Clicks5.5K

"Ho fatto 146 aborti, ho praticato riti satanici nelle cliniche abortiste" – Testimonianza di Zachary King, ex satanista

Questa testimonianza di conversione - che gira da alcuni anni nei vari siti web - appartiene a un ex satanista di nome Zachary King (nella foto di apertura), e venne rilasciata dallo stesso testimone in un intervista al Lepanto Institute e riportata dal sito LifeNews.

***

“HO PRATICATO RITI SATANICI NELLE CLINICHE ABORTISTE, L'ABORTO E' UN RITO SACRO PER I SATANISTI” afferma Zachary.

Da anni ormai Zachary, convertito e battezzato nella Chiesa cattolica, evangelizza nella Chiesa di San Francesco Saverio nel Vermont (USA) ed è stato anche intervistato negli States da Radio Maria ed altre emittenti facendo opera di evangelizzazione in diverse parrocchie americane. Non chiede soldi per raccontare la sua storia, non c’è business dietro alla disponibilità. Ci mette la faccia, nome e cognome pubblicamente, nonostante sappia che le sue rivelazioni siano malviste dai satanisti, incurante delle minacce subite.

Zachary ha iniziato a praticare magia a 10 anni, tutto è iniziato con una forte curiosità, chiedendosi se la magia era reale. Ciò è avvenuto dopo la visione di film su stregoni e maghi e giochi come Dungeons and Dragons… Poi nel 1970 si è unito a una setta satanica a 13 anni di età. Il reclutamento è avvenuto facilmente, tramite amici che avevano gli stessi interessi per la magia e si ritrovarono a frequentare case di adulti molto ricchi e influenti…

Oggi, convertito alla Chiesa Cattolica, ha scritto un libro, “Abortion is a Satanic Sacrifice”, in cui denuncia come i riti satanici si incentrino sul togliere la vita. E su come il massimo tributo al diavolo è quello di offrirgli un bambino con un aborto. Nelle messe nere, le donne che rimangono incinte durante i riti orgiastici vengono poi indotte ad abortire e l’aborto viene praticato all’interno della setta, con l’aiuto e il silenzio connivente di medici …

***

Estratto dall'intervista a Zachary King (è possibile leggere l'intervista completa qui: www.centrosangiorgio.com/…/ex_satanista_ho…)

Quanta influenza hanno oggi cartoni animati e videogames incentrati su mostri, demoni, horror e morte, che abituano i bambini a “giocare” con occultismo e stregoneria?


“Satana ha influenza su ogni livello, non solo sui bambini. Nella nostra società vi è una grande diffusione mediatica di satanismo ed occultismo, presentato dal business degli adulti, in modo ludico, attraverso video giochi, serie tv, musica, film e libri incentrati su storie di maghi, stregoni, mostri, draghi, troll, demoni e elfi. Satana è riuscito a “rimuoversi”, la gente pensa che non sia reale, che l’inferno non esista, e se queste due cose vengono rimosse, allora si porta i bambini a pensare probabilmente che anche Dio non è reale. Guardano a queste cose e dicono ‘E’ solo fantasy, è solo gioco, per cui non c’è ragione di aver paura’. Un grande inganno”.

Parlando di questo argomento, cos’ha da dire a chi crede che Satana non esista?

“E’ molto triste, perché si vuole convincerli prima della loro morte, ma dopo crederanno, perché sono all’inferno. Quando mi sono convertito, non pensavo nemmeno di avere l’opzione di diventare cristiano. Credevo di aver venduto la mia anima a 13 anni e che non ci fosse modo per averla indietro, che andare in chiesa non avrebbe avuto senso. Se qualcuno mi avesse avvicinato per parlarmi di Dio probabilmente lo avrei allontanato. E questo è quello che fanno molte persone, non vogliono sapere che stanno facendo qualcosa di sbagliato o sentirsi dire che devono cambiare la loro vita”.

LA CONVERSIONE GRAZIE ALLA MEDAGLIA MIRACOLOSA DI MARIA

Com’è arrivata la sua conversione ?


“Dico sempre che lo Spirito Santo mi ha ingannato… Un giorno, dopo 26 anni di coinvolgimento nel satanismo, lavoravo in un supermercato e una donna mi si è avvicinata con una medaglietta, non sapevo cosa fosse e lei mi guardò e mi disse:“La Madre Benedetta ti sta chiamando nel suo esercito”.

