Join Gloria’s Christmas Campaign. Donate now!
Clicks2.5K

Antonio Socci e l'attacco a Papa Francesco: "Eugenio Scalfari come Cristo, gliel'ha detto lui"

Continuano le rivelazioni di Eugenio Scalfari sulle personali (mis)credenze di papa Bergoglio. Ieri ha sganciato un' altra bomba. Prima il giornalista ha riassunto con parole sue un colloquio: «Chi ha avuto, come a me è capitato più volte, la fortuna d' incontrarlo sa che papa Francesco concepisce il Cristo come Gesù di Nazareth, uomo, non Dio incarnato. Una volta incarnato, Gesù cessa di essere un Dio e diventa fino alla sua morte sulla croce un uomo».

Fin qui si potrebbe glissare addebitando questa enormità all'impreparazione teologica di Scalfari, a scarsa memoria o a fraintendimento. Dopo però il Fondatore riporta un virgolettato, attribuendo a Bergoglio delle precise (ed esplosive) parole. In riferimento a certi episodi evangelici, il papa avrebbe detto a Scalfari: «Sono la prova provata che Gesù di Nazareth, una volta diventato uomo, sia pure un uomo di eccezionali virtù, non era affatto un Dio». Una simile affermazione è totalmente incompatibile col cattolicesimo: chi la pronuncia non solo non può più essere papa, ma nemmeno può dirsi più cattolico. È fuori dalla Chiesa.

Quindi i casi sono due. Se è vera Bergoglio deve semplicemente andarsene. Nel caso in cui la frase attribuitagli non sia vera, per la sua gravità, essendo fra virgolette, quindi addebitata direttamente a lui da uno dei più famosi giornalisti italiani, sul quotidiano più venduto del paese, il Vaticano ha il dovere di smentirla chiaramente, ammonendo Scalfari a non attribuire più al papa frasi virgolettate false ed eretiche. Invece ancora una volta in Vaticano fanno i furbi. Ieri il direttore della Sala stampa si è arrampicato sugli specchi dicendo che «le parole che Scalfari attribuisce tra virgolette al Santo Padre durante i colloqui con lui avuti non possono essere considerate come un resoconto fedele di quanto effettivamente detto, ma rappresentano piuttosto una personale e libera interpretazione di ciò che ha ascoltato».

Ma come può essere «libera interpretazione» la negazione della divinità di Cristo attribuita a un papa fra virgolette? Si può "liberamente" attribuire un' eresia a un papa con un virgolettato non vero? Se uno intervista il Capo dello Stato e gli attribuisce una dichiarazione di guerra alla Francia che non è vera, il Quirinale se la caverà dicendo che quel virgolettato è «una personale e libera interpretazione» dell' intervistatore? No. Smentirà categoricamente.

Più di un miliardo di cattolici hanno il sacrosanto diritto di avere una smentita chiara o di sapere se alla guida della Chiesa c' è un signore che non professa (più) la fede cattolica. Invece il pastore se ne infischia del gregge. Dal 2013 si assiste a enormità sconcertanti e i fedeli che dissentono vengono insolentiti.

Nessun papa è mai stato così. Un teologo di fama mondiale come padre Thomas Weinandy, già membro della Commissione Teologica Internazionale, su The Catholic Thing in questi giorni ha scritto: «La Chiesa, nella sua lunga storia, non si è mai trovata di fronte ad una situazione come quella in cui si trova ora». Poi ha aggiunto: «Ciò con cui la Chiesa finirà, dunque, è un papa che è il papa della Chiesa cattolica e, contemporaneamente, il leader de facto, a tutti gli effetti pratici, di una chiesa scismatica. Poiché egli è il capo di entrambi, rimane l' aspetto di una sola chiesa, mentre in realtà ce ne sono due».
Il teologo descrive la situazione come «scisma papale interno», perché «il papa, proprio come papa, sarà effettivamente il leader di un segmento della Chiesa che attraverso la sua dottrina, l' insegnamento morale e la struttura ecclesiale, è a tutti gli effetti pratici scismatico. Questo è il vero scisma che è in mezzo a noi e deve essere affrontato».

