Clicks1.5K
it.news
52

Burke: l'idea di Francesco che si possa creare "qualche nuovo Magistero" è "semplicemente falsa"

La Constitutio Apostolica di settembre di papa Francesco "Episcopalis Communio” sui sinodi episcopali è "problematica", ha dichiarato il cardinaleRaymond Burke.

Burke ha detto a TheWandererpress.com (5 dicembre) che questo documento "va completamente rivisto e criticato" perché "non è possibile che un Sinodo crei un Magisterium ordinario" come afferma la Constitutio.

Burke definisce "semplicemente falso" che il Papa di per sé, o insieme a un Sinodo, possa creare "un qualche nuovo Magistero".

Riguardo i Dubia, Burke considera "altamente improbabile" che Francesco possa rispondere, anche se "i fedeli meritano una risposta" e la questione al momento è come si possa dare questa risposta.

Foto: Raymond Burke, #newsFmakugburi
Acchiappaladri
Evidenzio dall'ultima parte del saggio di "Baronio" la sua esortazione NON retorica:

"É finito il tempo della mediocrità, del laissez faire, dello sperare che ci pensi qualcun altro. Ora tocca a noi. Senza equivoci, senza lasciarci scacciare da quella Chiesa in cui ogni vero Cattolico ha il sacrosanto diritto di sentirsi cittadino. Senza che l’odiosa tirannide dei nemici di Cristo ci faccia …More
Evidenzio dall'ultima parte del saggio di "Baronio" la sua esortazione NON retorica:

"É finito il tempo della mediocrità, del laissez faire, dello sperare che ci pensi qualcun altro. Ora tocca a noi. Senza equivoci, senza lasciarci scacciare da quella Chiesa in cui ogni vero Cattolico ha il sacrosanto diritto di sentirsi cittadino. Senza che l’odiosa tirannide dei nemici di Cristo ci faccia sentire emarginati, scismatici e scomunicati. Scacciamoli dalle chiese che profanano, scacciamoli dalla Chiesa che violentano. Pretendiamo dai Sacri Pastori che si sveglino dal torpore, che alzino la voce con quell’autorità che viene loro da Dio. "

E' Parola di Dio:
... Nella vita dell'uomo, per ogni cosa c'è il suo momento,
per tutto c'è un'occasione opportuna.
...
tempo di tacere, tempo di parlare,
tempo di amare, tempo di odiare,
tempo di guerra, tempo di pace.

...


Uniamo queste parole a quelle trasmesseci tramite Ezechiele o a quello dello stesso Maestro o del suo Prediletto sul destino dei tiepidi e poi ricordiamo quelle di Giacomo sulla importanza delle opere per dimostrare di avere Fede:

possibile che dopo i fatti storici ormai accumulatisi e dopo la rimeditazione della immutabile Parola di Dio, oggi ci sia ancora solo il vescovo Gracida carico dei suoi 95 anni a proclamare nero su bianco al popolo dei cristiani che è successo un imbroglio nel governo terreno della Chiesa di Gesù Cristo e che le gerarchie ancora cattoliche devono prontamente operare per rimediare?????
Marziale and one more user like this.
Marziale likes this.
Testimone82 likes this.
Acchiappaladri
@demaita Bravo e grazie! Ha fatto bene a segnalare che @Cesare Baronio aveva già ieri nel suo blog (poi ripreso già da altri) segnalato il saggio "Actuating a Schism" di Patrick Archbold, trovandolo evidentemente degno di considerazione (questo mi conforta perché la mia impressione di rilevanza è molto meno significativa di quella che ha avuto il benemerito monsignore), prendendone lo spunto …More
@demaita Bravo e grazie! Ha fatto bene a segnalare che @Cesare Baronio aveva già ieri nel suo blog (poi ripreso già da altri) segnalato il saggio "Actuating a Schism" di Patrick Archbold, trovandolo evidentemente degno di considerazione (questo mi conforta perché la mia impressione di rilevanza è molto meno significativa di quella che ha avuto il benemerito monsignore), prendendone lo spunto per una sua magistrale analisi antropologica dello stato del clero (e laici coinvolti nel governo delle istituzioni che furono create e utilizzate per annunciare il Vangelo di N.S.G.C.) sotto il governo del papa putativo Francesco il Misericordioso.

Dopo aver dato una scorsa, traendone già conforto per la mia migliore comprensione di ciò che sta avvenendo, ai due lunghi saggi, di Archbold in 5 parti e di "Baronio" in 3 parti, mi riprometto di leggerli con maggior calma e attenzione così come essi meritano.