Io già pensavo a qualche divinità femminile come Isis o Gaia o qualcosa del genere. Poi lei mi disse: “è molto potente”, e ho visto che c’era un’immagine della Madonna. Tra di me pensavo a mò di sfida: “Ti mostrerò che non è potente”, ed è per questo che dico che lo Spirito Santo mi ha ingannato. Lui sapeva che ero egoista e arrogante, e che pensavo di poter toccare quella medaglietta senza sentire nulla. Non passò molto tempo, anzi fu nello stesso momento in cui chiusi il mio pugno intorno ad essa: mi trovai come in un vuoto oscuro e c’era questa donna che mi stava parlando di tutti i peccati che avevo commesso, di come stessi lavorando col demonio, di tutti gli aborti che avevo presieduto, di tutte le chiese in cui avevo seminato divisione, e all’improvviso mi sentii pervaso dall’angoscia e dal rimorso per tutto quello che avevo fatto e che passava in terribile rassegna davanti agli occhi della mia anima…

Allora Maria mi prese per mano, mi fece sollevare lo sguardo e vidi Gesù, in piedi di fronte a me, ed in quel momento avvenne la mia conversione. Quando ho riaperto la mia mano, ero di nuovo nel negozio al centro commerciale, e quella donna mi stava ancora parlando. Mi diede l’indirizzo della sua chiesa e subito dopo ho iniziato ad andare alla messa quotidiana”.

Come è diventato satanista?

“La mia entrata ufficiale fu quando vendetti la mia anima – o almeno così credevo – a 13 anni. Nel posto che frequentavo, una villa di adulti molto ricchi, c’erano tantissimi video games. Mi piacevano fantascienza e fantasy, e la loro abitazione era piena di questa roba. Mi piaceva nuotare e c’era una piscina lì, amavo i barbecue e loro ne avevano uno magnifico e c’era qualsiasi cosa un bambino possa desiderare in quella casa. Mentre nella mia famiglia su molte cose i miei genitori dicevano dei ‘no’, con queste persone era l’opposto: potevo fare tutto quello che volevo. Vuoi più cibo? Mangia a sazietà. Vuoi fumare la tua prima sigaretta? Eccola. Vuoi delle droghe? Serviti pure. Vuoi fare sesso? Accomodati. Ogni cosa era concessa, tutto era segreto, l’importante era non dirlo ai genitori e mi sembrava un posto fantastico”.

Ha parlato di aborti rituali e magia… ha fatto altri sacrifici nel nome di satana?

“I gruppi satanici che ho incontrato credevano che si deve uccidere per ottenere il favore di satana. Se un cane o un gatto è il meglio che hai, vanno bene anche quelli, ma il demonio vuole una vita umana. In America da quando è passata la legge sull’aborto nel 1973 ci sono stati 53 milioni di bambini uccisi….i satanisti hanno esultato per questo…

Quando avevo 14 anni ci fecero fare un’orgia, che includeva tutti i maschi dai 12 ai 15 anni e una donna che aveva più di 18 anni, col solo scopo di metterla incinta; mi era stato spiegato che qualche mese dopo ci sarebbe stato un aborto e che volevano che li aiutassi. Non avevo la minima idea di cosa fosse un aborto, ricordo di aver sentito i miei genitori sussurrarlo e quindi pensavo fosse una parolaccia. Quindi tornai nella setta e chiesi ai capi che cosa fosse. Mi spiegarono che avrei dovuto uccidere il bambino all’interno del corpo della donna, non mi dissero che avrei dovuto distruggere un grumo di cellule o del tessuto o qualcosa del genere, dissero esplicitamente che avrei dovuto uccidere il bambino…Ho fatto 146 aborti da satanista, 5 dei quali nella mia prima setta e 141 come Alto sacerdote del gruppo più grande”…

In una delle sue prime esperienze, King si è rivolto ad un adepto satanista anziano esprimendogli la sua preoccupazione circa il fatto che uccidere un bambino fosse illegale.

L’anziano gli rispose:

“Non ti preoccupare, finché è dentro, nel grembo della donna, è perfettamente legale“.

