Viganò sostiene: il segretario di Ratzinger per due decenni era omosessuale praticante

L'arcivescovo Carlo Viganò accusa il tedesco Josef Clemens, 74, vescovo emerito di Curia, di essere un omosessuale attivo (LifeSiteNews.com, 25 maggio).

Dal 1984 al 2003, Clemens è stato segretario personale del cardinale Ratzinger, che poi l'ha nominato segretario del «Pontificio consiglio per i laici» rendendolo vescovo nel 2004.

Prima della consacrazione, Viganò (che all'epoca era delegato alle Rappresentanze Pontificie) chiese al Nunzio a Berlino Giovanni Lajolo informazioni di routine su Clemens. Lajolo rispose che c'erano forti sospetti che Clemens forse un omosessuale attivo e che era meglio non renderlo vescovo.

Viganò dice che Ratzinger ha voluto la promozione nonostante le informazioni. Quando Ratzinger ha cambiato Clemens con Gänswein nel 2003, tra i due c'è stata una "certa rivalità", ricorda Viganò.

LifeSiteNews.com riferisce che, secondo "fonti anonime", Ratzinger si è rivolto al cardinale di Colonia, Meisner (+2017), chiedendogli di prendere Clemens nella sua diocesi, ma Meisner avrebbe risposto: "No, perché è omo[sessuale]." Sembra che Meisner volesse offrire una terapia a Clemens, che ha rifiutato.

Altri fonti anonime hanno riferito a LifeSiteNews.com che il fatto che Clemens "fosse e sia un omosessuale attivo è ben noto tra noi a Roma" e che è "ben noto per le sue tendenza tra i colleghi di lingua tedesca a Roma, che a volte scherzano sulla sua professione precedente: il parrucchiere".

Clemens ha negato a LifeSiteNews.com dicendo che quest'affermazione "è una falsità". Interrogato sull'immoralità degli atti omosessuali di un prete, Clemens ha spiegato che "è noto a un teologo morale che ha scritto la tesi di laurea in teologia morale".

Il contesto delle accuse di LifeSiteNews.com è la visita di Clemens alla ricchissima abbazia Agostiniana di Klosterneuburg, vicino a Vienna (2020-2022), dove è stato inviato come Delegato Papale per indagare su accuse di molestie omosex.

Foto: Msgr. Josef Clemens © wikicommons, CC BY-SA, #newsOrfkmpgcja

Petra Veritas
Finchè ci sarà la massoneria anche dentro la Chiesa, la Chiesa soffrirà. Queste "approvazioni" sono di natura massonica e ormai questi soggetti non si nascondono più. Bisogna leggere con cura tutte le encicliche dei Papi Santi che combatterono e condannarono la Massoneria e bisogna leggere gli scritti di padre San Massimiliano Maria Kolbe che disse: «Questi sventurati (i massoni), anche se nascos…More
Finchè ci sarà la massoneria anche dentro la Chiesa, la Chiesa soffrirà. Queste "approvazioni" sono di natura massonica e ormai questi soggetti non si nascondono più. Bisogna leggere con cura tutte le encicliche dei Papi Santi che combatterono e condannarono la Massoneria e bisogna leggere gli scritti di padre San Massimiliano Maria Kolbe che disse: «Questi sventurati (i massoni), anche se nascostamente, costituiscono il cervello delle più eterogenee manifestazioni contro Dio, la Chiesa, la salvezza e la santificazione delle anime[…]. Nei nostri tempi il capo degli acattolici, la testa del Serpente infernale, si può ben dire, è la Massoneria»; «il capo delle svariatissime membra del drago infernale è, senza dubbio, nei nostri tempi, la Massoneria». Di quale Massoneria intende parlare Padre Kolbe? E, cioè, quale Massoneria è «capo»?… Padre Kolbe sa bene, e non manca di annotarlo, che esiste una Massoneria nella Massoneria.
RICCARDO CARIAGGI
@La vostra liberazione è vicina... .....allora vuol dire la Chiesa Cattolica del secondo millennio compresi Papi e Santi, è stata connivente con questo peccato condannato dal Vangelo.....ma vi rendete conto di che cosa vuol dire?
La vostra liberazione è vicina...
@RICCARDO CARIAGGI Chieda a San Pier Damiani se si rendeva conto di cosa voleva dire
RICCARDO CARIAGGI
@La vostra liberazione è vicina... Se ha denunciato vuol dire che si rendeva conto..... e allora? non capisco!
La vostra liberazione è vicina...
@RICCARDO CARIAGGI E tutti quelli che NON POTEVANO NON SAPERE e non hanno neanche mai fiatato? È pieno di papi sodomiti nella storia, occulti e espliciti, solo tre esempi:

1) Storia gay - papa Giulio II (Giuliano Della Rovere) il papa più in corazza o nudo che in sacri abiti

2) Giulio III, Papa pedofilo e sodomita

3) Maurizio Blondet 15 Febbraio 2020. Blog di Leo Lyon Zagami: ESCLUSIVO …More
@RICCARDO CARIAGGI E tutti quelli che NON POTEVANO NON SAPERE e non hanno neanche mai fiatato? È pieno di papi sodomiti nella storia, occulti e espliciti, solo tre esempi:

1) Storia gay - papa Giulio II (Giuliano Della Rovere) il papa più in corazza o nudo che in sacri abiti

2) Giulio III, Papa pedofilo e sodomita

3) Maurizio Blondet 15 Febbraio 2020. Blog di Leo Lyon Zagami: ESCLUSIVO MONDIALE: il fidanzato di papa Francesco è nominato segretario personale IL VATICANO DEVE QUERELARE ZAGAMI
La vostra liberazione è vicina...
Troppo difficile! Auguro loro di mai vedere ciò che ho dovuto vedere io!...
O O7
@RICCARDO CARIAGGI Invito a non prendere in considerazione molto di ciò che dice la vostra liberazione è vicina.
Benchè sia innegabile che purtroppo vi sia stato qualche caso di sodomia all'interno della Chiesa (ecco il perché del libro di san PierDamiani), questo fenomeno non va generalizzato.

Basta guardare i link che posta costui: in particolare il primo su Giulio II è tratto da un sito (…More
@RICCARDO CARIAGGI Invito a non prendere in considerazione molto di ciò che dice la vostra liberazione è vicina.
Benchè sia innegabile che purtroppo vi sia stato qualche caso di sodomia all'interno della Chiesa (ecco il perché del libro di san PierDamiani), questo fenomeno non va generalizzato.

Basta guardare i link che posta costui: in particolare il primo su Giulio II è tratto da un sito (basta darci un'occhiata, cosa che non ha fatto lui) che presenta come sodomiti personaggi che indiscutibilmente non lo erano, arrivando a sostenere che S. Giovanni Bosco era omosessuale. Ma ci rendiamo conto?
O O7
@RICCARDO CARIAGGI Per di più porta come prove testi scritti da protestanti o personaggi avversi al papato, in molti casi dopo la morte del personaggio in questione. Inoltre come recitano gli stessi articoli, la Chiesa ha sempre smentito tutto.
GIANLUCA CROCIATO MARTONE
LA CHIESA CATTOLICA DI MINUTELLA
lamprotes
Solite cose, contorte e viziose, di chi non ha mai vissuto con equilibrio la propria affettività e, soprattutto, di chi non ha mai avuto il timor Dei!
La vostra liberazione è vicina...
Dall'anno 1045 viene denunciata pubblicamente la sodomia nel clero romano da un santo monaco eremita, poi vescovo, San Pier Damiani, ma, chissà con quante scuse caritatevoli pelose, tutti l'hanno ignorato finora, minimo omertosi, se non COMPLICI!!! BASTA OMERTÀ!!!

- San Pier Damiani aveva ragione sull'omosessualità

- Il Liber Gomorrhianus di san Pier Damiani
padrepasquale
Il pettegolezzo con tanti "sembra" portato alla berlina di tutti. Viva la carità, la misericordia e la discrezione di it.news.