Niko Sanpatrizio

Esorcista rivela: Pachamama è la madre dell'Anticristo

CAUSA E SOLUZIONE DEI CASTIGHI DIVINI
“Con quelle stesse cose per cui uno pecca, con esse è poi castigato”.
(Sapienza 11, 15-16)
Con che cosa pecca l’uomo moderno? Con il corpo, con la superbia della mente, che mette la scienza al posto di Dio e con il cuore, ovvero con il suo egoismo che è la causa di tutti mali. Ed è per questo che il più grande castigo che Dio può dare all’uomo è proprio …More
CAUSA E SOLUZIONE DEI CASTIGHI DIVINI

“Con quelle stesse cose per cui uno pecca, con esse è poi castigato”.
(Sapienza 11, 15-16)

Con che cosa pecca l’uomo moderno? Con il corpo, con la superbia della mente, che mette la scienza al posto di Dio e con il cuore, ovvero con il suo egoismo che è la causa di tutti mali. Ed è per questo che il più grande castigo che Dio può dare all’uomo è proprio quello di lasciarlo in balia di se stesso e dei propri demoni terreni. E se questo non bastasse come non basterà, lo punirà direttamente dal Cielo, con Terremoti, Alluvioni, Tzunami, Vulcani ecc.
Leggiamo cosa Gesù ha detto a due tra le più grandi Mistiche del ventesimo secolo: La serva di Dio Luisa Piccarreta e Maria Valtorta.

“Dice Gesù: «No. Non una volta, né tre volte come dice Eliu in (Gobbe 33, 14-29), ma con inesausta pazienza vi parla Dio per ricondurvi al bene. Con sogni, e tu lo sai, con ispirazioni, con consigli, con esempi, con letture, con dolori, con malattie, con morti, con tutti i modi più dolci e più severi, Egli si rivolge a voi per dirvi: "Io sono. Ricordatevi di Me. Pensate che dimenticare Me e la mia legge vuol dire sovrumana sventura". (Maria Valtorta - QUADERNI DEL 1944 - CAPITOLO 376 - 4 agosto 1944)

“Figlia mia, qui sto nel tuo cuore, e se non ti faccio vedere più nulla, è perché ho lasciato il mondo in balia di sé stesso
. (Luisa Piccarreta – Vol.10 – 18/11/1911)

Voi vi fate strumenti di Satana. Ma io, più potente di Satana, quando giudico esser l’ora di un nuovo diluvio, vi prendo e vi uso gli uni contro gli altri: nazioni contro nazioni e, nel piccolo: parenti o amici contro parenti e amici, per fare dell’uomo la punizione dell’uomo, punendo le colpe dell’uomo attraverso le colpe dell’uomo suo simile. Voi opprimete? E io permetto ad altri di opprimervi. Voi rubate una patria? Ed io permetto ad altri di rubarvi la patria. Bene dice Isaia cap. 10: "Bastone e verga della collera di Dio". Questo siete l’uno con l’altro quando passate la misura. (Maria Valtorta – Quaderni del 1943 – Capitolo 178 - 17 novembre 1943)

“Mille e diecimila si perderanno in ogni angolo della terra. Ma qualcuno sentirà nell’agonia che vi strozza, risuonare la Voce di Dio, e alzerà dalle tenebre la faccia verso la Luce. Quell’uno che torna giustificherà il flagello, poiché - sappilo e pensa quale obbligo avete di custodirla - il prezzo e il valore di un’anima è tale che i tesori della terra non bastano a comperarla. Occorre il Sangue di un Dio. Il mio”. (Maria Valtorta – Quaderni del 1943 – Capitolo 66 - 21 luglio 1943)

Dice Gesù: “I poveri uomini potrebbero obbiettare: "E allora perché permetti alle tempeste singole o collettive di formarsi?". Se Io con la mia potenza distruggessi il Male, quale che sia, voi giungereste a credervi autori del Bene, che in realtà sarebbe mio dono, e non vi ricordereste mai più di Me. Mai più. Avete bisogno, poveri figli, del dolore per ricordarvi che avete un Padre. Come il figliol prodigo che si ricordò di averlo quando ebbe fame. Le sventure servono a farvi persuasi del vostro nulla, della vostra insipienza, causa di tanti errori, e della vostra cattiveria, causa di tanti lutti e dolori, delle vostre colpe, causa di punizione che da voi vi date, e della mia esistenza, della mia potenza, della mia bontà. Ecco quel che vi dice il Vangelo di oggi. Il "vostro" vangelo dell'ora presente, poveri figli. Chiamatemi. Gesù non dorme che perché è angosciato di vedersi disamato da voi. Chiamatemi e verrò”. (Maria Valtorta – Evangelo - VOLUME III - CAPITOLO 185 - 30 gennaio 1944.)

“Figlia mia, l’uomo per la terra ha dimenticato il Cielo, è giusto che gli venga tolto ciò che è terra e vada ramingo senza poter trovare dove rifugiarsi, affinché si ricordi che esiste il Cielo. L’uomo per il corpo ha dimenticato l’anima, sicché tutto al corpo: i piaceri, le comodità, le sontuosità, il lusso ed altro; l’anima: digiuna, priva di tutto, ed in molti morta come se non l’avessero. Ora è giusto che venga privato il corpo, affinché si ricordino che hanno un’anima; ma, oh, quanto è duro l’uomo! La sua durezza Mi costringe a colpirlo di più; chi sa che sotto dei colpi potesse rammollirsi!” (Luisa Piccarreta – Vol.14 – 6/4/192)

“Figlia mia, i peccati strappano dalle mie mani i flagelli, le guerre. Io son costretto a permetterli e, nello stesso tempo, piango e soffro con la creatura”. (Luisa Piccarreta – Vol.11 – 02/05/1915)

“Con tutto ciò che soffro, l’amore Mi spinge a mandare più pesanti flagelli, e questo perché non c’è mezzo più potente per far entrare in se stesso l’uomo e fargli conoscere che cosa è il suo essere, che col fargli vedere disfatto sé stesso; gli altri mezzi pare che lo ingagliardiscono di più”. (Luisa Piccarreta Vol.2 – 24/10/1899)

