Clicks136
Fatima.

Esulta o Carne che torni ad ascendere dopo tanto esilio nel fango

Valtorta – Evangelo 600.20

(poco prima di uscire dal Cenacolo per andare a pregare nell’Orto)

(…) Esulta, Tu che torni alla tua Sede, o Essenza spirituale della Seconda Persona! Esulta, o Carne che torni ad ascendere dopo tanto esilio nel fango!

E non già il Paradiso d'Adamo, ma l'eccelso Paradiso del Padre sta per esserti dato a dimora.

Ché, se è stato detto (Giosuè 10,12-14) che per lo stupore di un comando di Dio, dato per bocca di un uomo, si arrestò il sole, che non avverrà negli astri quando vedranno il prodigio della Carne dell'Uomo ascendere e sedersi alla destra del Padre nella sua Perfezione di materia glorificata?

Figliolini miei, per poco ancora Io resto con voi.

E voi, dopo, mi cercherete come gli orfani cercano il morto genitore.

E piangendo andrete parlando di Lui e picchierete invano al muto sepolcro, e poi ancora picchierete alle porte azzurre dei Cieli, con l'anima vostra lanciata in supplice ricerca d'amore, dicendo: "Dove il nostro Gesù? Lo vogliamo. Senza Lui non è più luce nel mondo, non letizia, né amore. O ce lo rendete, oppure lasciateci entrare. Noi vogliamo essere dove Egli è".

Ma non potete per ora venire dove Io vado. L'ho detto anche ai giudei: "Poi mi cercherete, ma dove Io vado voi non potete venire". Lo dico anche a voi.