Lingua

"TI PARLO DELLA PIU' GRANDE PIAGA DEL MIO PALAZZO..."



www.t.me/giovanipromanduria

È mattino presto e Gesù viene a trovarmi:

G. ”O Sposa Mia, beneamata Mia, desidero che Mi ascolti scrivendo ciò che ti rivelo perché l’ora che stai vivendo è colma di orrore. Abbi il cuore aperto e lo sguardo fisso a Me!”

D. “Perché mi parli così, Signore mio? La Tua bocca pare masticare spine!”

G. “Io posso dire a te che sono enormemente stanco dell’orgoglio che circonda il Mio Santuario, di coloro che si sono posti contro lo Spirito Santo provocando l’ira del Padre Mio.

Io farò ritornare l’era del cuore e molte anime sacerdotali, oggi impure ed avvelenate dalla bramosia del potere, battendosi fortemente il petto, ritorneranno a riposare sul Mio Santo Cuore nutrendosi direttamente dalla Mia bocca
[1].

La gloria della Mia Sposa è offuscata dai continui complotti dei Miei che, lacerando il loro sacerdozio alla sequela del vizio, con grande perversità tramano per battere a sangue il Miei agnellini allontanandoli ovunque dalla Mia Presenza Eucaristica.

Quanti, chiamati al servizio sublime[2], hanno fatto deviare un abisso di coscienze con false argomentazioni e le hanno stordite assoggettandole ad impossibili ed inaccettabili obbedienze.

Tuttavia un numero considerevole di anime non ha dato ascolto ai loro farneticanti proselitismi e ritirandosi nella preghiera di conversione, essendo questi il Mio piccolo resto, Mi ricondurranno tutti i dispersi e persino permetterò che essi salvino i bestemmiatori che li avevano fatti cadere.


Gli svegli Miei servi difenderanno l’Amato[3] della Madre Mia e costoro sorreggeranno con la potente intercessione che ho dato loro in potere di avere.

Così non aver timore, bella Mia, perché ti porteranno in cima al monte e ti crocifiggeranno per mezzo dei tribunali umani. Io sarò accanto a te per lasciarMi crocifiggere in te.

Se vi ho chiamato ad essere i Miei condivisori è pur vero che lo sarete nella gioia perfetta.

Debora Mia, mediante la Mia Voce, Io ho voluto introdurti nell’assemblea aperta della Mia Casa e per questo sarà difficile che ti accettino! Allora quella repulsione verso di te accorcerà i giorni della terribile attesa dei giusti e degli innocenti provati di ogni diritto e libertà!

Comprendi che ti parlo della più grande piaga aperta nel Mio Palazzo?[4]”

D. “Credo di avere compreso!”

G. “Lasciati, dunque, offendere ed ingiuriare; la Sapienza Rivelata del Tuo Signore Vivente ti riserverà maggiore tenerezza!

Ah, figlia dell’Italia, in ogni nazione chiamo tante tue sorelle che ti farò incontrare, affinché la Mia benedizione possa trovare una risposta piena.

Tu che sei piccola, va’ dove ti invio e proclama l’importanza di essere fedeli alla Mia dolcissima Signora Maria! Entra nella Mia preghiera, diveniamo uno!

Scrivi il Mio Segno”.



[1] Parleranno ed opereranno con la forza dello Spirito.

[2] Il sacerdozio.

[3] Il Papa (Giovanni Paolo II, ndr)

[4] I nemici, i massoni.

Scrivi un commento