Ah, figlia mia, è giunto a tanto l’uomo che non posso guardarlo se non con orrore, e se lo guardo è solo da dentro te, perché trovando in te tutte le tenerezze della mia Umanità, le mie preghiere, sento un trasporto di guardarlo con compassione, e per amor tuo risparmierò le loro vite. L’uomo ha bisogno di purghe forti, altrimenti non si ricrede, e perciò travolgerò tutto per rinnovare tutto, farò cose impreviste, castighi nuovi, di cui l’uomo non potrà trovare la cagione, e questo per confonderlo. Ma tu non temere, per amor tuo risparmierò qualche cosa; sento in te, come sentivo nella mia Umanità, la corrente delle comunicazioni con tutte le creature, e perciò Mi è duro non darti e non contentarti in nulla”. (Luisa Piccarreta – Vol.14 – 19/5/1922)

Nell’uomo si vede un’avidità di sangue umano. Lui dalla terra, ed Io dal Cielo vi concorrerò con terremoti, incendi, uragani, disgrazie, da farne morire in buona parte
. (Luisa Piccarreta – Vol.6 – 19/6/1904)

“Ma anche i castighi sono necessari, ciò servirà a preparare il ter-reno per fare che il Regno del Fiat Supremo possa formarsi in mezzo all’umana famiglia. Perciò molte vite scompariranno dal-la faccia della terra, che saranno di ostacolo al trionfo del mio Regno. Perciò, molti castighi di distruzione avverranno, altri ne formeranno le stesse creature per distruggersi l’una l’altra; ma ciò non deve preoccuparti, piuttosto prega che il tutto avvenga per il trionfo del Regno del Fiat Supremo”. (Luisa Piccarreta – Vol.19 – 12/9/1926)

“Figlia mia, tutte le cose nelle mie mani possono essere mezzi per ottenere l’intento che la mia Divina Volontà sia conosciuta e regni in mezzo alle creature. Io farò come un re quando vuole che una città si arrenda al suo dominio: mette l’assedio, le fa toccare con mano che se non si arrendono li farà morire di fame; e quel popolo quando vede che gli mancano i mezzi della vita per vivere, si arrendono, ed il re toglierà l’assedio e dominante entrerà nella città e provvede in modo sovrabbondante a tutti i mezzi della vita, gli dà le feste, i divertimenti e rende quel popolo felice.

In tale modo farò Io; metterò l’assedio alla volontà umana, amareggerò e distruggerò ciò che serve ad alimentarla, e perciò succederanno molti castighi, i quali non saranno altro che l’assedio che farò a tutto ciò ch’è umano, in modo che gli uomini stanchi, disillusi, sentiranno il bisogno che il mio Fiat Divino regni in mezzo a loro; ed Esso non appena vedrà che Lo sospirano, prenderà il dominio, li abbonderà di tutto e li renderà felici. Perciò tu non ti dar pensiero, so Io come devo disporre tutti gli eventi per ottenere l’intento”. (Luisa Piccarreta - Vol.24 – 21/9/1928)

Figlia mia, ciò che non giova oggi, gioverà domani, ciò che ora pare tenebre perché trova menti cieche, domani per altri che hanno gli occhi si cambieranno in sole; e quanto bene faranno! Onde continuiamo ciò che abbiamo fatto, facciamo da parte nostra ciò che ci vuole, affinché nulla manchi di aiuto, di luce, di bene, di Verità sorprendenti, perché sia conosciuta la mia Volontà e regni. Io Me ne servirò di tutti i mezzi di amore, di grazie, di castighi; toccherò tutti i lati delle creature per far regnare la mia Volontà, e quando parrà come se il vero bene morisse, risorgerà più bello e maestoso”. (Luisa Piccarreta - Vol.36 – 18/9/1938)

Quindi per concludere, cosa fare per fermare gli incessanti castighi che non si fermeranno se non torniamo a Dio? Ecco la soluzione suggeritaci dalla Madonna di Fatima.

lanuovabq.it/it/consacrazione-v…
Niko Sanpatrizio

Cina, Coronavirus, Vaticano e profezie: ciò che sta succedendo era stato predetto?

FATE GIRARE. Vogliono impantanare la causa di Beatificazione di Luisa Piccarreta dicendo che ci sono ambiguità ed elementi equivoci nei suoi scritti. La Congregazione della Dottrina della Fede ritiene che non è possibile nella Chiesa di oggi presentare il messaggio che ne viene fuori senza un’ulteriore valutazione. Ci sono, secondo loro, passaggi con criticità teologica oltre che ortografica, …More
FATE GIRARE. Vogliono impantanare la causa di Beatificazione di Luisa Piccarreta dicendo che ci sono ambiguità ed elementi equivoci nei suoi scritti. La Congregazione della Dottrina della Fede ritiene che non è possibile nella Chiesa di oggi presentare il messaggio che ne viene fuori senza un’ulteriore valutazione. Ci sono, secondo loro, passaggi con criticità teologica oltre che ortografica, passaggi che ai giorni nostri sono anacronistici e non adeguati ai tempi (come se la Parola di Dio non fosse Eterna). Per loro la Divina Volontà è un’appello di Dio rivolto alla libertà degli uomini e mai una minaccia da scagliare contro il mondo. Ancora una volta il falso misericordismo e il sentimentalismo religioso vogliono il sopravvento sulla Verità. Adesso aspetteremo molti altri lunghi anni di attesa per vederla Santa riconosciuta dalla Chiesa.

