언어
클릭 수
974
giovanipromanduria

ABBIAMO MOLTO DA MEDITARE!!!



www.t.me/giovanipromanduria

Riportiamo di seguito il testo integrale del messaggio segreto della Vergine dell'Eucaristia dato alla confidente Debora il 1 Novembre 1994 ma che è stato concesso di rivelare solo il 23 Novembre 1996.

C'è molto da meditare alla luce di quanto è stato scritto nella storia dell'umanità da quel tempo ad oggi...


MESSAGGIO SEGRETO DI MARIA SS.

del 1° Novembre 1994

che la Madonna, il 23 Novembre 1996, ha detto a Debora

di rivelare

“Cara piccina Mia, il Mio Cuore è pieno di amarezza: il Cuore Santissimo di Mio Figlio è straziato! Figlia Mia, quanti flagelli ancora dovranno cadere sulla vostra terra prima che i cuori di questi Miei figli si decidano per il Signore? Le tenebre ormai sono scese sull’intera umanità e perfino le lampade che hanno olio, non bruciano più!

Figliola, figliola Mia, l’ora delle terribili prove è giunta, ma quante volte Io, Maria la Vergine di Nazareth, da Mamma premurosa e profondamente preoccupata, sono apparsa ed ho moltiplicato i Miei figli ed i Miei segni: ma quante volte ho ricevuto insulti e disprezzo!

Ora però è arrivato il Tempo della Giustizia di Dio ed Io non riesco più a placare la Sua Giustizia-Ira.

O Figlia, se non vi amasse il Mio Gesù che sarebbe di voi?

In questo tempo di Divina Giustizia ci sarà anche l’immensa Misericordia che potrà ancora accogliere e perdonare i peccati e gli errori cosparsi da tanti figli Miei Consacrati (teologi), serrando le porte a Gesù che sempre bussa al “loro cuore”, per gettarsi nella disperazione dei loro pensieri.

Figlia Mia, è infinito il Mio dolore, soprattutto quando il dragone, soddisfatto, Mi rivolge tali parole: “Ecco le Tue sconfitte! Ora saranno i miei maledetti, le bestie del mio grande pascolo”.

Figlia Mia, se solo si aprisse il cuore alla speranza e si avesse fiducia nel Mio Cuore Immacolato, ognuno troverebbe il sicuro rifugio durante questo terribile momento che porta alla fine del regno del drago.

Figlia Mia, quanti invece di consacrarsi a quel Cuore Divino che tanto ama gli uomini fino a cospargere la terra ancora del Suo Sangue, in segno di purificazione, si donano all’Anticristo, divenendo, poveri figli, selvaggina per la sua diabolica caccia che porta alla seconda morte!

Figlia Mia, tanto è il Mio dolore per questa Italia, sede del diletto Vicario di Mio Figlio, dalla quale si dovrebbe emanare quella radiosa Luce, simbolo per tutte le genti!

Figlia Mia, Torino, Torino, che spada al Mio Cuore. Questa è la dimora della “serpe”, corona della massoneria, gloria della messa del dragone. O Torino, sarai punita dal Giudizio del Signore che tanto offendi, servendoti del nome blasfemo della Bestia.

Stai consumando sacrifici di figli non tuoi, stai violentando con la tua macchina di morte la creazione, unendoti con altre tue sorelle, sotto la dittatura del dragone. Non comprendi che stai firmando la tua stessa condanna?

La tua stessa acqua avvelenata ti colpirà, ti farà tanto soffrire come tu stai facendo nei confronti del Creatore Onnipotente! Pentiti! Pentiti! Pentiti! O trascinerai con i tuoi errori tanti figli nel diluvio della Giustizia che si abbatterà su di te.

E tu, figlio Mio, Giovanni Paolo II, sei solo: soffri con la tua Mamma, vedendo come Me passare tanti figli privi di Vita. Figlio Mio, prediletto Mio, Io illumino il cammino; ma quanti accolgono la Luce?

Roma, Roma, o Roma, ti stai adoperando contro il Vicario di Mio Figlio. La tua massoneria ecclesiastica sta costruendo su di te i suoi palazzi d’oro; ma credi che il Signore ti risparmierà?

Figlia Mia, questa umanità non cessa di far sorgere la pagana Alessandria!

Figliola, piango ancora, perché l’umanità rifiuta di ritornare al Signore, perseverando con ostinazione e ribellione, verso la strada della perdizione. Mai come ora si sono spalancate le porte dell’inferno, ma mai come in questo tempo, si sono spalancate le porte del Mio Cuore!

Figlia, verrà un castigo peggiore del diluvio e sarà il fuoco che brucerà tutti i crimini.

E voi, terre del Sud, che tanto Io amo e piango sui vostri vani discorsi, quali castighi il Signore ha preparato per voi !!! Il Mio Cuore è quotidianamente abbandonato da voi che un tempo eravate la culla del Mio riposo, dove vi abitavo perché i figli amavano vivere sotto la Mia protezione di Mamma.

Ma cosa siete diventate terre del Pietro Apostolo: sedi della Bestia, nascoste dietro i poteri del corno: il mezzo di comunicazione; della mantide nera; la violenza e la criminalità; il massimo potere: la politica!

