Lingua

"Raccontalo ai Miei Consacrati e dì loro che è molto facile, in questo tempo di apostasia, cadere negli artigli dell’usurpatore..."


www.t.me/giovanipromanduria
Mi appare la Madonna Addolorata dopo lunghissime ore di preghiera e di invocazione dello Spirito Santo:

“Sia lode a Gesù Cristo, Mio Figliolo Divino.

Figli cari, oggi il Mio invito è rivolto ai cuori di tutto il mondo. Figlioli, il tempo della vera Risurrezione dei vostri cuori deve essere adesso.

Figlioli, se non risuscitate dal torpore del peccato, la Pentecoste non potrà scendere su di voi e donarvi la fede di vero cuore, che si ottiene con sacrificio e la donazione a Dio.

Figli, voi siete la Nuova Gerusalemme, ma ancora non è tempo di Gloria per i fedeli servitori di Mio Figlio. Vi sarà un tempo di Purificazione attraverso la sofferenza. Figlia, guarda e racconta su quello che Io ti farò vedere.

(Qui ho visto Satana che coltivava le anime e le cresceva nella maniera più orribile a descriversi. Mandava queste anime alla completa distruzione, dopo averne rubato la libertà).

Figliola, raccontalo ai Miei Consacrati e dì loro che è molto facile, in questo tempo di apostasia, cadere negli artigli dell’usurpatore. Figliola, il figlio delle tenebre non ha scrupoli, e con questo ti avverto che un grande pericolo sovrasta l’umanità, se questa non si decide per il Signore Iddio: prima insultato e poi abbandonato.

La dissacrazione della Casa del Padre è giunta all’apice, il calice di Mio Figlio è colmo. Io vi do la chiave per chiudere per sempre il diavolo nel suo tenebroso impero: dipende solo ed esclusivamente dalla vostra volontà. Io, Madre di Dio, vi do i Miei Messaggi, ma voi non li volete comprendere né mettere in pratica.

Io vi dico: la preghiera, il sacrificio, l’Eucarestia, la penitenza portano alla salvezza. Senza di questi siate sicuri che non entrerete mai più nel Regno del Padre, preparato per voi sin dalla creazione[1].

Voi figlioli, siete superficiali e la vostra poca fede vi porterà alla deriva se la Croce di Mio Figlio non viene presa sulle proprie spalle con la rassegnazione[2]. Figlioli, questo è il Mio invito: sabato prossimo dedicate una veglia di preghiera al Mio Cuore Immacolato, in riparazione del Cuore di Mio Figlio, così abbandonato e lacerato dai vostri peccati.

Figli, figli, figli, non volete capire: è tutto per la vostra salvezza! Confessatevi con più frequenza e vivete nella grazia altrimenti il Nemico troverà buona dimora per le sue tenebre in voi. Io vi benedico con benedizione di Mamma. Vi ringrazio per essere giunti qui in questo luogo.

A presto”.

La Madonna era vestita di nero con uno scialle sulle spalle e piangeva: i Suoi occhi erano colmi di lacrime, il Suo colorito livido. Era molto triste, direi afflitta per questa umanità arida e senza ideali che si ostina ad offendere Dio perseverando nel peccato.

“Signora del Cielo, prega per i Tuoi figli!”

(Messaggio della Vergine dell'Eucaristia del 23.5.1994)

[1] Ef 1, 4.

[2] Non subendola passivamente, ma con cuore fidente.

Scrivi un commento