www.facebook.com/…/4380816131944266
Niko Sanpatrizio

Via Crucis secondo gli scritti di Maria Valtorta

Molti Cristiani non si vogliono rendere conto che l'unico modo per arrivare alla Vittoria è la Croce. Ormai quasi tutte le nostre preghiere sono rivolte alla salute del corpo, dimenticando che par quanto è un Dono di Dio, é sempre un dono secondario necessario a meritarci la Vita Eterna. Dio nulla concede senza sacrificio, perchè quando lo ha fatto con Adamo ed Eva non ha funzionato. Leggiamo cosa …More
Molti Cristiani non si vogliono rendere conto che l'unico modo per arrivare alla Vittoria è la Croce. Ormai quasi tutte le nostre preghiere sono rivolte alla salute del corpo, dimenticando che par quanto è un Dono di Dio, é sempre un dono secondario necessario a meritarci la Vita Eterna. Dio nulla concede senza sacrificio, perchè quando lo ha fatto con Adamo ed Eva non ha funzionato. Leggiamo cosa dice il Padre Eterno a Maria Valtorta:
Maria Valtorta - QUADERNI DAL 1945 AL 1950 - CAPITOLO 464 - 20 marzo 1945
Dice Il Padre Eterno: "Vi pare dura la parola che dice la verità. Vorreste solo parole di misericordia. Potete dire di meritarla? Non è misericordia anche la Voce severa che vi parla di castigo incitandovi a pentirvi? E vi pentite forse?
Questo desiderio di sentire solo promesse di bontà, questa smania di avere da Dio solo carezze è la deviazione della Religione. Avete reso epicureismo anche questa sublime cosa che è la Religione nel Dio vero. Da essa volete godimento. Non volete dare ad essa sforzo. Volete adagiarvi in una comoda transazione fra il comandato e quello che a voi piace. E pretendereste che Dio venisse a questo adattamento. Un tempo fu detto "quietismo" questo vizio spirituale. Ancora è detto dai dottori di spirito. Io sono più severo e lo chiamo epicureismo dello spirito.
Dalla Religione, da Dio, dalla sua Parola vorreste avere solo quanto accarezza il senso. Perché così siete discesi che anche lo spirito avete reso sensuale.
Perciò volete dargli sensazioni e brividi tutti umani. Sembrate quei folli di altre religioni che provocano con opportune cerimonie uno stato psichico anormale per godere le false estasi dei loro paradisi".

Ne abbiamo ulteriore conferma in questo video che riprende alcuni passi degli scritti della Venerabile Suor Consolata Betrone:
www.youtube.com/watch
Niko Sanpatrizio

Messaggio Edson Glauber 14 marzo 2020: “È in atto un piano diabolico” ma “San Giuseppe farà grandi …

E' ORA DI ALZARE GLI OCCHI AL CIELO.....DIO LO VUOLE!!!
Niko Sanpatrizio

C'è una promessa del Cielo sul Coronavirus! Straordinaria testimonianza di un (santo) frate libanese …

Serva di Dio Luisa Piccarreta – Vol 11 - 18/11/1913
“Figlia mia, quando due volontà sono opposte tra loro, una forma la croce dell’altra. Così tra Me e le creature: quando la loro volontà è opposta alla Mia, Io formo la croce loro e loro la croce mia; sicché Io sono l’asta lunga della croce e loro la corta, che incrociandosi formano la croce. Ora, quando la volontà dell’anima si unisce con la …More
Serva di Dio Luisa Piccarreta – Vol 11 - 18/11/1913
“Figlia mia, quando due volontà sono opposte tra loro, una forma la croce dell’altra. Così tra Me e le creature: quando la loro volontà è opposta alla Mia, Io formo la croce loro e loro la croce mia; sicché Io sono l’asta lunga della croce e loro la corta, che incrociandosi formano la croce. Ora, quando la volontà dell’anima si unisce con la Mia, le aste non restano più incrociate, ma unite tra loro, e quindi la croce non è più croce; hai capito?
E poi, Io santificai la croce, non Me la croce. Sicché non è la croce che santifica, è la rassegnazione alla mia Volontà che santifica la croce;”.
Niko Sanpatrizio

Appelli urgenti del veggente Renato Baron: "Il demonio può distruggere tutto: siamo in un grave, …

PURTROPPO ABBIAMO FATTO DEL DONO DELLA VITA DEL CORPO UNA FALSA IDOLATRIA.
ASCOLTATE COSA DICE GESU’ ALLA VENERABILE SUOR CONSOLATA BETRONE:
www.youtube.com/watch
Niko Sanpatrizio

Madonna di Anguera, Luisa Piccarreta e la profezia delle chiese chiuse

OGGI LA CHIESA SEGUE IL PENSIERO DEL MONDO.
LA SUA FUNZIONE DI DARCI UNA INTERPRETAZIONE DIVERSA DA QUELLA MATERIALISTICA/SCIENTIFICA SI E’ ESAURITA, COSI’ ABBIAMO PERSO IL SENSO E LO SCOPO DELLA NOSTRA VITA, OVVERO CHE DEVE ESSERE FINALIZZATA PER LA SALUTE DELL’ANIMA E LA SALVEZZA ETERNA. OGGI TUTTO E’ FINALIZZATO ALLA SALUTE DEL CORPO, CHE PER QUANTO E’ UN DONO PREZIOSO RIMANE SEMPRE UN BENE …More
OGGI LA CHIESA SEGUE IL PENSIERO DEL MONDO.
LA SUA FUNZIONE DI DARCI UNA INTERPRETAZIONE DIVERSA DA QUELLA MATERIALISTICA/SCIENTIFICA SI E’ ESAURITA, COSI’ ABBIAMO PERSO IL SENSO E LO SCOPO DELLA NOSTRA VITA, OVVERO CHE DEVE ESSERE FINALIZZATA PER LA SALUTE DELL’ANIMA E LA SALVEZZA ETERNA. OGGI TUTTO E’ FINALIZZATO ALLA SALUTE DEL CORPO, CHE PER QUANTO E’ UN DONO PREZIOSO RIMANE SEMPRE UN BENE SECONDARIO.

www.youtube.com/watch
Niko Sanpatrizio

Come la Corona (di Maria) può aiutarci a sconfiggere il Coronavirus| Mark Miravalle

LA MADONNA DI ANGUERA AVEVA PREVISTO LA CHIUSURA DELLE CHIESE.
Messaggio 2.990 – 30/04/2008, trasmesso il 30/04/2008

Cari figli, un ordine sarà dato e le porte saranno chiuse. Ai consacrati sarà impedito di compiere le proprie funzioni e gli uomini fedeli avranno di che piangere e lamentarsi. Ecco che sono giunti i tempi difficili per voi. Inginocchiatevi in preghiera. Sono vostra Madre e voglio …More
LA MADONNA DI ANGUERA AVEVA PREVISTO LA CHIUSURA DELLE CHIESE.

