Clicks4.4K

Avola, profezie di fuoco sulla famiglia e sul peccato di omosessualità


Avola, 25 ottobre 1992
Madonna
"Raccomando a te e a tutti di pregare per gli uomini, che abbandonino l’egoismo, il proprio io, ridate la pace al mondo, pregate per la società, per le famiglie e prima di tutto pregate per la salvezza della Chiesa, per il sommo Pontefice, per i vescovi, per i cardinali, per i sacerdoti"

26 Aprile 1998
Madonna
"Ora vi chiedo figli, in questo ultimo tempo di secolo, portate Maria in ogni famiglia, portate Maria in ogni casa, pregate con l'Ave Maria poiché Io, sono l'ultima Stella per la vostra salvezza"

Avola, 28 Settembre 2003
Madonna
"Lasciate il mondo, lasciate la maledetta serpe che penetra nelle vostre famiglie per dividervi, vi morde per condurvi fuori dalla verità"

Avola, 29 Agosto 2004
Madonna
"Pregate, figli Miei, il Santo Rosario, che sia portato ad ogni famiglia, sforzatevi di amare Gesù intensamente, più che potete, in questo breve tempo sulla terra, che per voi sarà prezioso!"

Avola, 29 Giugno 2005
S. Paolo
"Il tempo è arrivato, Dio non può aspettare perché il principe del male sta cercando con tutta la sua falsità e menzogna di distruggere l’umanità e le famiglie"

Avola, 31 Luglio 2005
Madonna
"Vi invito ad essere Miei apostoli, portatori di pace e di amore nelle famiglie, nella società e per il mondo intero"

Avola, 31 Marzo 2006
Madonna
"Oggi è proprio (per) l'orgoglio che la Chiesa del silenzio è sotto la persecuzione più viva, dove lucifero sta distruggendo la famiglia"

Avola, 6 Aprile 2006
Madonna
"Il mondo deve conoscere la crudeltà dei regimi comunisti, nonostante gli interventi degli uomini politici. Il vero dramma è la famiglia, non rappresenta più la vera famiglia, divisi dalla prepotenza, calpestati i suoi sentimenti, gli ideali dell’uomo"

Avola, 1 Luglio 2006
Signore Gesù
"Desidero che il Santo Rosario sia recitato ovunque, in ogni luogo, nelle famiglie, nei posti di lavoro. Io sarò in mezzo a voi, vi guarderò uno ad uno e vi benedirò uno ad uno"

Avola, 25 Dicembre 2006
Signore Gesù
"Dai tu stesso l'esempio alla tua famiglia, ai tuoi amici, alle persone che ti circondano, affinché anche ognuno di loro possa compiere attorno a se degli atti d'Amore e quindi superare il suo piccolo io"

16 Maggio 2007
Signore Gesù
"Roma, Roma città santa di Cristo dove il Suo Vicario che lo rappresenta al Mondo, dovrà fuggire da Roma, la strada è già aperta con questi governanti del mondo che parlano di pace ma non la danno, che parlano di lavoro ma non lo danno, parlano di famiglia, ma dov'è la famiglia? Dove sono i figli ?"

24 Giugno 2007
Madonna:
"Cari figli, vengo a portarvi l'amore del Mio Divin Figlio, l'ora del rendiconto è prossima, pregate affinché io posso ripetere a voi, che siete la gioia, la speranza della Sua Divina opera, specie in tre regioni d'Italia dove il demonio sta distruggendo tante famiglie ed anime e tenta di sopprimere le anime religiose"

Avola, 30 Dicembre 2007
Madonna
"Non stancate il vostro spirito delle cose della Terra ma abbiate cura di tutte le anime, delle famiglie che vi sono state affidate. Oggi le famiglie si separano perché non c’è Dio, non c’è amore ed è qui, figli Miei adorati, che dovete parlare del Vangelo, del suo amore straordinario per tutti gli uomini"

Avola, 13 Ottobre 2008
Madonna
"Figlio, sono la Regina della Pace, vi chiedo di recitare il Santo Rosario tutti i giorni, nelle famiglie, in ogni posto ove vi troviate. Il Santo Rosario è l’arma potente per la salvezza delle vostre anime e per la pace nel mondo"

