Clicks456
Francesco Federico
2

Senza messa non c'è Chiesa

Chiesa \ Chiesa nel mondo
Lettera pastorale del vescovo di Plymouth sulle vocazioni

Ordinazioni sacerdotali

19/04/2015 09:54

SHARE:

La sfida che la Chiesa deve affrontare oggi non è la mancanza di vocazioni quanto, piuttosto, la carenza di risposte alla chiamata di Dio: così, in sintesi, mons. Mark O’Toole, vescovo di Plymouth, nel Regno Unito, scrive nella Lettera pastorale che verrà distribuita ai fedeli il 26 aprile, in occasione della Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni. “Dio continua a chiamare i fedeli – sottolinea il presule – ma molti di essi non sono in grado di comprendere la Sua chiamata. E quando una vocazione rimane senza risposta, è triste non solo per chi non risponde, ma anche per tutta la Chiesa che perde, così, un suo sacerdote”.

Vocazione è il sentirsi progettati per Dio

Mons. O’Toole descrive, quindi, la vocazione come “il sentirsi progettato per Dio ed il voler rispondere a tale disegno in un modo concreto, attraverso il servizio agli altri”. In questo senso, sottolinea il presule, “il Signore invita ciascuno di noi a seguirlo” nel disegno che ha in serbo per noi, “sia esso il matrimonio, il sacerdozio, la vita religiosa o, semplicemente, il vivere con generosità nei confronti degli altri”.

I genitori sostengano le vocazioni in famiglia

Ricordando, poi, che “Dio, nella sua provvidenza, dà alla Chiesa tutti doni di cui ha bisogno”, il vescovo di Plymouth si rivolge ai genitori, esortandoli a “non limitare l’orizzonte dei figli chiedendo loro solo cosa vogliono diventare da grandi”, ma ad aggiungere anche un’altra domanda fondamentale: “E cosa pensi che Dio voglia che tu sia?”. “Dobbiamo aiutare i nostri giovani – aggiunge il presule – a guardare oltre la carriera e la professione ed a rispondere alla chiamata di Dio ad essere santi, sia che questa santità vada vissuta nel matrimonio, sia nel sacerdozio, nel diaconato permanente, nella vita religiosa o nel servizio agli altri”. Questo perché, continua la Lettera pastorale, “nel battesimo, tutti siamo chiamati alla santità di vita”.

Senza sacerdoti, non c’è Chiesa

Infine, mons. O’Toole sottolinea che “la vocazione al sacerdozio o alla vita religiosa è una chiamata ad una forma radicale di discepolato che aspira a seguire da vicino” i precetti e gli esempi evangelici, una sfida particolarmente urgente “nel contesto della cultura contemporanea”. Di qui, l’invito a “supportare” la scelta vocazionale, affinché non rimanga inascoltata, perché “senza sacerdoti non c’è Messa e senza Messa non c’è Chiesa”. Ed è per questo che “le vocazioni sacerdotali sono interesse di tutti”. (I.P.)
Francesco Federico
San Pio V, proteggi la Santa Chiesa che Tu difendesti con la Croce, con la spada e con il santo Rosario.
Intercedi presso Nostro Signore affinché susciti dei pastori degni di questo nome e che tornino a celebrare la Santa Messa come Tu ci hai insegnato e che non profanino più la Santa Eucarestia.

Sancte Pie V, ora pro nobis !
Francesco Federico
È vero "senza messa non c'è Chiesa" ma queste si possono definire "messe"?

www.youtube.com/watch!
www.youtube.com/watch!
www.youtube.com/watch!
www.youtube.com/watch!
www.youtube.com/watch
www.youtube.com/watch
www.youtube.com/watch
www.youtube.com/watch

Eppure Bergoglio non prende provvedimenti nei confronti di chi celebra queste carnevalate definendole "messe" mentre …More
È vero "senza messa non c'è Chiesa" ma queste si possono definire "messe"?

www.youtube.com/watch!
www.youtube.com/watch!
www.youtube.com/watch!
www.youtube.com/watch!
www.youtube.com/watch
www.youtube.com/watch
www.youtube.com/watch
www.youtube.com/watch

Eppure Bergoglio non prende provvedimenti nei confronti di chi celebra queste carnevalate definendole "messe" mentre commissaria i Francescani dell'Immacolata, la diocesi di Albenga-Imperia, destituisce il Cardinale Burke, insomma perseguita tutti coloro che seguono la Tradizione di Santa Romana Chiesa e celebrano l'unica vera Messa !

DOMINE, MISERERE NOBIS !

.