Messaggio 2.990 – 30/04/2008, trasmesso il 30/04/2008


Cari figli, un ordine sarà dato e le porte saranno chiuse. Ai consacrati sarà impedito di compiere le proprie funzioni e gli uomini fedeli avranno di che piangere e lamentarsi. Ecco che sono giunti i tempi difficili per voi. Inginocchiatevi in preghiera. Sono vostra Madre e voglio aiutarvi. Non restate lontani dal Signore. Ritornate in fretta. Il mio Signore vi ama e vi attende. Coraggio. Io sono vicina a voi. Avanti.

Luisa Piccarreta - Febbraio 12, 1918
Le chiese deserte e senza ministri.

Continuando il mio solito stato, il sempre amabile Gesù si faceva vedere afflitto, afflitto, ed io Gli ho detto: “Amore mio, che hai così afflitto?”
E Lui: “Ah, figlia mia! Quando permetto che le chiese restino deserte, i ministri dispersi, le Messe diminuite, significa che i Sacrifici Mi sono di offesa, le preghiere insulti, le adorazioni irriverenze, le confessioni trastulli e senza frutti; quindi, non trovando più gloria mia, anzi offese, né bene loro, non servendomi più, li tolgo. Ma però, questo strappare i ministri dal mio Santuario significa ancora che le cose sono giunte al punto più brutto e che la diversità dei flagelli si moltiplicherà. Quanto è duro l’uomo, quanto è duro!”
Niko Sanpatrizio

La Parola di Dio, il vero senso del Coronavirus e l'ultimo messaggio di Akita (importante)

www.youtube.com/watch E ADESSO IN EUROPA ARRIVA L'ESERCITO AMERICANO - Manlio Dinucci
Niko Sanpatrizio

L'Ora delle Tenebre, l'Ora di Maria | La Passione della Chiesa e la prova finale

Scusate, ma ci lamentiamo che questo mondo è arrivato al massimo della sua apostasia e del suo ideale materialistico. Quindi siamo parlando di un mondo che ha raggiunto il suo massimo storico di rinnegamento del divino.
«Quando il Figlio dell'uomo ritornerà, troverà ancora la fede sulla terra?» (Lc 18, 8).
Ma poi ci lamentiamo quando l’uomo con la sua idolatria per la tecnologia e per la scienza …More
Scusate, ma ci lamentiamo che questo mondo è arrivato al massimo della sua apostasia e del suo ideale materialistico. Quindi siamo parlando di un mondo che ha raggiunto il suo massimo storico di rinnegamento del divino.
«Quando il Figlio dell'uomo ritornerà, troverà ancora la fede sulla terra?» (Lc 18, 8).
Ma poi ci lamentiamo quando l’uomo con la sua idolatria per la tecnologia e per la scienza diventa il castigo dell’uomo stesso.
Ma se non cambiasse mai nulla, se non intervenissero le disgrazie a smuovere le cose, nulla potrebbe cambiare, o sbaglio? Di fatto due sono le condizioni, o Gesù rimane crocifisso nell'uomo peccatore e idolatra, o l’uomo prende il suo posto in Croce e Gesù può riacquistare il suo diritto di essere il Creatore, non mi sembra che ci siano alternative, o “l’io” o “Dio”, o sta in croce l’uno o l’altro.
Oggi, a causa di un sentimentalismo religioso dimentichiamo che la cura delle anime è la croce.
Dimentichiamo che siamo nella fase storica dell’Anticristo.
Dimentichiamo che affinché Gesù possa ritornare a regnare nei nostri cuori, per mezzo del Cuore Immacolato di Maria, si ha bisogno di una necessaria purificazione mondiale.
Quindi è necessario che l’uomo sia lasciato in balia dell’uomo. Oggi tutti ci preoccupiamo solo della vita dei nostri corpi, ma posso comprenderlo per chi è del mondo, non lo posso comprendere per chi è nel mondo ma non è del mondo (veri Cristiani).
Ma perché tutti pregano solo per la salute del corpo contro il coronavirus? Ma perché invece non si prega per la salute delle anime che possano comprendere quanto l’uomo sia vulnerabile, e che la scienza e tutte le tecnologie siano state messe KO da un microscopico piccolo virus?
Per questo dovremmo pregare, altrimenti non vi è logica, non vi è coerenza nella nostra fede. Gesù è venuto sulla terra per salvare le anime non per salvare i corpi. Altrimenti tutti i Santi sarebbero tutti sani nel corpo, mentre sono quelli più martoriati, e Lui per primo non sarebbe morto a 33 anni.
La salute del corpo è un bene secondario finalizzato solo a coltivare la salute dell’anima. (vedi la parabola del fico secco - Lc 13, 6-9).
Quindi basta sentimentalismi sterili, ma bisogna avere sintonia con la Divina Volontà che tutto fa o permette tutto sempre per un fine di bene maggiore per i suoi figli.
Dio nulla concede senza sacrificio, se l’uomo se ne uscisse vincitore troppo facilmente su questo virus, non imparerebbe nulla e si rafforzerebbe solo la sua superbia.
“Così anche noi, pur essendo molti, siamo un solo corpo in Cristo e ciascuno per la sua parte siamo membra gli uni degli altri. Abbiamo pertanto doni diversi secondo la grazia data a ciascuno di noi. Chi ha il dono della profezia la eserciti secondo la misura della fede; chi ha un ministero attenda al ministero; chi l'insegnamento, all'insegnamento; chi l'esortazione, all'esortazione. Chi dà, lo faccia con semplicità; chi presiede, lo faccia con diligenza; chi fa opere di misericordia, le compia con gioia.
La carità non abbia finzioni: fuggite il male con orrore, attaccatevi al bene; amatevi gli uni gli altri con affetto fraterno, gareggiate nello stimarvi a vicenda. Non siate pigri nello zelo; siate invece ferventi nello spirito, servite il Signore. Siate lieti nella speranza, forti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera, solleciti per le necessità dei fratelli, premurosi nell'ospitalità. Benedite coloro che vi perseguitano, benedite e non maledite. RALLEGRATEVI CON QUELLI CHE SONO NELLA GIOIA, PIANGETE CON QUELLI CHE SONO NEL PIANTO. Abbiate i medesimi sentimenti gli uni verso gli altri; non aspirate a cose troppo alte, piegatevi invece a quelle umili. Non fatevi un'idea troppo alta di voi stessi”. (Rm 12 5-16)
Niko Sanpatrizio

