Clicks2.2K
it.news
81

Molte cose della tradizione "non più utili" - Cardinale di Curia

"Molte cose della tradizione, molte cose che appartengono a una cultura passata, non sono più utili." Questo ha detto il cardinale João Braz de Aviz al sito paraguaiano UltimaHora.com (14 luglio)

Parlando della vita religiosa, Aviz ha fatto un esempio: “Ci sono modi di vita legati ai fondatori che non sono essenziali: il modo di pregare, il modo di vestirsi". Invece, Aviz vuole conservare un vago “carisma speciale dei fondatori”.

Il cardinale afferma che “abbiamo” ora una “visione più globalizzata di tutto". Di conseguenza, "non è vero" per lui che "la mia cultura è più importante della cultura degli altri", come se la cultura occidentale non stesse dominando brutalmente ovunque.

Aviz vuole ridimensionare il sacerdozio nella vita religiosa: "Oggi dobbiamo pensare al sacerdozio non come alla cosa più importante". Nella vita consacrata, "il sacerdozio non dovrebbe occupare il primo posto".

Foto: João Braz de Aviz, © Mazur/catholicnews.org.uk, CC BY-NC-SA, #newsPengmnybhk
Ritengo che certe affermazioni del Cardinale João Braz de Aviz siano gravi, rese ancora più gravi perché dette dal Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica.
Con rispetto, ma anche con chiarezza e libertà, mi permetto di ricordare che:
1 - sono i Fondatori stessi e le Comunità di Fondazione che, ispirati nientemeno che dallo Spirito Santo, …More
Ritengo che certe affermazioni del Cardinale João Braz de Aviz siano gravi, rese ancora più gravi perché dette dal Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica.
Con rispetto, ma anche con chiarezza e libertà, mi permetto di ricordare che:
1 - sono i Fondatori stessi e le Comunità di Fondazione che, ispirati nientemeno che dallo Spirito Santo, hanno indicato quale sia la "Forma di Vita" nella quale il Carisma si incarna e quali siano gli aspetti essenziali al Carisma stesso. I Consacrati/e dunque: si ispirano ai loro Fondatori, non al Cardinale - vengono formati alla sequela di Cristo nel loro Istituto dai Fondatori, non da lui - devono rimanere fedeli al loro carisma e alla loro spiritualità, non alle sue opinioni - spetta a loro discernere quali aspetti possano essere mutati, sempre comunque allo scopo di risalire "alle radici del carisma stesso" e conservarne la fedeltà, non per adeguarsi alla modernità - devono quindi obbedienza ai Fondatori innanzitutto, non a lui.
2 - Tutti gli Ordini Monastici, Istituti e Congregazioni Religiose e Secolari hanno eseguito un lungo e approfondito rinnovamento della loro Regola adeguandosi alle indicazioni del Concilio Vaticano II e tutte hanno ricevuto la recente autenticazione della Chiesa. Nessun Sinodo locale ha un'autorità superiore al Concilio da poter cancellare o modificare la loro Riforma conciliare.
3 - Il Cardinale e la Congregazione stessa sono al servizio della Vita Consacrata. Sono chiamati a favorirla e ad autenticare o meno i Carismi e le Regole che lo Spirito Santo ha suscitato o suscita nella Chiesa, non a pretendere di sostituirsi allo Spirito Santo e ai Fondatori.
4 - Proponendo "una vita consacrata nuova, alternativa, profetica, intercongregazionale, interistituzionale" e obbligando i religiosi/e a "disimparare modelli, ricette, schemi e strutture prefissate", l'Instrumentum Laboris (n. 129) ignora i fondamenti biblici della consacrazione e priva i religiosi della loro identità carismatica, della spiritualità del loro Fondatore/ice, della loro storia ecclesiale e congregazionale. Se avvenisse così, in pratica, si affosserebbe la Vita Consacrata. Più o meno come ha fatto il "riformatore" Lutero.
5 - Proprio lei, Monsignore, dovrebbe sapere che gli Ordini religiosi nei quali l'apostolato spirituale è costitutivo del Carisma sono detti "clericali". In questi, a differenza di quelli "laicali", il sacerdozio non è in funzione della comunità religiosa ma occupa un posto specifico senza il quale l'esercizio del carisma stesso rimarrebbe inadempiuto.
6 - Quanto all'apertura al sacerdozio coniugato, il motivo della "carenza" di sacerdoti (motivo più numerico che ascetico, noti bene!...) è contraddetto dall'evidenza della maggiore disponibilità dei sacerdoti celibi rispetto agli eventuali coniugati (n. 129). E' il sacerdozio di quanti sono chiamati al celibato (e dei religiosi) che favorirà il ministero sacerdotale!
Mi fermo. Faccia il favore, la prego Monsignore, di portare in dono alla Chiesa amazzonica la Vita Monastica e Consacrata con le ricchezze ed i frutti, spirituali e sociali, che hanno saputo portare nell'intera storia della Chiesa. Diversamente, deruberà lei stesso la Chiesa amazzonica di una ricchezza alla quale ha diritto.
ricgiu
ma sì! lasciamo che si sfoghino! tanto il "fenomeno" è inarrestabile e, pare, irreversibile. Vediamo fino a che punto di abiezione arriverà il Vaticano Modernista.... speriamo in fretta perché quest'agonia duri poco!
fidelis eternis and one more user like this.
fidelis eternis likes this.
Ad esempio sono diventate inutili le prebende ai cardinali, come pure l'otto per mille alla Chiesa non più Cattolica.
I soldi dell'otto per mille? Agli iman mussulmani !
Vedi anche:
Niente più 8 x 1000 a chi sta distruggendo la Chiesa Cattolica
herrick and 2 more users like this.
herrick likes this.
Suari likes this.
Ninoliva likes this.
Diodoro
Se il Vangelo fosse MIO - e non "Vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio" (Mc 1, 1). Se la Chiesa predicasse se stessa - come la Neochiesa in effetti fa-, e non Lui
Gli empi prendono sempre maggior coraggio e si mostrano per quel che sono. Disprezzano Dio e la Fede dei semplici. Loro così intelligenti, così svegli, così evoluti non hanno bisogno del bello e del buono. Ma allora come fanno ad avere tanta stima per i popoli primitivi che adorano spiriti, invocano demoni e sono devoti a forze primordiali?
Marziale
Pochi secoli fa sarebbe arso su di una pira per satanismo. Ora il Progresso ha raggiunto il suo apice.
Christoforus78 likes this.
il vandea
Ma quest'uomo vomita le urla dell'inferno !!
Fatima.
E nemmeno lui dovrebbe occupare il posto che occupa...