
È da notare che Modestino non era cristiano !