Le profezie di Anguera su un'epidemia distruttrice

Non è detto che la Madonna si riferisse a questo coronavirus. Siamo attenti prima di manifestare qualcosa come certa, prudenza e discernimento.
Nel messaggio n° 2.719 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 12/08/2006, la Madonna dice: "L’umanità cammina verso l’abisso della distruzione che gli uomini hanno preparato con le proprie mani. L’umanità porterà una croce pesante …More
Non è detto che la Madonna si riferisse a questo coronavirus. Siamo attenti prima di manifestare qualcosa come certa, prudenza e discernimento.
Nel messaggio n° 2.719 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 12/08/2006, la Madonna dice: "L’umanità cammina verso l’abisso della distruzione che gli uomini hanno preparato con le proprie mani. L’umanità porterà una croce pesante. Verrà una malattia e sarà peggiore di tutte quelle finora esistite. Gli uomini saranno contaminati e milioni di cadaveri saranno sparsi per ogni dove. Soffro per ciò che vi attende".
Quindi aspettiamo che si verificano dettagli sicuri per avvalorare una profezia, essere credenti non significa essere creduloni e faciloni.
Niko Sanpatrizio

Le profezie concordano: sta per arrivare un tempo di dolori come mai ci fu dall'inizio del mondo

PROFEZIE INCOMPIUTE NEI TEMPI PREDETTI
Dio è molto lento all'ira, in più ci sta la Mamma Celeste che sta trattenendo il suo braccio e non sappiamo gli effetti delle preghiere dei suoi figli consacrati quanto stanno ottenento sul Cuore di Dio.
Ed è per questo che molte profezie non hanno avuto riscontro nei tempi predetti. Mi riferisco ad esempio alla profezia di Garabandal, dove La Madonna promette …More
PROFEZIE INCOMPIUTE NEI TEMPI PREDETTI

Dio è molto lento all'ira, in più ci sta la Mamma Celeste che sta trattenendo il suo braccio e non sappiamo gli effetti delle preghiere dei suoi figli consacrati quanto stanno ottenento sul Cuore di Dio.
Ed è per questo che molte profezie non hanno avuto riscontro nei tempi predetti. Mi riferisco ad esempio alla profezia di Garabandal, dove La Madonna promette a Concita che nel giorno del Grande Miracolo del segno a Garabandal, Joey Lamangino nato nel 1930 (cieco e miracolato già da Padre Pio all’olfatto) riacquisterà la vista per sempre. Ma egli è deceduto per infarto il 18 Giugno 2014. Il giorno dell'anniversario di Garabandal, il 18 Giugno 1961. Quindi la profezia non si è realizzata!

Prendiamo un altro esempio: Uno dei veggenti accreditati degli ultimi tempi, è certamente Don Stefano Gobbi. Ha l’Imprimatur dell’Arcivescovo Metropolita Pescara – Penne il 16/02/1998, e il suo Movimento Mariano ha raggiunto in tutto il mondo cifre da capogiro, incluso Ministri e Vescovi. Nostra Signora nel messaggio del 18 Settembre 1988 ha detto a don Gobbi che avremmo avuto davanti un periodo di dieci anni, dieci anni decisivi:
"...In questo periodo di dieci anni si compirà il tempo della grande tribolazione, che vi è stata predetta dalla divina Scrittura, prima della seconda venuta di Gesù.
In questo periodo di dieci anni si manifesterà il mistero di iniquità, preparato dalla diffusione sempre più grande dell'apostasia.
In questo periodo di dieci anni si realizzeranno tutti i segreti che Io ho rivelato ad alcuni miei figli e si compiranno tutti gli avvenimenti che vi sono stati da Me predetti".

Nel messaggio del 1 aprile 1994
, la Madonna predice a Don Stefano Gobbi, un’avvenimento che non si è realizzato nei 10 anni predetti nel messaggio di sopra:
“La Croce Luminosa, che si distenderà da oriente ad occidente ed apparirà nel cielo, sarà il segno del ritorno di Gesù nella gloria... La Croce Luminosa, che apparirà nel cielo alla fine della purificazione e della grande tribolazione, sarà la porta che apre il lungo e tenebroso sepolcro in cui giace l'umanità, per condurla nel nuovo regno di vita, che Gesù porterà col suo glorioso ritorno".

Cosa voglio dire? Voglio dire che i tempi di Dio per quanto non possono essere per sempre lontani, per quanto possono essere vicini secondo il suo modo di intendere la parola “vicino”. Non dimentichiamo che anche nei messaggi di Anguera, sono circa trent’anni che sembrava che tutto sarebbe accaduto tra poco, ma la Madonna ancora oggi ci dice ci aspettano lunghi anni di tribolazioni e sofferenze!