Le “missioni” descritte nei siti delle sette sataniche, del resto, sono dichiaratamente pro aborto con la scusa della libera scelta delle donne: viene enfatizzato lo slogan che le donne sono padrone del proprio corpo, (vedi soggetti come la Emma Bonino quì in Italia) e con questo falsa idea di “libertà” si permette l’infanticidio (si veda ad esempio la battaglia anti cristiana e pro aborto della setta americana The Satanic Temple www.facebook.com/flx/warn/ ).

King ha anche spiegato come le sette sataniche abbiano amici potenti tra i tutori dell’ordine e tra i politici e gli amministratori delle città in cui lui ha vissuto queste esperienze, e soprattutto tra i medici, e i paramedici che lavorano nelle cliniche dell’aborto. Tanto che a volte i riti si celebravano dentro cliniche abortiste .....

Zachary King afferma:

”La Chiesa Mondiale di Satana non è l’unica organizzazione che fa sacrifici satanici in queste strutture. Ci sono altre organizzazioni di stregoneria, la Wicca, in cui si praticano riti orgiastici, anche questi gruppi sono coinvolti in aborti che commettono all’interno di queste strutture di alto profilo. A volte è il direttore della struttura o qualche amministratore di alto livello, o talvolta, il medico è un satanista e vi invitano a entrare e partecipare ad un aborto…poi loro faranno una cerimonia alla fine della giornata. Ora, alla fine della giornata, tutti i giorni, i gruppi satanici fanno un rituale di “messa nera”, di solito intorno a mezzanotte, che dura circa 2 o 3 ore, in cui si dedicano a satana tutti i bambini che sono stati uccisi quel giorno. Non importa il motivo per cui le donne hanno fatto l’aborto, in ogni caso tutti i bambini abortiti vengono dedicati a satana alla fine della giornata”.


Dopo 26 anni di coinvolgimento con l’occulto, Zachary è diventato un guerriero di Gesù Cristo e vuole condividere la sua conoscenza per la protezione del popolo di Dio.

La testimonianza di Zachary è fonte di ispirazione che dimostra come la misericordia e il perdono di Dio sono veramente grandi e soprattutto mostra la profondità del Suo amore per noi.

Zachary vive attualmente in Florida, USA, con sua moglie. Oggi è un evangelizzatore a livello internazionale, diffonde la storia della sua miracolosa conversione dal satanismo alla Chiesa cattolica.

A quanto affermato nell’articolo aggiungiamo di aver saputo da personale paramedico di un importante ospedale italiano, famoso per gli aborti, che vi sono medici che consacrano i neonati a Satana, fatto di cui è stato informato subito il cappellano. E’ certo comunque, e comprovato, che nulla riuscirà su bambini le cui madri vivono una vita cristiana, frequentano i Sacramenti e hanno l’accortezza di far benedire loro stesse e la creatura che deve nascere da un sacerdote. Poi il Battesimo eliminerà eventuali tentativi di maleficio.

Confida nell’aiuto e nell’amore di Maria. Prega con fede l’invocazione della Medaglia Miracolosacon l’aggiunta propria della Milizia dell’Immacolata suggerita da San Massimiliano Kolbe:

O Maria, concepita senza peccato, prega per noi che a Te ricorriamo e per quanti a Te non ricorrono, in particolare per i nemici della santa Chiesa e per quelli che Ti sono raccomandati.

SAN MASSIMILIANO KOLBE
: Questa medaglietta è chiamata comunemente “miracolosa”, poiché, in effetti, essa ha operato innumerevoli conversioni. L’Immacolata si compiace di far scendere incessantemente numerosissime e svariate grazie su coloro che la portano al petto con devozione. (SK 1226)

Fonte di questo articolo:
noalsatanismo.wordpress.com/…/dalle-grinfie-d…

Fonte originale
www.lifenews.com/…/former-satanist…

Altre fonti:
www.facebook.com/flx/warn/

www.kolbemission.org/…/645

www.interris.it/…/dalle-grinfie-d…
Merysa
Il vangelo di oggi parla chiaramente di perdono, chi non comprende questo non può nemmeno giudicare a proprio piacimento e simpatia coloro che mettono in pratica la PAROLA DI CRISTO.. quanta ipocrisia nel condannare il vicario di Cristo!