Avola, 28 Dicembre 2008
Madonna
"Oggi sono venuta con la Mia Famiglia per confortare tutti i Miei figli ed incoraggiare tutte le famiglie, noi continuiamo ad essere un modello, un esempio da sempre per tutte le famiglie, come Gesù Bambino che seguì il desiderio dei Suoi Genitori in accordo con il Padre Celeste. Soltanto quando fu chiamato alla Sua Missione ci separammo ma continuando sempre a rispettare, ad aiutare i Suoi Genitori quando c’era il bisogno. Anche le vostre famiglie devono rispettarsi vivendo in armonia, oggi più che mai la famiglia è soggetta a mettersi contro se stessa ed abusare. Pregate per le famiglie perché rimangano unite evitando il divorzio. Considerate sempre l’omosessualità un abominio punibile con la Geenna, se necessario correggete gli altri Cristiani in questo genere di questioni, discernimento con lo Spirito Santo che viene a confortare le famiglie e condurle alla Mia pace, al Mio aiuto, al Mio amore. I membri della stessa famiglia dovrebbero lavorare insieme ed aiutarsi reciprocamente, evitando di litigare e di criticarsi vicendevolmente, pregate insieme. Cercate le opportunità per incoraggiare le comunicazioni e le comprensioni reciproche, impegnandovi di creare l’armonia in famiglia, nella vostra famiglia! Potrete contribuire alla pace mondiale, continuate a seguire l’esempio della Mia Santa Famiglia . Pregate tutti insieme per l’unità della famiglia"

Avola, 27 Marzo 2011
Madonna
"Lo Spirito scenderà furioso su tutta la natura. Gli eventi e le maledizioni eseguiranno il desiderio di Dio e si scateneranno in mezzo a voi le contrarietà in famiglia, tra figli e padri, e le persone che vi circondano, perché qualcuno ha mandato via lo Spirito Santo"

Avola, 26 Aprile 2011
Madonna
"Potete contribuire al processo di pace, diffondendo il vostro amore verso coloro che vi circondano, specialmente verso i membri delle vostre famiglie"

Avola, 24 Agosto 2011
Signore Gesù
"Ricorda, chi molto Mi ama, molto è perdonato e a chi molto ama il prossimo, la famiglia, moltissimo è perdonato"

Avola, 2 Ottobre 2011
Madonna
"Sono felice di ricevere i vostri Rosari per le Mie intenzioni, vi invito tutti a recitarlo ogni giorno, e ancora più bello sarebbe pregarlo insieme alla propria famiglia, benedette sono quelle famiglie che pregano insieme"

Avola, 7 Ottobre 2011
Madonna
"Miei cari figli, accoglietemi in casa vostra come se stessi scendendo le scale per entrare nel vostro salotto, vi ho già detto di far pregare il Rosario nelle vostre famiglie, vi ripeto la stessa richiesta nel giorno della Mia ricorrenza, se anche recitate una sola decina insieme, vedrete le grazie di pace che porterò nella vostra famiglia. Molte famiglie sono divise da piccole gelosie e rancori, serbati dagli uni nei confronti degli altri, per questioni a volte solamente di orgoglio. Vi chiedo di cercare il perdono reciproco, di appianare le divergenze e pregando il Rosario favorirete la pace nelle vostre famiglie, che ognuno di voi faccia il dovere del vostro giuramento ai piedi dell'altare, quando vi siete uniti. Condividendo il Mio amore, vi scambiate amore a vicenda e solo vivendo in pace nelle proprie famiglie che la pace arriverà a tutti, è per questo che vi chiedo spesso di pregare per la pace nel mondo, perché le guerre non appaiano nei vostri Paesi e la mano di satana non prevalga".
_______________________

AVOLA, BREVE RACCONTO DEI FATTI

MONS. RENÉ LAURENTIN, IL PIÙ GRANDE ESPERTO DI APPARIZIONI MARIANE, PARLA DEGLI EVENTI MARIANI DI AVOLA.


La sua valutazione sembra essere positiva. Mi è capitato più di una volta di leggere Mons. Laurentin prendere posizioni dure e talvolta anche molto dure nei confronti di apparizioni che mostrassero problematiche più o meno gravi. Nella breve trattazione del caso di Avola Laurentin coglie alcuni criteri di autenticità importanti legati sia al tenore del messaggio, che alla devozione, che alla personalità del veggente.
Tutto lascia ben sperare...