Un consiglio personale, non date mai nulla di scontato con Dio se non la sua esistenza. Perché nella scelta dei tempi molti Santi sono rimasti delusi.
Niko Sanpatrizio

Coronavirus, cosa devono fare i cattolici? Tempi di Maria lancia qualche idea concreta

Io credo che la preghiera più bella che Dio possa accettare è quella di aderire con fiducia e rassegnazione alla sua Divina Volontà. Sappiamo che i tempi a cui siamo andando incontro sono tempi di punizioni e purificazioni per tutta l'umanità intera. Come è scritto nell'Apocalisse, questo è un fatto certo, e quello che sta accadendo è solo l'inizio. Quindi è inutile farci prendere dal panico, …More
Io credo che la preghiera più bella che Dio possa accettare è quella di aderire con fiducia e rassegnazione alla sua Divina Volontà. Sappiamo che i tempi a cui siamo andando incontro sono tempi di punizioni e purificazioni per tutta l'umanità intera. Come è scritto nell'Apocalisse, questo è un fatto certo, e quello che sta accadendo è solo l'inizio. Quindi è inutile farci prendere dal panico, dobbiamo solo pregare che l'azione divina abbia i frutti di conversione sperati e ci doni la forza di saper sopportare con fiducia e abbandono la Volontà di Dio che tutto fa o permette per il bene dei suoi figli. Amen
Niko Sanpatrizio

Coronavirus, catastrofi e profezie dal Cielo: l'Ora della Giustizia è scoccata?

OGGI SI SPRECANO I SENTIMENTALISMI IN FAVORE DEL POPOLO CINESE, SI CHIEDONO PREGHIERE COME SE TUTTO AVVENISSE PER CASO.
Cominciamo col dire che se tutto avviene per caso, allora non servono manco le preghiere che di fatto negano il caso.
La Verità, se dobbiamo dirla tutta, è che non bisognerebbe pregare per nessun popolo in particolare, manco per il nostro, in quanto se bisogna vedere tutto come …More
OGGI SI SPRECANO I SENTIMENTALISMI IN FAVORE DEL POPOLO CINESE, SI CHIEDONO PREGHIERE COME SE TUTTO AVVENISSE PER CASO.

Cominciamo col dire che se tutto avviene per caso, allora non servono manco le preghiere che di fatto negano il caso.
La Verità, se dobbiamo dirla tutta, è che non bisognerebbe pregare per nessun popolo in particolare, manco per il nostro, in quanto se bisogna vedere tutto come Volontà di Dio, bisognerebbe pregare che la Volontà di Dio venga accolta e amata dalle creature di Dio!
Altrimenti sembrerebbe che abbiamo un Dio che a volte si lascerebbe prendere da deliri di vendetta, o un Dio sadico, o cinico!
Dio sa quello che fa, è l'uomo che non lo considera ne nella buona sorte ne nella disgrazia. Altrimenti sembrerebbe che tutto avviene per caso o che Dio non governi l'universo.

Ed è anche sbagliato pensare che sia colpa del Maligno, perchè Gesù ha vinto il Maligno, ed esso non può muoversi senza il permesso o la Volontà di Dio.

Molti cristiani non sanno che i demoni sono i ministri della Giustizia Divina e che esistono perchè hanno una loro funzione di essere, altrimenti senza di loro nessuno si potrebbe santificare, chi potrebbe fare la parte del bastone che corregge i suoi figli? L'Amore non si sporca mai le mani, mai.

Non sempre la vita è un dono, non sempre la prosperità è un dono, non sempre un figlio è un dono, non sempre, sì, anche questo, non sempre un’elezione a diventare importanti è un dono. Dono divengono e restano quando chi li riceve sa farne buon uso e per fini soprannaturali di santificazione. Ma quando della salute, della prosperità, degli affetti, della missione, se ne fa rovina del proprio spirito, meglio sarebbe non averli mai. E talora Dio fa un dono, che più grande non potrebbe farlo, non dando ciò che gli uomini vorrebbero o penserebbero giusto avere come buona cosa.
Niko Sanpatrizio

Il tempo della Passione della Chiesa: quale rimedio? – L'analisi di Tempi di Maria

Complimenti fr Pietro (Tempi di Maria), la sua è stata una fotografia dei nostri tempi breve, compendiosa ed esaustiva.
Foglio solo mettere in evidenza un punto sempre molto poco meditato, specie in questo periodo di grande confusione.
Una delle grandi vessazioni che Gesù ha vissuto nel Getsemani è stata quella di rispettare i tempi di Dio. Satana lo aveva tentato con la vita (era un uomo di 33 …More
Complimenti fr Pietro (Tempi di Maria), la sua è stata una fotografia dei nostri tempi breve, compendiosa ed esaustiva.
Foglio solo mettere in evidenza un punto sempre molto poco meditato, specie in questo periodo di grande confusione.
Una delle grandi vessazioni che Gesù ha vissuto nel Getsemani è stata quella di rispettare i tempi di Dio. Satana lo aveva tentato con la vita (era un uomo di 33 anni, giovane, bello e amava vivere); la madre (gli faceva vedere la sofferenza di quello che avrebbe patito sua madre per coloro che non meritavano tutto questo); la divinità, che poteva tutto (distruggere in un attimo i suoi nemici); la sua missione (insinuando che posticipando la sua morte avrebbe potuto confermare meglio i suoi Apostoli e la Chiesa nascente nella fede).
Ecco, quest’ultima vessazione è stata la più sottile, la più insidiosa, la più perfida in quanto rientrava in una ragionevole verità razionale.
Oggi, secondo il mio parere, poco si riflette su quanto è importante rispettare alla lettera i tempi e i modi di Dio. Non basta fare quello che Lui desidera, ma bisogna farlo nei tempi e nei modi che Lui desidera, e senza un valido discernimento spirituale diventa molto difficile capirlo realmente.
Oggi tutti fanno tutto e come vogliono, anche tra noi cattolici, tutti criticano tutti (non è riferito a nessuno in particolare) e tutti credono di essere parte del “piccolo resto” solo perché presumono di aver capito come stanno realmente le cose. Bene, voglio citare (dall'Opera di Maria Valtorta) le testuali parole che Gesù diede a Satana nel Getsemani per rispondere a tutte queste tentazioni: “La tua volontà, Padre. La tua, non la mia… Inutile. Non ho che un Signore: Iddio santissimo. Una legge: l'ubbidienza. Un amore: la redenzione… No. Non ho più Madre. Non ho più vita. Non ho più divinità. Non ho più missione. Inutilmente mi tenti, demonio, con la Madre, la vita, la mia divinità, la mia missione. Ho per madre l'Umanità e l'amo sino a morire per lei. La vita la rendo a Chi me l'ha data e me la chiede, supremo Padrone di ogni vivente. La divinità l'affermo essendo capace di questa espiazione. La missione la compio con la mia morte. Nulla ho più. Fuorché fare la volontà del Signore, mio Dio. Va' indietro, Satana! L'ho detto la prima e la seconda volta. Lo ridico per la terza: "Padre, se è possibile passi da Me questo calice. Ma però non la mia, la tua volontà sia fatta". Va' indietro, Satana. Io sono di Dio»".

