Clicks471
it.news
6

Vescovo coraggioso: Traditionis Custodes "dichiarazione di guerra" "ideologia malevola"

Il Traditionis Custodes (TC) di Francesco è una "dichiarazione di guerra", "come un tradimento" e uno schiaffo in faccia ai papi precedenti; questa è l'analisi che il vescovo ausiliario di ‘s-Hertogenbosch (Paesi Bassi) Rob Mutsaerts ha fatto su FortesInFide.nl (23 luglio).

La Chiesa non ha mai abolito le liturgie, nemmeno nel Concilio di Trento, scrive Mutsaerts: "Francesco rompe completamente con la tradizione". Mutsaerts trova "fatti imprecisi" nella lettera accompagnatoria di Francesco; ad es. Francesco "afferma che Paolo dopo il Vaticano II ha fatto ciò che ha fatto Pio V dopo Trento. Ma ciò è totalmente lontano dalla verità."

Trento (1545-1562) e Pio V (+1572) non avevano a che fare con la riscrittura dell liturgia. Pertanto, il messale pubblicato da Pio V riprende il messale del 1474 e così via, sempre all'indietro fino al IV secolo.

Persino il documento del Vaticano II sulla liturgia è "conservatore", osserva Mutsaerts, perché mantiene il latino e il canto gregoriano. "Tuttavia, gli sviluppi successivi al Vaticano II sono molto distanti dai documenti conciliari." La sua conclusione: "Il famigerato 'spirito conciliare' non si trova da nessuna parte nei testi conciliari stessi."

Mutsaerts fa riferimento a uno studio recente secondo cui solo il 17% delle preghiere del vecchio Messale si ritrova nel Nuovo Rito di Paolo VI: "Così è difficile parlare di continuità di uno sviluppo organico" e Francesco afferma di essere nello sviluppo organico della Chiesa ma è "in completa contraddizione con la realtà". Al contrario: "Rendendo la Messa latina praticamente impossibile, Francesco finisce per rompere con l'antica tradizione liturgica della Chiesa Cattolica Romana."

Il vescovo insegna a Francesco che "la liturgia non è un giocattolo dei papi, ma l'eredità della Chiesa." L'azione di Francesco, per Mutsaerts, "non ha nulla a che vedere con l'evangelismo e men che meno con la misericordia": “È più un'ideologia.”. Francesco segue il principio: "Vaticano II e attuazioni con tutte le aberrazioni, oppure niente!"

Mutsaerts nota che, secondo Francesco, i Cattolici di Vecchio rito (che sono in numero relativamente piccolo, ma crescente, mentre il Novus Ordo sta "crollando") "devono essere banditi e saranno banditi". Mutsaerts qualifica questo bando come "ideologia malevola" facendo notare che Bergoglio non obietta mai agli abusi liturgici numerosi in tantissime parrocchie, dove "tutto è possibile, tranne la Messa Tridentina" e "tutte le armi vengono usate nella battaglia per vietare la Messa Antica."

"Perché? Buon Dio, perché?" domanda a Francesco, che notoriamente non accetta il dialogo aperto.

#newsZkyoghmzdz

Maurizio Muscas
Concordo in toto. Solo una persona in malafede può negare i fatti citati dal buon Vescovo.
Veritasanteomnia
La risposta diventa più chiara ogni giorno di più: disprezza il Signore Nostro, la Sua Santissima Madre e i Cristiani Cattolici
Gionata Piga
Perché è un papa nero
Falso ipocrita e miscredente
Non crede in Dio tant’è che ha sbeffeggiato Gesù e Maria
Lui prepara la strada all’anticristo ma sbaglia di grosso
Dio Prevarrà sempre perché Lui E l’Onnipotente l’Omnisciente il Creatore di tutto e tutti e bergoglio subirà una pena esemplare perché è scritto che il buon pastore non disperde le sue pecore ma miore per salvarne anche una sola
Sia …More
Perché è un papa nero
Falso ipocrita e miscredente
Non crede in Dio tant’è che ha sbeffeggiato Gesù e Maria
Lui prepara la strada all’anticristo ma sbaglia di grosso
Dio Prevarrà sempre perché Lui E l’Onnipotente l’Omnisciente il Creatore di tutto e tutti e bergoglio subirà una pena esemplare perché è scritto che il buon pastore non disperde le sue pecore ma miore per salvarne anche una sola
Sia Lodato Gesù Cristo sempre e da tutti
Amen
Maurizio Muscas
Giusto!
il vandea
Perche' crede di essere piu' potente di Dio (che oltrettutto non e' cattolico).
lamprotes
Perché? Perché è un capocchio dispotico, ignorante e proporzionalmente fiducioso di se stesso, ecco perché!