Clicks57

L’ANGOSCIA DI SUOR GERTRUDE: GLI AMICI DEL PAPA CI VOGLIONO DIRE CHE PER 2000 ANNI LA CHIESA HA SBAGLIATO?

8 Giugno 2019 --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, suor Gertrude, il cui monastero per ora si è miracolosamente salvato dalla furia anti-monastica del neo-Grande Inquisitore, il Segretario della Congregazione per i Religiosi, padre Carballo, che non contento di aver contribuito al più grande crack finanziario dell’ordine nato da San Francesco sembra ora impegnato a spargere rovina e distruzione ovunque vi siano fioritura di vocazioni e anelito alla vita consacrata, ci ha inviato una lettera triste. E come darle torto?


ψ

Gentile dottor Tosatti, dopo una adeguata meditazione, ho deciso di partecipare a lei ed ai suoi lettori questa riflessione. I nostri fratelli che popolano il nostro mondo cosiddetto occidentale ormai da qualche decennio “camminano a quattro zampe”, o persino sembrano “zombie”. Camminano nel mondo senza una meta: lavorano e producono solo per soddisfarsi materialmente, studiano e imparano quello che credono serva a soddisfare ambizioni spesso errate. Non credono più a nulla pur essendo molto più dotti che nel passato, avendo più conoscenze di prima; hanno però perso sapienza.

Sembrano affascinati dalla scienza e dalla tecnologia, e credono che solo la scienza offra la verità; ma non si domandano perché la scienza non sa spiegare cosa è bene e male, bello e brutto, buono o cattivo.

In più questo mondo occidentale, che ha perso il senso della vita, stimola la migrazioni di popolazioni di religione islamica volendo integrarle, non sapendo che loro – a differenza di chi li ospita – credono fortemente in qualcosa, che non verrà modificato o addomesticato da quello che crede invece questo mondo occidentale.

Ciò detto e compreso, vediamo che la massima Autorità Morale al mondo, il nostro Papa, non sembra interessarsi molto di tutto ciò; anzi non se ne preoccupa affatto. Sembra preoccuparsi dell’ambiente, delle migrazioni, delle diseguaglianze, ma senza aver mai dimostrato di conoscerne le cause. Io son stata in missione in India; questo Papa mi pare abbia più un carisma alla Gandhi (ho detto “alla Gandhi”, non paragonabile all’originale), che alla Giovanni Paolo II.

A volte, dopo aver letto quello che scrivono santi uomini a lui vicini, oserei dire suoi portavoce o confidenti (come SER il Card. Kasper, per esempio, o il card. Marx, Maradiaga, Padre Sosa, Fr. Enzo Bianchi, ecc.) entro in momenti di sconforto e son tentata di pensare che ci vogliano dire che per 2000 anni la Chiesa di Cristo ci ha ingannato, ci ha raccontato e fatto credere cose “interpretate” o immaginate, per assicurarsi potere sugli uomini. Cosicché ora sembrano voler trasformare questa chiesa in una organizzazione socialmente utile, non più spiritualmente utile. E questo pensiero mi angoscia.

Suor Gertrude

Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto. Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.