Figliola, se queste terre non smettono di innalzare idoli, se i Miei Consacrati non ristabiliscono nella Casa di Dio l’Adorazione quotidiana all’unico Agnello, Gesù Cristo, molto sangue bagnerà scorrendo da pianura a pianura, perché, figlia Mia, il germe della distruzione totale mangerà da sotto: attraverso l’adesione al credo dell’ateismo.

Quell’uomo che viene dal grande prato verde non sarà solo minaccia per il Nord, ma contribuirà a spaccare ancora di più tutte le terre di questo Sud che Io tanto amo e prediligo per la debolezza.

Presto i flagelli della peste nera: il cancro (tumori), della peste bianca: l’AIDS e ogni forma di pestilenza vi invaderà se non si ristabilirà la devozione vera, dico quella vera, verso il Mio Cuore Immacolato.

Figlioli, il flagello dei terremoti, dei diluvi sono già sulla terra e gli Angeli già stanno suonando le trombe dai quattro angoli della terra. Non permettete, non permettete questo!

Figli Miei, vi scongiuro, vi prego, abbiate pietà delle Mie Lacrime di Sangue!

A te, a te in particolare oggi Mi rivolgo, terra degli ulivi (Puglia), che tanto Mi fai piangere: non farti dominare dall’idolatria alla politica: essa è una delle corna della Bestia, un mezzo che ti porterà prima alla delusione, alle lacrime amare e poi alla morte (distruzione).

Figlia Mia, Io desidero che questa terra si consacri al Mio Cuore Immacolato ed Io toccherò ogni punto apparendo e dando segnali perché porterò salvezza personalmente.

Ora quante città avrei da richiamare per destarsi, ma ciò che preme di più al Mio Cuore Immacolato sono gli imperi, i regni più grandi!

Tu, impero romano d’occidente ristabilito, terra che tante volte ho voluto toccare personalmente, quanti castighi attiri su di te! Ma ancora continui imperterrita verso la corsa al razionalismo, all’esplorazione di ciò che t’appartiene, anziché curarti dei tuoi figli che periscono d’ora in ora. Quella tua falsa sapienza, quell’illusionismo che porti al tuo popolo, ti porterà alla distruzione e di te non rimarrà che storia, come storia ne è rimasta della tua antica ispiratrice vinta dalla Chiesa Gloriosa di Mio Figlio che vincerà anche te e tu rimarrai sola col tuo marchio sulla fronte, sulla tua mano destra, (qui interiormente ho visto alcune sigle come: New York, U.S.A., New Zeland, Europa Unita, Australia, Israel, India, Cina, Giappone, Grande Macchina di Bruxelles e Lussemburgo computer, ecc. Ora non ricordo tutto, ma queste sigle le ho viste chiare), dove tale negazione di Dio ti porterà all’autodistruzione.

Io, Sposa della SS. Trinità, con lo Spirito Santo, contrapporrò a questa terra e alle sue amiche marchiate, i Miei segnali della benedetta Croce di Mio Figlio e seppur ti unissi con tante tue gemelle di peccato, non avresti scampo: solo il tuo pentimento muoverà a compassione il grande Cuore di Dio che con la Sua infinita Bontà ti tenderà ancora la mano affinché ti possa salvare!

Ancora l’ombra di quel comunismo che la Mia Luce divina ha sciolto! Quanto Mi fai penare lanciandoMi continui tradimenti.

Cara terra, così repressa dai figli dell’Anticristo, il Mio Cuore Immacolato ti farà risuscitare e tornerai ad essere santa, ma se non risponderai all’invito del Mio Papa bianco, cosa ne sarà di te? Cospargerai i tuoi errori ancora di più, dando inizio al terzo conflitto, minaccia che vedo incombere su questa umanità sempre di più.

E voi terre slave, o terre benedette dalla Mia Presenza, quante volte vi ho richiamate? Il Signore sarà buono con voi perché le vostre risposte non sono totalmente negative ed Io vi prometto: presto sarete liberate.

Bosnia, tu in particolare. Figlia Mia, con il Mio Corpo Glorioso voglio coprire tutta questa umanità, ma se l’umanità non terrà presente il Mio richiamo, vivrà i tempi predetti e poi … (qui trema un po’, anche la Sua Voce si abbassa) e poi un turbine di sangue.

Ragazza Mia, per questi dolorosi motivi Io, Madre Celeste, vengo dal Cielo nel mondo e vengo a chiedere a tutti indistintamente, a grandi e a piccoli della terra, preghiera e sacrifici uniti al Mio Papa.

Ora figlia, quello che ti ho svelato, desidero non sia ancora reso pubblico fino al giorno che Io avrò deciso. Medita queste parole, raccomandandoti il massimo silenzio; poi capiranno che ciò che porti è verità, come Verità è Gesù, il Salvatore del mondo.

Ti benedico. A presto”.

Quanto ho scritto mi è stato dettato tramite locuzione interiore dalla Madre di Dio ed io ne ho trascritto tutto il contenuto.