Join Gloria’s Christmas Campaign. Donate now!
Clicks1K
it.news
3

Nunzio svizzero incolpa i giovani per la crisi delle vocazioni

L'arcivescovo Thomas Gullickson (di 67anni), Nunzio Apostolico in Svizzera, ha cambiato idea riguardo la crisi delle vocazioni.

Scrive sul suo blog admontemmyrrhae.blogspot.com (13) che per troppo tempo ha ritenuto l'importanza dei buoni vescovi la causa essenziale della crisi delle vocazioni.

Ora suggerisce che i giovani Cattolici dovrebbero almeno provare il seminario [spesso marcio] nella loro diocesi di residenza.

L'ultima visione di Gullickson è "di imputare una doppia fetta della crisi delle vocazioni là dove è il suo posto, cioè sulle spalle di chi è chiamato".

Foto: Thomas Gullickson, © Mnikh&Ipatiy Vashchyshyn, CC BY-SA, #newsEhvyqjtmtw
luca78
Ma i giovani non dovrebbero essere ispirati dai pastori per innamorarsi di Cristo????
pacelliano and one more user like this.
pacelliano likes this.
Giuseppe Di Tullio likes this.
Francesco Federico
È lo stesso tema svolto dal lider maximo:
Lacrime di coccodrillo- Les larmes de crocodile
Giuseppe Di Tullio likes this.
Testimone82
ma se la chiesa non aiuta più i giovani a far crescere una fede limpida nella verità quale vocazione dovrebbero sentire??? quale discernimento potrebbero mai avere in se stessi??
luca78 likes this.