Perché ho voluto fare questo appunto, perché mi ritornano in mente le parole della Madre Celeste a Fatima quando disse: “ Molte anime si perdono perché non ci sta nessuno che prega e soffre per loro”.


Purtroppo la triste realtà caro fr Pietro è che affinché altri abbiano la Grazia per capire e di credere quello che lei giustamente ha detto ci vogliono tante preghiere e tante penitenze e sofferenze per far entrare la Luce dove ora è tenebra, e non solo, ma bisogna farle nel modo e nei tempi che Dio desidera è questo non è assolutamente semplice. Che Dio abbia Misericordia di tutti quanti noi, servi peccatori e inutili. Amen!
Niko Sanpatrizio

L'ora del Trionfo del Cuore Immacolato di Maria: ipotesi e riflessioni

E' scontato che il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria si realizzerà con la sua vittoria sull'Anticristo.
Stiamo già in ritardo sui tempi predetti, questo grazie alle preghiere dei giusti di questa terra che pregano e soffrono con amore e devozione per accorciarli. Ma tutto si realizzerà, anche se inizierà più tardi del previsto tutto finirà nel modo e nei tempi previsti, ecco perché ho …More
E' scontato che il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria si realizzerà con la sua vittoria sull'Anticristo.

Stiamo già in ritardo sui tempi predetti, questo grazie alle preghiere dei giusti di questa terra che pregano e soffrono con amore e devozione per accorciarli. Ma tutto si realizzerà, anche se inizierà più tardi del previsto tutto finirà nel modo e nei tempi previsti, ecco perché ho parlato di “accorciare” perché inizieranno più tardi, ma finiranno nel tempo previsto da Dio.
Dico questo perché da alcune dichiarazioni della Madonna a Don Stefano Gobbi, la realizzazione dei tempi sarebbe già dovuto essere:

Don Stefano Gobbi
nel messaggio del 18 settembre 1988:
In questo giorno vi domando di consacrarmi tutto il tempo che ancora vi separa dalla fine di questo vostro secolo. È un periodo di dieci anni.
Sono dieci anni molto importanti. Sono dieci anni decisivi. Vi domando di passarli con Me, perché entrate nel periodo finale del secondo avvento, che vi conduce al trionfo del mio Cuore Immacolato nella gloriosa venuta di mio figlio Gesù.
In questo periodo di dieci anni si compirà la pienezza del tempo, che vi è stato da Me indicato, a cominciare da La Salette fino alle mie ultime ed attuali apparizioni.
In questo periodo di dieci anni avrà il suo culmine la purificazione, che voi da anni state vivendo e perciò per tutti si faranno più grandi le sofferenze.
In questo periodo di dieci anni si compirà il tempo della grande tribolazione, che vi è stata predetta dalla divina Scrittura, prima della seconda venuta di Gesù.
In questo periodo di dieci anni si manifesterà il mistero di iniquità, preparato dalla diffusione sempre più grande della apostasia.
In questo periodo di dieci anni si realizzeranno tutti i segreti che Io ho rivelato ad alcuni miei figli e si compiranno tutti gli avvenimenti che vi sono stati da Me predetti.
Perciò vi domando oggi di consacrarmi tutto questo periodo di tempo, quasi fosse un più esteso e continuo anno mariano.

L’anno 2000 è ormai alle spalle e quanto predetto non si è ancora avverato.


Durante una visione del 1820, fu rivelato alla beata Anna Caterina Emmerick che Satana sarebbe stato liberato dalla catene circa ottanta anni prima dell’anno 2000. Tale periodo di libertà per l’Angelo decaduto sarebbe durato un secolo. Il presunto accordo è stato confermato da un messaggio della Madonna di Medjugorje dato ai veggenti il 24 aprile 1982 in cui si legge: “Cari Figli dovete sapere che satana esiste. Egli si è presentato davanti al trono di Dio e ha chiesto il permesso di tentare la Chiesa per un certo periodo con l’intenzione di distruggerla. Dio ha permesso a satana di mettere la chiesa alla prova per un secolo”, ma ha aggiunto : ‘non la distruggerai'”.
La veggente Mirjana di Medjugorje ha parlato dei 10 segreti che ha ricevuto dalla Madonna, dove si realizzeranno le profezie di questi tempi per il mondo intero. Ha detto che qualche giorno prima che si verificheranno i segreti che la Madonna gli ha rivelato, quale segno di credibilità delle sue apparizioni, lei le rivelerà al Sacerdote Padre Petar Ljubicic, che è nato nel 1946, quindi ad oggi (09/02/2020) ha già 74 anni. Questo ci dimostra che i tempi sono molto vicini.

“La mattina del 13 ottobre 1884, al termine della Santa Messa, papa Leone XIII rimase immobile davanti al Tabernacolo per circa 10 minuti. Quando si “riprese”, il suo volto era preoccupato e angosciato. Raccontò ai suoi collaboratori che aveva assistito ad un “colloquio” tra Nostro Signore e Satana. Quest’ultimo dichiarava con orgoglio che avrebbe potuto facilmente distruggere la Chiesa, se avesse avuto maggiore potere su coloro che si mettono al suo servizio, e più libertà per circa 100 anni.

La Emmerick
parla di questo periodo concesso a Satana che inizierà circa 80 anni prima dell’anno 2000.

Leone XIII
vide quell'insolito “dialogo” un 13 ottobre 1884. Dando peso alla coincidenza tra le due date, tempo addietro si è pensato che satana si fosse liberato il 13 ottobre del 1917. Si tratta del giorno dell’ultima apparizione mariana a Fatima, quando ci fu il “miracolo del sole”. In quella occasione la Madonna promise che “il mio Cuore Immacolato trionferà”. Benedetto XVI durante il suo viaggio apostolico a Fatima (11-14 maggio 2010) ricordò l’importanza del centenario delle apparizioni.