Mt 18,21-35
In quel tempo, Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? …More
Il vangelo di oggi parla chiaramente di perdono, chi non comprende questo non può nemmeno giudicare a proprio piacimento e simpatia coloro che mettono in pratica la PAROLA DI CRISTO.. quanta ipocrisia nel condannare il vicario di Cristo!

Mt 18,21-35
In quel tempo, Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.
Per questo, il regno dei cieli è simile a un re che volle regolare i conti con i suoi servi. Aveva cominciato a regolare i conti, quando gli fu presentato un tale che gli doveva diecimila talenti. Poiché costui non era in grado di restituire, il padrone ordinò che fosse venduto lui con la moglie, i figli e quanto possedeva, e così saldasse il debito. Allora il servo, prostrato a terra, lo supplicava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò ogni cosa”. Il padrone ebbe compassione di quel servo, lo lasciò andare e gli condonò il debito.
Appena uscito, quel servo trovò uno dei suoi compagni, che gli doveva cento denari. Lo prese per il collo e lo soffocava, dicendo: “Restituisci quello che devi!”. Il suo compagno, prostrato a terra, lo pregava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò”. Ma egli non volle, andò e lo fece gettare in prigione, fino a che non avesse pagato il debito.
Visto quello che accadeva, i suoi compagni furono molto dispiaciuti e andarono a riferire al loro padrone tutto l’accaduto. Allora il padrone fece chiamare quell’uomo e gli disse: “Servo malvagio, io ti ho condonato tutto quel debito perché tu mi hai pregato. Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?”. Sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non avesse restituito tutto il dovuto.
Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello».
Ma, mi scusi, cosa c'entra questo commento? Non ha nessuna attinenza con l'articolo
antiprogressista likes this.
elleccu likes this.
Solo 146 aborti? Per essere considerato un grande d'Italia da parte di Bergoglio bisogna averne praticati almeno diecimila !
Merysa
Il vangelo di oggi parla chiaramente di perdono, chi non comprende questo non può nemmeno giudicare a proprio piacimento e simpatia coloro che mettono in pratica la PAROLA DI CRISTO.. quanta ipocrisia nel condannare il vicario di Cristo!

Mt 18,21-35
In quel tempo, Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? …More
Il vangelo di oggi parla chiaramente di perdono, chi non comprende questo non può nemmeno giudicare a proprio piacimento e simpatia coloro che mettono in pratica la PAROLA DI CRISTO.. quanta ipocrisia nel condannare il vicario di Cristo!

Mt 18,21-35
In quel tempo, Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.
Per questo, il regno dei cieli è simile a un re che volle regolare i conti con i suoi servi. Aveva cominciato a regolare i conti, quando gli fu presentato un tale che gli doveva diecimila talenti. Poiché costui non era in grado di restituire, il padrone ordinò che fosse venduto lui con la moglie, i figli e quanto possedeva, e così saldasse il debito. Allora il servo, prostrato a terra, lo supplicava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò ogni cosa”. Il padrone ebbe compassione di quel servo, lo lasciò andare e gli condonò il debito.
Appena uscito, quel servo trovò uno dei suoi compagni, che gli doveva cento denari. Lo prese per il collo e lo soffocava, dicendo: “Restituisci quello che devi!”. Il suo compagno, prostrato a terra, lo pregava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò”. Ma egli non volle, andò e lo fece gettare in prigione, fino a che non avesse pagato il debito.
Visto quello che accadeva, i suoi compagni furono molto dispiaciuti e andarono a riferire al loro padrone tutto l’accaduto. Allora il padrone fece chiamare quell’uomo e gli disse: “Servo malvagio, io ti ho condonato tutto quel debito perché tu mi hai pregato. Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?”. Sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non avesse restituito tutto il dovuto.
Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello».
Il compagno don Bergoglio trascura un piccolo particolare:
Per ottenere la misericordia di Nostro Signore occorre pentirsi e proporre di non peccare più.
Invece l'argentino vestito di bianco e con le scarpe nere "plaude il vizio e la virtù deride"

