Clicks3.3K
it.news
83

Cardinale Sarah chiama Francesco implicitamente "falso profeta"

Il cardinale Robert Sarah ha detto il 25 maggio a Parigi, alla presentazione del suo nuovo libro, che i prelati che "annunciano sonoramente cambiamenti e rotture" sono dei "falsi profeti".

Sarah continua sottolineando che non è un oppositore di Papa Francesco. Tuttavia, Francesco è tra quelli che "annunciano sonoramente cambiamenti".

Nell'ottobre 2014 ha affermato che "il mondo è cambiato la Chiesa non si può chiudere in presunte interpretazioni dei dogmi" (La Nación).

Nell'ottobre 2014 ha detto che “la Chiesa non dovrebbe temere il cambiamento” (Radio Vaticana).

Nell'ottobre 2015, Francesco ha insistito che la Chiesa non può essere un museo, ma deve essere aperta al "cambiamento" (Reuters).

Nel novembre 2015, ha detto a un incontro della Chiesa italiana che il Cattolicesimo può e deve "cambiare" (Radio Vaticana).

L'8 giugno 2019, Francesco ha detto ai membri di Rinnovamento Carismatico che avere paura del "cambiamento" è una tentazione del diavolo.

Francesco ha de facto cambiato l'insegnamento della Chiesa su matrimonio, ricezione della Santa Comunione, pena di morte, inferno e perfino sulle stesse parole della Preghiera del Signore.

Foto: Robert Sarah, © Michael Swan, CC BY-ND, #newsPlthtvknfg
polos
Meno male che c'è anche chi è più esplicito: ULTIMO RADUNO della RESISTENZA CATTOLICA
maria immacolta likes this.
Parli chiaro, "Sia invece il vostro parlare sì, sì; no, no; il di più viene dal maligno.
Marziale
solosole
O vicario di lucifero
nolimetangere likes this.
e col sinodo sull'Amazzonia a Roma, sdogana matrimonio (di qualsiasi tipo col tempo) per preti, sacerdotesse, riti pagani e magici da ammirare e genuino culto, giurisdizione senza sacramenti
Confraternita San Bruno shares this.
Bravo
Romano Amerio, un grande studioso cattolico del '900, autore appunto di Iota unum, che è una critica "tradizionalista" di alcuni aspetti della Chiesa contemporanea, dice che la Chiesa non deve tradire il suo mandato di annunciare la Verità tutta intera, appunto senza cambiare una virgola, e che questo dovere viene prima ancora dell'amore. In Dio viene prima l'intelligenza, poi l'amore: non lo …More
Romano Amerio, un grande studioso cattolico del '900, autore appunto di Iota unum, che è una critica "tradizionalista" di alcuni aspetti della Chiesa contemporanea, dice che la Chiesa non deve tradire il suo mandato di annunciare la Verità tutta intera, appunto senza cambiare una virgola, e che questo dovere viene prima ancora dell'amore. In Dio viene prima l'intelligenza, poi l'amore: non lo dico io e neanche Romano Amerio, ma il Vangelo, e san Paolo e sant'Agostino.
Adesso appellarsi a un amore universale e generale e indistinto va di moda, ma la Verità viene prima.
Viene prima perché dalla Verità discende tutto, anche l'amore, la fratellanza e le opere. A volte le parrocchie sono agenzie di animazione sociale, e si dimenticano l'annuncio.
Tempi di Maria likes this.
Maath
Presto anche lui deve rendersi conto che accettare bergoglio come papa vuol dire aderire alle sue pseudo dottrine perchè anche denunciando così genericamente i falsi profeti del cambiamento, di fatto gli si da man forte continuando a sostenerli dicendo che sono ancora papi e vescovi e cardinali legittimi mentre questi cambiano di fatto con ambigue parole la dottrina e promuovono i futuri papi e …More
Presto anche lui deve rendersi conto che accettare bergoglio come papa vuol dire aderire alle sue pseudo dottrine perchè anche denunciando così genericamente i falsi profeti del cambiamento, di fatto gli si da man forte continuando a sostenerli dicendo che sono ancora papi e vescovi e cardinali legittimi mentre questi cambiano di fatto con ambigue parole la dottrina e promuovono i futuri papi e vescovi eretici senza che ci sia coscienza tra tutti i fedeli della Chiesa Cattolica che c'è l'eresia da fuggire e che bisogna fuggire da questi tizi oltre che dalle loro eresie. Speriamo solo che quando bergoglio o altri dopo di lui chiederanno ai Sacerdoti tutti e a Sarha e Burke un formale atto di obbedienza e fede nelle loro sparate questi abbiano il coraggio di rifuitare come rifiutò Don Alessandro Minutella quando furbescamente gli chiesero di obbedire non ai Papi o al Papa come istituzione e come lui aveva proposto di fare ma a bergoglio in persona specificatamente. Anche all'epoca di Napoleone Bonaparte si richiese ai sacerdoti quello che sembrava un semplice giuramento all'autorità legittima ma i sacerdoti santi non obbedirono perchè dietro quel giuramento c'erano le eresie illuministee l'asservimento allo stato e non a Dio.
Pietro da Cafarnao likes this.
Lo scisma c'è già e tante anime scendono nel baratro infernale. Il capo religioso al comando ha informato tramite il suo Vice di voler cambiare paradigma all'interno della Chiesa, attraverso un'intervista rilasciata attraverso Agensir. Il modo è Amoris Laetitia e i documenti ecumenici, in particolare quelli sulla "Dottrina della giustificazione" e "Dal conflitto alla Comunione" dove cattolici e …More
Lo scisma c'è già e tante anime scendono nel baratro infernale. Il capo religioso al comando ha informato tramite il suo Vice di voler cambiare paradigma all'interno della Chiesa, attraverso un'intervista rilasciata attraverso Agensir. Il modo è Amoris Laetitia e i documenti ecumenici, in particolare quelli sulla "Dottrina della giustificazione" e "Dal conflitto alla Comunione" dove cattolici e luterani riconfermano assieme, firmando i documenti, alcuni errori di Lutero, e di fatti cadendo sotto le scomuniche del Concilio di Trento. Cosa aspettano i successori degli apostoli che si dichiarano fedeli, che ci venga tolta anche la santa Eucaristia e la S.Confessione perché Omissis e il suo séguito di collaboratori eretici facciano festa?
nolimetangere likes this.