Teresa Neumann (1898-1962), la “stigmatizzata bavarese”, la quale ebbe dal Cielo anche il dono delle profezie. In una delle ultime profezie prima della morte disse che il maggior periodo di dominio sul mondo da parte di Satana sarebbe durato circa 18 anni, dal 1999 al 2017.
Secondo alcune teorie, tali date e coincidenze dimostravano che il secolo concesso a satana si sarebbe concluso con il centenario delle apparizioni di Fatima (2017).

Sono passati quasi altri tre anni da quella data ma il 2020 è arrivato e gli 80 anni prima del 2000 potrebbero coincidere con il 1920
. Se così fosse il secolo si concluderebbe proprio quest'anno.

Messaggio della Madonna di Anguera N° 2.532 – 05.06.2005, trasmesso il 05/06/2005
“Un uomo apparentemente buono, ossia l’anticristo, acquisterà grande potere satanico. L’azione malefica si verificherà nella festa di un grande santo, quello che quando venne chiamato da Dio cadde da cavallo e la sua vita fu trasformata”.
[6 - giugno San Norberto – Il Santo in questione fu testimoniato proprio da Pedro Regis a Don Leonardo Maria Pompei]

(Nota miaio credo, ma non posso esserne sicuro, che la data esatta sia il 06/06/2022 che corrisponde al 666. Un'altra data poco probabile potrebbe essere 06/06/2031)
Niko Sanpatrizio

La pietra filosofale di Maria e la pietra filosofale della Massoneria

Bellissima sintesi della Pietra Filosofale Cristiana, che si nasconde nella Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria. Mi permetto solo di aggiungere una mia opinione personale, ovvero che il segreto nascosto per chi Consacra al suo Cuore Immacolato, sta nel diventare Figli di Sangue Blu del Divin Volere, la cui prima figlia è Luisa Piccarreta, che per prima fa da apri acque nel vivere la Divina …More
Bellissima sintesi della Pietra Filosofale Cristiana, che si nasconde nella Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria. Mi permetto solo di aggiungere una mia opinione personale, ovvero che il segreto nascosto per chi Consacra al suo Cuore Immacolato, sta nel diventare Figli di Sangue Blu del Divin Volere, la cui prima figlia è Luisa Piccarreta, che per prima fa da apri acque nel vivere la Divina Volontà per l’Avvento della Nuova Era che sta per arrivare. Prima di Luisa il Cristiano ha conosciuto l’ubbidire alla Divina Volontà, ma solo dopo Luisa Gesù svela il Segreto dei segreti, che è quello di vivere la Divina Volontà.

Mentre per meglio comprendere la Pietra Filosofale della Massoneria (Carboneria e Alta Vendita) bisognerebbe leggere le incredibili dichiarazioni di padre Malachi Martin: cosa sapeva il famoso gesuita?
Solo pochissimi anni fa sarebbe stato non solo poco probabile, ma pure poco possibile pensare alla rinuncia di un Papa al munus petrino; nonché alla conseguente elezione di un successore – preparata da anni – che avrebbe lentamente, ma inesorabilmente, aperto processi il cui fine è cambiare la Chiesa cattolica dall’interno, omologandola alle comunità protestanti e scendendo a patti e a compromessi con le lobby massoniche del Nuovo Ordine Mondiale.
Ebbene, c’è stato invece qualcuno che già dagli inizi degli anni ’90 aveva previsto tutto questo. Stiamo parlando di padre Malachi Brendan Martin (1921-1999), sacerdote ed esorcista irlandese appartenente alla Compagna di Gesù (dalla quale uscì nel 1965), che prestò servizio in Vaticano dal 1958 al 1964 come segretario del cardinale progressista ed ecumenista Agostino Bea.
Fu uno dei pochi uomini al mondo che ebbe il privilegio di leggere – interamente – la terza parte del segreto di Fatima. Vincolato al giuramento di mantenere il segreto, non lo rivelò mai, ma qualcosa lasciò intendere nei suoi libri riguardanti la crisi nella Chiesa cattolica.
Vi invito a leggervi questo video: sebirblu.blogspot.com/…/p-malachi-rivel…
Niko Sanpatrizio

Il Natale visto e raccontato da Maria Valtorta – regalatevi questa deliziosa lettura..

Io credo che dietro la Santa umanità di San Giuseppe che comunicava a Maria SS che “per loro non c’era posto nell’alloggio” (Lc 2,7), si nascondeva una strategia divina che Voleva che le cose andassero proprio come sono andate. Nonostante tutte le circostanze elencate degli alberghi pochi e pieni, credete che sarebbe stato difficile per Dio muovere gli eventi in modo tale da aprire a pietà un …More
Io credo che dietro la Santa umanità di San Giuseppe che comunicava a Maria SS che “per loro non c’era posto nell’alloggio” (Lc 2,7), si nascondeva una strategia divina che Voleva che le cose andassero proprio come sono andate. Nonostante tutte le circostanze elencate degli alberghi pochi e pieni, credete che sarebbe stato difficile per Dio muovere gli eventi in modo tale da aprire a pietà un cuore umano ad accogliere il suo divin Figlio? Dio tutto può. Io credo che non l'abbia fatto perché voleva che il Divin Salvatore nascesse nella completa umiltà e povertà per essere segnale di Divino Amore di predilezione per gli ultimi, i più deboli, i più poveri, i più indifesi. Secondo me ci sta anche una logica razionale, come sarebbe potuto nascere un bambino, in un modo così straordinariamente anomalo, da evitare tutte le dovute precauzioni di un parto normale, quale dolori, grida, panni insanguinati ecc. se fosse nato in un alloggio in mezzo ad altra gente? Come sarebbe potuto essere occultato ai demoni che gli davano la caccia? Ricordiamo che il parto della Madonna fu un parto di straordinaria e divina eccezione!