* * *

Il 24 luglio 1990 la "Madonna appare" su un pino nella contrada di Mammanelli ad Avola, ad un vecchio agricoltore, Giuseppe Auricchia, nato nel 1916, vedovo e padre di quattro figli: una femmina e tre maschi, tutti sposati. Giuseppe Auricchia è un modesto contadino che ha frequentato le scuole elementari e la cui vita si è svolta tra la casa, il lavoro nei campi e la chiesa. E un uomo affabile, ospitale ed umile.

Racconta in questa maniera la sua prima visione della Vergine: «A mezzogiorno, ero vicino alla mia fattoria ed ecco che all’improvviso una luce ha accecato il mio viso. Ho avuto molta paura e dall’alto ho visto scendere una nube ovale molto luminosa. La nube si è posata su un pino a pochi metri da me. Allora ho visto uscire da essa una donna di circa vent’anni, interamente vestita di bianco, straordinariamente risplendente. In vita portava una sciarpa dorata e dalle sue spalle scendeva un lungo mantello bianco. Il suo volto era radioso, di una bellezza indescrivibile».

La donna lo invita ad avvicinarsi e gli rivela: «Sono la Madre di Dio. Pregate, recitate il rosario. Tornerò ancora e ti parlerò di nuovo. Recitate questa preghiera: "Regina del Cielo e della Terra, abbi pietà e misericordia per l’umanità"».

Da quel giorno in poi, a Mamma- nelli, la Madonna è ritornata sempre puntualmente a mezzogiorno, ogni ultima domenica del mese. E in quei momenti che Ella svela al veggente dei messaggi e dei segreti destinati a tutta l’umanità. La visione era stata preceduta dalla visita di una donna, vestita di nero, che teneva per mano un bambino di circa sei anni. La donna chiede di potersi riposare un po’ e di avere qualche cosa da mangiare. Auricchia la invita ad entrare da lui e le offre pane e formaggio, uova e vino, mostrando a questa donna un letto in cui se vuole può riposarsi; le assicura che nessuno la disturberà. Dopo lascia la stamberga e riprende il suo lavoro nei campi. Al suo ritorno, la madre e il bambino erano scomparsi senza aver toccato cibo. Questa visita si ripete almeno cinque volte.

Durante l'apparizione del gennaio 1991, una folla composta da numerosi pellegrini (in totale 4000) assiste ad un fenomeno straordinario. Il sole comincia a muoversi e a girare freneticamente nel cielo, come avviene durante le apparizioni di Fatima. Le apparizioni di Avola sono state accompagnate da conversioni e da ripetute guarigioni miracolose.Il primo ad essere guarito dalla Vergine fu il veggente stesso, durante la prima apparizione; è stato guarito da un invecchiamento prematuro delle cellule cerebrali.

La statua della Madonna, sistemata nella cappella eretta secondo la Sua volontà dal veggente, ha essudato dell’olio. Questo fenomeno continua da allora e non terminerà finché «tutti lo vedono», rivela Maria al veggente nel messaggio del 6 gennaio 2001. Secondo le analisi compiute, l’olio che essuda dalla statua della Vergine ha tutte le caratteristiche di un olio di oliva puro.

In differenti messaggi, la Vergine rivela che l’olio è un «segno d’amore» da «conservare come un tesoro» perché esso «servirà nel giorno della vostra tribolazione». Giuseppe Auricchia ha ricevuto diversi messaggi dalla Vergine. Ella gli dice: «Chi mi ama e crede in me sarà salvato e otterrà la vita eterna». Ella teme la corruzione dell’umanità e dichiara: «Tu sai, figlio mio, come a Siracusa e in altri luoghi, ho dato al mondo il segno del mio amore, del mio Cuore Immacolato e come mi affliggo e verso delle lacrime per richiamarvi tutti al pentimento» (messaggio del 25 agosto 1990).

La curia di Noto e il vescovo Giuseppe Malandrino, seguono gli avvenimenti con riserbo e a distanza, restando in attesa del resoconto di un diacono inviato sul luogo.

Tratto da:

René Laurentin, Avola, in R. Laurentin-P. Sbalchiero (a cura di), Dizionario delle «apparizioni» della Vergine Maria, Edizioni Art, Roma 2010, pp. 842-843.
Antonella 75 and 4 more users like this.
Antonella 75 likes this.
maria immacolta likes this.
solosole likes this.
Ninoliva likes this.
nolimetangere likes this.