Secondo il teologo cappuccino, Bergoglio «vede l' elemento scismatico come il nuovo "paradigma" per la Chiesa futura. Così, nel timore e nel tremore» conclude il religioso «dobbiamo pregare che Gesù, come capo del suo corpo, la Chiesa, ci liberi da questa prova». Nella Chiesa ormai Bergoglio è vissuto come un flagello.
di Antonio Socci

liberoquotidiano.it
Memorare
Allora prima di pubblicare dovrebbero leggerla no? E non darla in pasto ad un pubblico che non sa più i fondamentali della Fede e si fida di ciò che dice il Papa per mano di Scalfari. Per cui non c'e alcun desiderio da parte dell'ufficio stampa di discernere in tempo le frignacce di Repubblica. Ma quando la frittata è fatta è già tardi
Se il Vaticano ha detto che quanto affermato da Scalfari è una "personale e libera interpretazione" non vedo la necessità di ulteriori smentite.
Ed allora, perché il pampèro argentino continua a farsi intervistare da Scalfati?
Gli ha concesso ben sei interviste ed ogni volta c'è qualcosa che non va!
Secondo me tra un bicchiere di tequila ed un altro di barbera, non si ricorda più di cosa ha detto. Basta sentire cosa dice in questa registrazione:
antiprogressista likes this.
Fatima. likes this.
@roberto.biasco

Desidero rammentare a Lei, ed a tutti, quali sono le opere di misericordia spirituali:

1) Consigliare i dubbiosi.
2) Insegnare agli ignoranti.
3) Ammonire i peccatori.

4) Consolare gli afflitti.
5) Perdonare le offese.
6) Sopportare pazientemente le persone moleste.
7) Pregare Dio per i vivi e per i morti.

Ora, vi è da dire che mentre io non sono nessuno ed i miei peccati non …More
@roberto.biasco

Desidero rammentare a Lei, ed a tutti, quali sono le opere di misericordia spirituali:

1) Consigliare i dubbiosi.
2) Insegnare agli ignoranti.
3) Ammonire i peccatori.

4) Consolare gli afflitti.
5) Perdonare le offese.
6) Sopportare pazientemente le persone moleste.
7) Pregare Dio per i vivi e per i morti.

Ora, vi è da dire che mentre io non sono nessuno ed i miei peccati non sono in grado di provocare scandalo ad altre persone, i terribili peccati di apostasia di chi ricopre cariche importanti nella Chiesa sono tali da trascinare nella perdizione molte anime. Don Bosco diceva "Da mihi animas cetera tolle"
maria immacolta and 3 more users like this.
maria immacolta likes this.
N.S.dellaGuardia likes this.
nolimetangere likes this.
Marziale likes this.
Testimone82 likes this.
È bene essere oggettivi nel valutare. Pace e bene 🙏
Padre, Lei che è un religioso, mi può spiegare che sta succedendo? Esiste o no l‘inferno per il Papa? L‘anima è immortale? Gesù è vero Dio e vero uomo? Ci sono altre vie di salvezza, tutte parimenti buone? O dubbi non ne ho, ma vorrei sentirlo dal Papa e non dall‘addetto Stampa. E’ giunto il momento di fare una pubblica professione di fede. Non vorrei che a forza di non dover giudicare ci si …More
Padre, Lei che è un religioso, mi può spiegare che sta succedendo? Esiste o no l‘inferno per il Papa? L‘anima è immortale? Gesù è vero Dio e vero uomo? Ci sono altre vie di salvezza, tutte parimenti buone? O dubbi non ne ho, ma vorrei sentirlo dal Papa e non dall‘addetto Stampa. E’ giunto il momento di fare una pubblica professione di fede. Non vorrei che a forza di non dover giudicare ci si ritrova in mezzo alla gramigna.
Francesco I likes this.
Vero! un vero flagello! Altro che Attila! Quest'uomo va esautorato per incapacità mentale.. è chiaro a tutti che uno che agisce da papa e si fa chiamare papa NON può dire quello che lui dice e NON può scrivere testi come AL che sono eretici, e NON può fare le cose che lui fa o fa fare..
Non è così che un PAPA, Vicario di Cristo agisce in nome di Cristo! Cristo non direbbe mai queste cose terribil…More
Vero! un vero flagello! Altro che Attila! Quest'uomo va esautorato per incapacità mentale.. è chiaro a tutti che uno che agisce da papa e si fa chiamare papa NON può dire quello che lui dice e NON può scrivere testi come AL che sono eretici, e NON può fare le cose che lui fa o fa fare..
Non è così che un PAPA, Vicario di Cristo agisce in nome di Cristo! Cristo non direbbe mai queste cose terribili, non le scriverebbe, non le farebbe.. sinodi amazzonici… puah.. sinodi sulla famiglia.. ma che scherziamo? un sinodo non può cambiare il Vangelo… ma quale foro interno… ma come le "appapparottano*" questi concetti.. cioè la cucinano e la servono per farla ingoiare???