Stilum curiae: "PLOUMEN, LEADER ABORTISTA OLANDESE, PREMIATA CON LA MEDAGLIA DI SAN GREGORIO MAGNO DALLA SANTA SEDE."
Merysa
Questa è un'associazione contro Bergoglio che manipola le informazioni reali, ormai è fin troppo palese qual'è la vostra intenzione.. questo sito ormai non fa altro che raccontare a proprio piacimento la verità, rimane sempre il fatto che non riuscirete mai a mettere confusione perché alla fine il Signore è giudice e se Bergoglio è Papa è per volere di Dio, altrimenti non lo avrebbe mai permesso.…More
Questa è un'associazione contro Bergoglio che manipola le informazioni reali, ormai è fin troppo palese qual'è la vostra intenzione.. questo sito ormai non fa altro che raccontare a proprio piacimento la verità, rimane sempre il fatto che non riuscirete mai a mettere confusione perché alla fine il Signore è giudice e se Bergoglio è Papa è per volere di Dio, altrimenti non lo avrebbe mai permesso. SAREMO GIUDICATI CON LA STESSA MISURA CON IL QUALE GIUDICHIAMO IL PROSSIMO.. E BERGOGLIO È IL VICARIO DI CRISTO.
Walter
Personalmente non sono sedevacantista, anche perché non sono protestante, e penso che Bergoglio sia Papa. Ciò non toglie che ci siano stati papi eretici in passato... Se fossi Bergoglio sarei il primo ad essere preoccupato per la mia sorte…
Tempi di Maria likes this.
Walter
Si parla tanto, anche in maniera strumentale, di quel: et nos inducas in tentationem, ed ho trovato un commento di San Giovanni Crisostomo che parla proprio della tentazione riferita alla parabola del banchetto nuziale …. Adesso non vorrei aprire un dibattito, ma mi ha fatto molto riflettere…

“Quante volte Dio tenta la sua Chiesa, entra in essa per vedere coloro che sono riuniti, e se trova …More
Si parla tanto, anche in maniera strumentale, di quel: et nos inducas in tentationem, ed ho trovato un commento di San Giovanni Crisostomo che parla proprio della tentazione riferita alla parabola del banchetto nuziale …. Adesso non vorrei aprire un dibattito, ma mi ha fatto molto riflettere…

“Quante volte Dio tenta la sua Chiesa, entra in essa per vedere coloro che sono riuniti, e se trova qualcuno che non ha l’abito nuziale gli domanda: perché ti sei fatto cristiano se hai trascurato queste azioni? Questo tale Gesù Cristo lo consegna ai suoi ministri, cioè ad alcuni maestri di seduzione, i quali legano le sue mani, cioè le sue azioni, e i suoi piedi, cioè le aspirazioni della sua anima, e lo gettarono nelle tenebre, cioè negli errori o dei Gentili o dei Giudei o degli eretici; in primo luogo infatti sono più vicine le tenebre dei Gentili, che disprezzano la verità che non udirono; poi quelle esteriori dei Giudei che videro ma non credettero, e specialmente quelle esteriori degli eretici, che udirono e appresero.”

catenaaureasintesi.blogspot.com/…/matteo-capitolo…
Tempi di Maria likes this.
Merysa
Certamente, ma nel Vangelo il Signore Gesù ci insegna il Padre Nostro, e ci sono diverse versioni

.... Lo sfondo dei due racconti è lo stesso: it.wikipedia.org/wiki/Ges%C3%B9mostra alla sua gente qual è la forma correttadi rivolgersi a Dio. Matteo presenta Gesù mentre parla alle folle, mentre Luca riferisce la preghiera in un secondo momento, dove Gesù risponde <<ad uno dei suoi discepoli, [..…More
Certamente, ma nel Vangelo il Signore Gesù ci insegna il Padre Nostro, e ci sono diverse versioni

.... Lo sfondo dei due racconti è lo stesso: it.wikipedia.org/wiki/Ges%C3%B9mostra alla sua gente qual è la forma correttadi rivolgersi a Dio. Matteo presenta Gesù mentre parla alle folle, mentre Luca riferisce la preghiera in un secondo momento, dove Gesù risponde <<ad uno dei suoi discepoli, [..] dicendo loro>> (Luca 11:1-2), parlando comunque ad una pluralità persone presenti.