Spero che qualche volenteroso proponga anche una buona traduzione in italiano del saggio di Archbold: non è di professione un teologo o avvocato canonista o giornalista in istituzioni in qualche modo collegate da interessi materiali o dipendenza gerarchica alla organizzazione "chiesa cattolica" e questo sembra aiutarlo nella schiettezza ed indipendenza della sua analisi.
demaita
Leggere: Patrick Archbold ? E' importante capire lo schema': chiesaepostconcilio.blogspot.com/…/come-scrive-pat… E: Cesare Baronio, 'La battaglia nella Chiesa' opportuneimportune.blogspot.com/…/la-battaglia-ne…
Acchiappaladri likes this.
Acchiappaladri
Segno dei tempi (di pazzia e accecamento) è che possa diventare notizia da prima pagina un'affermazione come questa attribuita al card. Burke.
E' come se il Corriere della Sera mettesse in prima pagina un titolone: "L'ACQUA è BAGNATA!"
Con disappunto constato che la linea politica del card. Burke e della minoranza di alto clero che la condivide ha:

- ottenuto ZERO risultati, fino ad oggi, nel …More
Segno dei tempi (di pazzia e accecamento) è che possa diventare notizia da prima pagina un'affermazione come questa attribuita al card. Burke.
E' come se il Corriere della Sera mettesse in prima pagina un titolone: "L'ACQUA è BAGNATA!"
Con disappunto constato che la linea politica del card. Burke e della minoranza di alto clero che la condivide ha:

- ottenuto ZERO risultati, fino ad oggi, nel contrastare la demolizione della Chiesa in corso da parte del governo bergogliano;

- otterrà (secondo me, ma vedo che in giro per il mondo non sono il solo a prevedere questo) ZERO risultati positivi per i prossimi anni, piuttosto aiutando il governo bergogliano ad ottenere, proprio nel modo da esso pianificato, il risultato strategico che interessa gli eretici modernisti (cioè la bollitura di tutte le rane cattoliche che abbiano deciso di rimanere nel pentolone perché tanto c'è un vescovo vestito di bianco come chef e quindi bisogna lasciargli cucinare come pare a lui perché la sua ricetta è sicuramente "cattolica").

Insomma: l'azione politica attuale del partito a cui appartiene il card. Burke sta facendo alla perfezione il gioco del partito modernista al potere in Vaticano.
Così il risultato voluto dai demolitori sarà comunque ottenuto ma nel modo più favorevole ai bergogliani, facendo comunque perdere a chi vorrà poveramente continuare a proclamare la Fede apostolica ogni bene materiale ecclesiastico e ogni alleanza con i "poteri forti" della società attuale, lasciando però scappare dall'imbroglio anticristico un numero minore di anime di quelle che sembrerebbe possibile aiutare oggi a salvarsi dalla bollitura sulfurea avvertendole autorevolmente che purtroppo una delle disgrazie predette da tante profezie ha effettivamente già colpito la Chiesa.
Salvo che uno straordinario intervento divino non provochi un risultato diverso.

@Danilo Quinto @Francesco I @Tesa @Don Reto Nay @Sempliciotto @Diodoro @CooperatoresVeritatis @Fatima @polos
Il piano strategico del partito bergoglian-luteran-omosex-modernista, così come quasi sei anni di sua prassi permette oggi a un osservatore attento di comprenderlo, è stato"svelato" pochi giorni fa al pubblico mondiale da una aggiornata, ben documentata e lucida analisi, dettagliata in ben 5 parti (complessivamente quasi un piccolo saggio) disponibili qui in inglese www.creativeminorityreport.com/search/label/Actuating%20Schism , dal noto editorialista cattolico americano Patrick Archbold : una ben argomentata dimostrazione dell'umanamente inevitabile risultato satanico del continuare a far finta che Francesco sia (ancora) validamente il Romano Pontefice in carica, riconoscendogli quindi l'autorità spirituale spettante all'uomo che validamente abbia pro-tempore questo augusto incarico.
Chi in coscienza rettamente formata ritiene che oggi (dopo la prudente e attenta valutazione di quanto per anni è accaduto) debba ancora riconoscere "senza se e senza ma" la valida autorità papale a Francesco voglia però, per completezza della sua valutazione, meditare anche sulla facile predizione che Archbold fa del risultato di questa scelta.
E comunque non mi permetto certo io di insegnare a ciascuno che oggi si arrenda all'evidenza che purtroppo nella sala del trono è entrato un "gorillone" in violazione della legge vigente per l'ammissione al trono, come si debba di conseguenza pubblicamente comportare, secondo le responsabilità del suo stato.


L'albero si riconosce dai suoi frutti [Matteo 7, 16-20; Luca 6, 43-45]
Don Reto Nay likes this.
Stev33 likes this.
nolimetangere
Ben detto!
nolimetangere likes this.