Clicks1.4K

Esaltare la sodomia paga: Nosiglia prorogato di altri due anni

Mentre i vescovi che si dimostrano anche solo un po' cattolici vengono immediatamente licenziati al compimento dei 75 anni, coloro che si dimostrano favorevoli al nuovo corso voluto da Bergoglio vengono ben remunerati.

All'onor del vero Mons. Nosiglia ha fatto di tutto per compiacere il lìder Maximo
Vedi: Lezioni di fedeltà per i fidanzati gay. La diocesi: ritiro spirituale in convento

Ecco l'articolo del quotidiano oligarchico "La Stampa"

Proroga di due anni per Nosiglia, il Papa: un riferimento su poveri e migranti - La Stampa


L’azione sociale contribuisce alla conferma concessa all’Arcivescovo di Torino

Monsignor Nosiglia in visita a un campo rom (foto d'archivio)

domenico agasso jr 02 Agosto 2019

CITTÀ DEL VATICANO. Non c’è solo la prassi all’origine della proroga concessa a Nosiglia. I Pontefici prendono spesso questo tipo di decisione su vescovi «pensionabili», in particolare di diocesi grandi e importanti, ma Francesco mantiene l’Arcivescovo di Torino al suo posto per altri due anni con un certo entusiasmo. Soprattutto dopo che il presule si è meritato «sul campo» un’impennata di gradimento nei palazzi vaticani. Ai collaboratori, e anche ad alcuni torinesi ricevuti a Casa Santa Marta in questi mesi, il Papa avrebbe rivelato l’apprezzamento per il coraggio delle sue recenti prese di posizione su temi politico-sociali scottanti, in particolare migranti e bisognosi.

«Un’accelerazione» la definisce qualcuno, senza dimenticare che Nosiglia è autore di gesti «bergogliani» già prima di Bergoglio Papa, come quelli per i poveri, che da anni va anche personalmente a sfamare nelle mense della città.
Francesco non avrebbe precisato gli interventi di Nosiglia a cui si sarebbe riferito, ma non sarà passata inosservata la disponibilità all’accoglienza nei giorni del caso Sea Watch 3, ferma per giorni al largo di Lampedusa. Il prelato aveva spalancato le porte, «senza oneri per lo Stato». Fumo negli occhi per il vicepremier Matteo Salvini, che rispedì al mittente la proposta: «Caro Vescovo, penso che Lei potrà destinare i soldi della Diocesi per aiutare 43 Italiani in difficoltà. Per chi non rispetta la legge i nostri porti sono chiusi». Anche «grazie» a questa risposta piccata ricevuta dal leader leghista, Nosiglia ora è considerato un punto di riferimento – dentro e fuori la Chiesa - nella difesa dei più disagiati del Paese, compresi i disperati dei barconi. Mai come oggi sono lontani i tempi di chi evidenziava la mancata (finora) nomina cardinalizia.

lastampa.it

Comunque gli altri candidati in corsa per la berretta cardinalizia non sono da meno, ad esempio l'arcivescovo di Milano, in luogo della carta della sodomia , molto cara a Bergoglio, sta giocando la carta dell'adulazione:

Come fare carriera sotto la dittatura di Bergoglio n.2 Lodi sperticate al "Lìder Maximo": "La Chiesa ambrosiana vuole bene a Papa Francesco"
Questo sta diventando il coltello che penetra eternamente nella piaga, un precipitare senza fine, un aggiungere carbone ardente su carbone ardente.
Guai agli uomini mediocri , legioni e legioni, che tendono ad abituarsi a tutto, ad abituarsi a questo scandalo perpetuo, continuo ed opprimente.
" I porci godono più del fango che dell'acqua pura."
Marziale
nolimetangere likes this.