Clicks849
it.news
1

Bergoglio congeda il cardinale Zen con delle vane promesse

Durante un incontro a inizio luglio con papa Francesco e il cardinale Parolin, l'arcivescovo di Hong Kong, il cardinaleJoseph Zen, ha discusso il documento del Vaticano che permette ai sacerdoti Cattolici di registrarsi con la chiesa scismatica del regime cinese.

Francesco gli ha assicurato : “me ne occuperò; studierò la materia”, è quanto ha iferito il cardinale Zen a ChurchMilitant.com (17 luglio).

Zen è tornato a Hong Kong, ma non ha ricevuto da allora alcuna risposta, perché Francesco è "molto impegnato", suggerisce il cardinale. Francesco è attualmente in vacanza programmata.

Zen sottolinea che il cardinale Parolin sa quanto i comunisti cinesi siano malvagi e che Francesco è "male informato" da Parolin.

Di conseguenza, nota Zen, Francesco a volte dice delle cose "che fanno ridere”.

Zen Informa che la persecuzione dei Cattolici in Cina è aumentata dall'accordo del settembre 2018 col Vaticano.

Prima, i sacerdoti potevano celebrare Messe pubbliche, anche nelle città, anche se era contrario alla legge. Dopo l'accordo, ciò non è più possibile.

Foto: © Mazur/catholicnews.org.uk, CC BY-NC-SA, #newsLumiedhqhd
Caro Cardinale Zen…. prego ogni giorno per lui e per i fedeli perseguitati… purtroppo è stato consegnato come agnello portato al macello.
Ora il Comunismo si crede Dio e vuol essere adorato da tutti, chi non vuol farlo viene lasciato in balia degli eventi.