Fatima.
8853

Suor Rosalina Ravasio (fondatrice Comunità Shalom): “Non faccio il vaccino. Alcuni miei volontari dopo il vaccino stanno morendo e i tumori sono aumentati del 350%”

Suor Rosalina Ravasio, fondatrice della comunità Shalom che si occupa di tossicodipendenti a Palazzolo sull’Oglio (Brescia) dal 1986, non solo continuerà a non vaccinarsi, ma non pagherà nemmeno la multa prevista per gli over 50 che rifiutano il vaccino.
Molto nota in Lombardia e amica di molte personalità tra cui il commissario tecnico della nazionale di calcio Roberto Mancini, che si è recato più volte nella comunità Shalom, Suor Rosalina ha condannato duramente l’obbligo vaccinale per gli over 50 segnalando gravissime reazioni avverse al vaccino tra i volontari della sua comunità.
«Hanno messo l’obbligo del vaccino per le persone che hanno superato i 50 anni, ma me el vacino el fo mia («il vaccino non lo faccio» in dialetto bresciano) ma non perché sono no vax o sì vax, ma perché non mi fido di tutte le balle che hanno detto su questi vaccini, prima di tutto», ha detto prima del tradizionale concerto del Romitaggio dell’8 gennaio, alla presenza del vicario generale della Diocesi di Brescia don Gaetano Fontana. «Vicario generale, lo riferisci al vescovo qualora tu vedessi sui giornali che mi hanno ammanettato e dici così: domani torna una delle nostre avvocate, la Mombelli, faccio fare una lettera perchè qualora prendessi la multa per il vaccino, non la pago», ha proseguito suor Rosalina. «Allora se sono obbligata a fare il vaccino, io chiamo l’avvocato. Faccio fare una lettera perché la Provvidenza è molto più grande dello Stato. Noi da 36 anni viviamo di Provvidenza, senza aver preso orgogliosamente mezzo centesimo e lo Stato non riuscirebbe a mantenerci così bene. – ha proseguito – Faccio una lettera dove dico che ho il D-dimero alto, che ho fatto il Covid e ho già fatto l’influenza. Se dovesse succedermi qualcosa, una trombosi se mi costringono a farlo, la faccio firmare allo Stato e la mando anche al Presidente, Presidente della Camera, del Senato, a ‘sto…di Speranza e chiedo 7 milioni di euro di risarcimento. Se dovessi rimanere paralizzata, se dovessi stare come tanti miei volontari, due o tre stanno morendo, dappertutto con le stesse diagnosi che hanno fatto al nostro primo volontario, dalla testa al pancreas tumori cresciuti del 350%. Lo Stato deve dare 7 milioni alla comunità, ma non perchè io valga così tanto ma perchè lo Stato la comunità non riesce a mantenerla, come la Provvidenza. Se lo Stato firma che mi dà 7 milioni allora faccio la prima dose, senza fare l’ultima, ma la prima la faccio. Se non firma, non mi può dare la multa e non mi può penalizzare. Amen».
VIDEO dell’intervento di Suor Rosalina Ravasio l’8 gennaio dal minuto 1:18
N.S.dellaGuardia
Comunque per una persona cattolica dovrebbero venire prima altre ragioni per non vaccinarsi, e poi i timori per la propria pellaccia...
Brigate Rozze
dolcissima Suor Rosalina
Kiakiar
Io nemmeno se mi danno 10 milioni o piu mi faccio fare la prima dose. È una questione etica , non scendo a compromessi con il diavolo e il suo serio maledetto nemmeno per tutto l' oro di questo mondo. La mia dignita di figlia di Dio , l' unzione battesimale vale piu di qualsiasi altra cosa che il mondo possa offrirmi.
Diodoro
Esattamente. 10 euro, 10 milioni o più non cambiano il fatto che si tratti di un'operazione MONDIALE di satanizzazione della popolazione, e in particolare dei Cattolici, e in particolare delle persone consacrate
Verrà Il Giorno
@Kiakiar la richiesta dei 7 milioni era una chiara "provocazione". Per il resto, avessimo più uomini e donne di chiesa come suor Rosalina, la pandemia sarebbe già finita da un pezzo. @Diodoro espongo la mia piccola esperienza personale: tante persone consacrate che conosco, hanno deciso di non vaccinarsi. Gesù, tramite il discernimento, ha preservato i suoi figli.
Kiakiar
Capisco la provocazione ma bisogna avere il coraggio di anteporre , nei propri discorsi, l' importanza del timor di Dio a quella del timore degli effetti avversi del vaxxino. D'altronde è una religiosa , e in qualita di religiosa in primo luogo dovrebbe difendere i diritti di Dio in persona, in secondo luogo il resto, incluse le opere buone fondate per servirLo nel prossimo . Non ha fatto …More
Capisco la provocazione ma bisogna avere il coraggio di anteporre , nei propri discorsi, l' importanza del timor di Dio a quella del timore degli effetti avversi del vaxxino. D'altronde è una religiosa , e in qualita di religiosa in primo luogo dovrebbe difendere i diritti di Dio in persona, in secondo luogo il resto, incluse le opere buone fondate per servirLo nel prossimo . Non ha fatto infatti menzione infatti dello scandalo delle cellule di feti abortiti utilizzate per la produzione di questi sieri. Tutti a parlare dei loro effetti , pochi invece sono coloro che parlano delle cause per le quali un cristiano ha il dovere morale di non collaborare con l' industria della morte....
Diodoro
@Verrà Il Giorno Certamente: vi sono persone consacrate che non si sono piegate, spesso pagando prezzi molto alti. Ho voluto semplicemente sottolineare qual è l'intento di chi muove questa manovra mondiale: spazzare via la Chiesa, con la partecipazione delle persone di Chiesa
Angela Paradiso
Grande Suor Rosalina!