Clicks3.6K
it.news
2

Ripreso: Francesco raggirato da presunto attivista sulle "molestie" [VIDEO]

Dopo l'udienza generale del 20 febbraio, Papa Francesco ha incontrato un gruppo di attivisti anticlericali polacchi che sfruttano le "molestie".

Il gruppo era guidato dai parlamentari polacchi Joanna Scheuring-Wielgus e Marek Lisiński, a capo dell'oscura fondazione
"Don't be afraid" ["Non avere paura"].

I due hanno presentato a Francesco un "rapporto" su "molestie" del clero non confermate in Polonia.

Francesco ha cominciato a pregare con loro, in quanto sembra nessuno gli abbia detto che Scheuring-Wielgus e Lisiński sono atei militanti.

Quando ha sentito che Lisiński era stato vittima di presunte "molestie", Francesco gli ha baciato le mani. Poi gli ha promesso di leggere il "rapporto" nel prossimo sinodo.

Scheuring Wielgus è un'attivista pro-gay a favore dell'aborto. Ha detto che a nessuno è permesso definire un bambino non nato "bambino" o "essere umano". Con il suo rapporto, punta a provocare "le dimissioni dell'episcopato polacco".

Lisiński ha detto alla radio nazionale polacca di volere del denaro, dando come esempio l'Australia o gli USA.

Da ex alcolizzato, afferma di essere stato "molestato" dal suo parroco quando era chierichetto all'età di 13 anni, anche se non esiste alcuna prova che abbia mai avuto quella funzione.

La Chiesa è tra le pochissime organizzazioni in Polonia che ha creato regolamenti speciali contro le molestie sessuali su minori. Nondimeno, il "rapporto" attacca solo la Chiesa.

Contiene pochissimi casi di molestie provati. La diocesi di Opole ha già pubblicato un lungo elenco che dettaglia le molte falsità presentate su un sacerdote di Opole accusato di molestie.

#newsCqaqksefog

Non credo raggirato, troppo banale. He knows what he does
Marziale likes this.