Clicks797
demaita
21

Il Regno spirituale di Gesù sulla Terra: Apoc 20,4

Gesù parla a Maria Valtorta, della sua Parusia spirituale/intermedia e del suo Regno spirituale sulla Terra. -Prima Parte-.

«Quel periodo di benessere di cui parla Gioele (3,1-5) è l’anticipato annunzio di quanto molto tempo dopo, parla Giovanni (Ap 20,1-6) nel suo Apocalisse.
Dopo le guerre tremende che Satana avrà portato alla Terra attraverso al suo Messo di tenebre: l’Anticristo, verrà il periodo della tregua in cui, dopo avervi mostrato con la cruenta prova di che doni può esser autore Satana, cercherò di attirarvi a Me colmandovi di doni miei.
Oh! i miei doni! Saranno la vostra dolcezza! Non conoscerete fame, stragi, calamità. I vostri corpi e più le vostre anime saranno pasciute dalla mano mia. La Terra sembrerà sorgere per una seconda creazione, tutta nuova nei sentimenti, che saranno di pace e concordia fra i popoli e di pace fra Cielo e Terra, perché farò dilagare su voi lo Spirito mio, che vi penetrerà e vi darà la vista soprannaturale dei decreti di Dio.
Sarà il Regno dello Spirito. Il regno di Dio, quello che voi chiedete, e non sapete ciò che chiedete, perché non riflettete mai - col ‘Padre nostro’.
Dove volete che avvenga il Regno di Dio se non nei vostri cuori? È da lì che deve iniziarsi il Regno mio sulla Terra. Regno grande, ma sempre limitato.
…Ma credi tu che tanti prodigi di Amore e tante luci di Spirito convertiranno gli uomini al loro Dio Eterno? Disilluditi. …Non la paterna elargizione di doni, e non i terrorizzanti segni del cielo saranno capaci di fare dei viventi in quel tempo dei figli di Dio. E allora verrà il mio giorno grande e terribile. …i figli e sudditi del Signore, mentre l’ultima battaglia percuoterà la Terra con un orrore indicibile - si aggrapperanno alla mia Croce, invocheranno il mio Nome che salva; e la mia venuta di Giudice non li atterrirà, ma anzi sarà il loro giubilo poiché i fedeli sono i salvati, quelli che Gioele chiama gli “avanzi” (i “superstiti” Gioele 3,5) del Signore, ossia coloro che restano al Signore dopo le rapine di Satana.
Dopo verrà il Regno senza confini né di terra, né di tempo. Il Regno eterno che farà di voi degli eterni abitatori dei Cieli, poiché, è naturale, Io parlo a coloro che sono miei sudditi, e non ai reprobi che hanno già il loro re orrendo: Satana. Il vostro Dio opererà tutti i prodigi per attirare a Sé il maggior numero di viventi, perché Io sono Dio di Misericordia, di Perdono e di un Amore così infinito che per quanto possiate studiarvi e comprenderne la misura non lo potete fare. Quello che voi credete sia l’infinità del mio amore per voi, è come sassolino minuto del greto di un rio, rispetto ad una intera catena montana.
…Benedetti, benedetti, benedetti in eterno questi miei figli. Di loro è l’eterno Paradiso. Uniti ai fedeli al Signore di tutti i tempi, possederanno Iddio, il cui possesso è beatitudine eterna.»
M. Valtorta, Quaderni del 1943, 16 settembre.

«Giustizia sarà. Io verrò. Verrò perché sono Fedele e Verace. Verrò a dare Pace ai fedeli e Giudizio santo ai vissuti. … Sarà allora il tempo del mio Regno sulla Terra. Vi sarà perciò una tregua nei delitti demoniaci per dare tempo all’uomo di riudire le voci del Cielo. Levata di mezzo la forza che scatena l’orrore, delle grandi correnti spirituali scenderanno come cascate di grazie, come fiumi di acque celesti, a dire parole di Luce….
Quando l’ultimo tentativo sarà compiuto, Satana verrà per l’ultima volta e troverà seguaci ai quattro angoli della terra, e saranno più numerosi della rena del mare… Ma nell’ora della venuta, quando in veste di Dio, Re e Giudice, Io verrò per radunare gli eletti e maledire i reprobi, scagliandoli là dove l’Anticristo, la Bestia e Satana già saranno in eterno; dopo la suprema vittoria di Gesù Cristo, Figlio di Dio, Vincitore della Morte e del Male, a questi eletti che hanno saputo rimanere ‘vivi’ nella vita, vivi nello spirito, attendendo la nostra ora di trionfo, Io darò il possesso della celeste dimora, darò Me stesso senza soste e senza misura… Insieme al Diletto che vide dalla Terra la gloria dell’Agnello, Figlio di Dio, la gloria del suo e tuo Gesù, di’, ad ogni palpito del tuo cuore: ‘Vieni, Signore Gesù’.»
M. Valtorta, Quaderni del 1943, pag. 157-158.

Oltre a questi due esempi, poi ne posterò altri.
Secondo Gesù che parla a Maria Valtorta, la cronologia degli avvenimenti è la seguente:
1) regno della Bestia e dell’Anticristo,
2) flagelli/piaghe, quali castighi di invito alla conversione;
3) parusia/spirituale di Gesù;
4) Regno spirituale di Pace e Santità sulla Terra (Apoc 20,4);
5) ultimo scatenamento di Satana e guerra finale: (Apoc 20,7);
6) Ritorno di Gesù per la vittoria ed il giudizio, ed il Regno di Dio definitivo in Paradiso (Apoc 21).
fasoms
@Massimo M.I. vero,
ma credo sia frutto di ignoranza
fasoms likes this.
Massimo M.I.
Grazie, ultimamente si era fatta un po' di confusione, bastava nominare il millennio felice e si passava subito per millenariasti