(*termine dialettale, antico, del sud, che significa fare la papparotta, ossia una pappa, un miscuglio, una vivanda, con quel che si trova a disposizione, solo perché si deve pur cucinare qualcosa e dover ingannare i palati...)
Chi giudica il fratello sarà giudicato da Dio. Pace e bene fratello
E oggettivamente, chi svilisce la Chiesa e/o nega la divinità di Gesú, chiunque egli sia, come lo si qualifica? Eretico.
E chiamare una persona eretica per quel che dice secondo lei é giudicare? E cosí in altri frangenti.

Caro fratello, il giudizio presuppone una pena di condanna, ma io non ho affibbiato alcuna pena, e giudico secondo il mio discernimento, gli atti di una persona, non gli …More
E oggettivamente, chi svilisce la Chiesa e/o nega la divinità di Gesú, chiunque egli sia, come lo si qualifica? Eretico.
E chiamare una persona eretica per quel che dice secondo lei é giudicare? E cosí in altri frangenti.

Caro fratello, il giudizio presuppone una pena di condanna, ma io non ho affibbiato alcuna pena, e giudico secondo il mio discernimento, gli atti di una persona, non gli affibbio alcuna pena di condanna o espiazione, questo compete a Dio. Con questo tipo di discorsi balordi si é giunti a questo punto. Il non giudicare non é il politically correct! Oggi si tende a far combaciare le due cose, per cui il non giudicare, di cui si appropriano i radical chic, diviene di fatto un bavaglio al libero diritto di vedere le cose secondo la propria ottica.
Egregio signore, se uno ruba lo si chiama ladro.
Se uno mente lo si chiama bugiardo.
E se uno stupra é uno stupratore.

E se uno flagella la Chiesa lo si chiama flagellatore.

O si vuol negare che la Chiesa sia flagellata ogni giorno?
Questo non é giudicare, perché non si dà alcuna ammenda o pena da scontare, questo é dire le cose oggettivamente come appaiono al proprio modo di vedere, dire delle situazioni e di chi le provoca.

Poi, egregio signore, é la Parola di Gesú che giudicherà ognuno di noi! E darà giudizio di salvezza o di condanna, quindi assoluzione o fuoco eterno.
Anche Gesú chiamava ipocriti gli scribi e i farisei.. O scacciava i mercanti dal tempio, perché ne avevano fatto una spelonca di ladri, o diceva " razza di vipere" or dunque si rivolgeva alle persone in questione per i loro atti oggettivi.

Quindi quando lei parla di giudicare intende forse privare della libertà di discernere su azioni e su chi le fa?

Pace e bene.
Christoforus78 and 3 more users like this.
Christoforus78 likes this.
antiprogressista likes this.
N.S.dellaGuardia likes this.
Marziale likes this.
Stev33 likes this.
Ancora con il giochetto del non giudicare? ma almena avete mai capito il senso della frase evangelica o la citata a casaccio per mettere a tacere ogni critica?
nolimetangere likes this.