Matilde
1
La ripugnanza nei confronti del sesso, considerato come fattore di turbamento della pace dello spirito si riscontra sin dai primi secoli nel monachesimo cristiano a causa di una lettura rigorista dei testi ascetici del Nuovo Testamento, dove troviamo la messa in guardia contra la «concupiscenza» (I Gv 2,16; Rm 7,7) e i «desideri della carne» (Rm 13,14; Gal 5,13; II Pt 2,10).

Sessolatria e sessofobia - Quarta Parte (4/4)

Sessolatria e sessofobia Quarta Parte (4/4) La sessofobia è un fraintendimento della superiorità dello spirito sul sesso. Essa riduce l’uomo a puro …
warrengrubert
Premetto di non aver letto gli articoli... ma vorrei ricordare che in tutte le religioni si mette in guardia le anime dai lacci del sesso... solo nel cattolicesimo ci si vergogna di aver dato in passato questi consigli ascetici.