... la Chiesa primitiva optò per il testo di Matteo, probabilmente perché più adorno e bilanciato. La differenza fra le due versioni può altresì indicare che Gesù non volesse indicare una preghiera da recitare a memoria, ma un modello da seguire rivolgendosi al Padre.

Agostino d'Ippona a più riprese sul it.wikipedia.org/wiki/Problema_del_male morale, dell'it.wikipedia.org/wiki/Anima, afferma che Dio non può compiere il male, ma lascia che accada, che Satana e i suoi angeli lo pongano in atto. Propriamente, Dio non tenta nessuno verso il peccato, ma lascia che altri inducano i cristiani a cadervi, come prova della fede, e come fu anche per Gesù nelle it.wikipedia.org/wiki/Tentazioni_di_Ges%C3%B9.

il latino in-ducas e il greco eis-enenkesriflettono anche un aspetto peculiare della teologia biblica, in cui l'affermazione dell’unicità di Dio e della sua azione nel mondo porta alla drammatica consapevolezza che sia Dio stesso a "condurre" il credente "verso la prova" (come è narrato, per esempio, nel it.wikipedia.org/wiki/Libro_di_Giobbe).
La versione presente nel it.wikipedia.org/wiki/Lezionariopubblicato nel dicembre 2007 dalla it.wikipedia.org/wiki/Conferenza_Epis…, ispirandosi a quello che poteva essere un originale aramaico, propone la traduzione «non abbandonarci alla tentazione»it.wikipedia.org/wiki/Padre_nostro. Alcuni it.wikipedia.org/wiki/Vangeli_apocrifi[it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia%3aUso…] hanno un'altra forma per la frase in questione, argomentando implicitamente che Dio non può tentare i suoi fedeli.
@Merysa
Ella, evidentemente, ignora che quella di Bergoglio è un traduzione volutamente errata, simile a quella fatta da Lutero: Scelga pure lei se vuole seguire Bergoglio o Nostro Signore:
Padre Nostro in versione sacrilega.
--------
Bergoglio vuole cambiare il Padre Nostro? - Danilo Quinto - 5 dicembre 2017
..........
Come (volendo) si sarebbe potuto cambiare il Pater Noster liturgico
.......…More
@Merysa
Ella, evidentemente, ignora che quella di Bergoglio è un traduzione volutamente errata, simile a quella fatta da Lutero: Scelga pure lei se vuole seguire Bergoglio o Nostro Signore:
Padre Nostro in versione sacrilega.
--------
Bergoglio vuole cambiare il Padre Nostro? - Danilo Quinto - 5 dicembre 2017
..........
Come (volendo) si sarebbe potuto cambiare il Pater Noster liturgico
...........
Anche la moderna tecnologia dà ragione a San Girolamo
Kiakiar likes this.
Tra le tante cose degne di nota nell'intervista lunga di cui ho citato la fonte nell'articolo è la seguente:

Intervistatore: Ti è mai capitato di non riuscire a completare un aborto o di ottenere risultati con il tuo rituale a causa delle persone che pregavano fuori della clinica?

Zachary King: Più di una volta, abbiamo avuto un bambino che sfidando ogni probabilità è sopravvissuto all'aborto. …More
Tra le tante cose degne di nota nell'intervista lunga di cui ho citato la fonte nell'articolo è la seguente:

Intervistatore: Ti è mai capitato di non riuscire a completare un aborto o di ottenere risultati con il tuo rituale a causa delle persone che pregavano fuori della clinica?

Zachary King: Più di una volta, abbiamo avuto un bambino che sfidando ogni probabilità è sopravvissuto all'aborto. Una volta quando arrivai in una clinica per aborti c'erano persone ai due lati della strada. Da un lato c'erano persone che pregavano e gridavano contro l'aborto, mentre dalla parte in cui stavo io c'erano ovviamente persone a favore dell'aborto, che strillavano ogni sorta di oscenità contro quelli dall'altra parte della strada. Una volta entrati, guardammo fuori e vedemmo che tutte le persone al di là della strada erano inginocchiate. Quel giorno l'aborto che avevamo programmato per un rituale non riuscì. Credo che questa cosa mi sia capitata più o meno tre volte, e tutte e tre le volte... È curioso, ma non avevo mai realmente compreso che tutti i tre aborti erano stati vanificati dalle preghiere che continuavano là fuori.