Clicks16
Fatima.

Molte religioni sono inventate si fanno passare per religioni spirituali mentre hanno una base materialistica atea filosofica.

(la Madonna a Cornacchiola)

14 agosto 1999

Oggi, 14 agosto 1999, mentre mi trovo a letto, nella mia stanzetta di Casa ‘Vergine della Rivelazione’ in San Felice Circeo (Latina), mi sento chiamare e riconosco la voce della Vergine della Rivelazione, nostra Madre cara.

Apro gli occhi e la vedo davanti a me. Sono le 2 del mattino.

Per essere sicuro che sia veramente lei, mi faccio il segno della croce.

La Vergine mi guarda sorridente e mi dice: «Vieni! Ti mostrerò qualche cosa che devi vedere e rifletterci sopra».

Con la Vergine santa mi trovo su un alto monte. Mi dice: «Guarda!».

Guardo e vedo una moltitudine di gente indaffarata come formiche, che va e viene, si affatica, è stanca...

Qualcuno cade a terra, e vedo che si scagliano l’uno contro l’altro, colpendosi, e sento anche le loro voci eccitate, irose, che bestemmiano e si accusano l’uno contro l’altro del male che c’è nel mondo. Alcuni hanno in mano armi speciali, si fanno guerra.

Vedo sangue, morti in ogni dove...

Improvvisamente sento tremare la terra sotto i miei piedi... mi agito... mi spavento...

LA VERGINE MI DICE: «NON TEMERE. È UN TERREMOTO, SEGNO DI RICHIAMO PER TUTTO IL MONDO».

Chiedo: «Sono segni di richiamo alla conversione? Sono segni di richiamo alla dottrina e allo spirito di verità che hanno combattuto?»

La Vergine mi risponde: «Sono sordi e stolti! Vedono i segni che sono un richiamo, ma non riflettono sopra questa realtà. Tu prega e offri».

La Vergine mi fa vedere religiosi e religiose, sacerdoti, vescovi, cardinali e mi dice: « Vedi, questi stolti negano Dio uno e trino, e si fanno orgogliosamente, essi stessi, dio. Questa corruzione, questo male spirituale è per soddisfare il loro dio e per il loro bene materiale.

Fanno il male e non riescono a fare il bene, perché il male si è inserito e immedesimato nel loro spirito. Sono fuori di mente e camminano su una via sbagliata; non hanno fede e non credono, pur credendo di credere.

Mi rivolgo ai miei figli sacerdoti. Cari figli, fate capire da dove viene la vita; chi è sulla Terra da dove prende la vita; da dove prendono la vita gli uomini che vivono su questa Terra. Sì, cari figli, fate conoscere da dove viene la vita che vivono; vita che ha avuto un principio, che è stata donata da Chi non ha avuto principio, perché Dio è vita eterna, sempre esistita, che dona la vita e l’esistenza. Fate capire da dove viene l’esistenza: dall'esistenza che esiste, esistenza eterna che è Dio, che ha dato la vita che esiste. E ora c’è un fine per tutto. E la vita in Tutto (Dio) riprende vita».

Mentre la Vergine parla, sento delle alte grida incomprensibili di gente piena d’ira e assetata di sangue, e vedo il sangue scorrere come acqua nei ruscelli.

«Figli miei, sappiate che il diavolo, o fa di tutto per non far credere che esiste, oppure si presenta succube dell’eterno amore, e fa passare Dio per cattivo, e lui, il maligno, si presenta buono, convincendo che non è cattivo lui, ma è Dio il cattivo e il geloso; e lo dipinge e lo presenta in modo disonesto. Attenzione, allora!

Pregate e praticate la dottrina della verità per fuggirlo e non ascoltarlo; e pregate che il Cielo vi aiuti a vincerlo con la spada della verità dottrinale.

Gesù, mio Figlio, lo ha sconfitto.

E non può più regnare e fare un regno per conto suo, come aveva deciso; ma è stato sottoposto alla forza di Dio, pur lasciandogli il Signore libertà nelle sue azioni, che sono limitate e non possono andare oltre le vostre forze, oltre la volontà di Dio.

Non rigettate le cose sante antiche! E non provocate scismi! Ma lavorate e pregate per l’unità e non per l’unione!

Ricordatevi, figli miei, che amare tutti non è fare quello che fanno gli altri, che vivono di errori, di idolatria e di eresia.

Queste cose sono da rigettare per non cadere sotto il giudizio di Dio, perché un giorno sarete tutti giudicati. Molti hanno perduto questo concetto di verità e non si accorgono che camminano e vi fanno camminare sulla falsa via, lontano dalle idee sostanziali della dottrina».

La Vergine continua a parlarmi: «Molti miei figli sacerdoti hanno perduto la dignità dell’Ordine, non vivono più l’onestà e l’amore, non fanno più catechesi per insegnare alle anime: da dove viene l’esistenza che esiste?

Perché c’è un fine a tutto? Perché l’uomo muore?

Cari miei figli, fate capire che l’uomo ha un’anima da salvare e l’anima continuerà a vivere eternamente.

Non dimenticate le quattro cose più semplici, che voi chiamate ‘i novissimi’, e insegnatele agli altri: che cos'è la morte, che cos'è il giudizio, che cos'è l’inferno, che cos'è il paradiso. Come sarà l’eternità.

Il Verbo mio Figlio Dio, che è via, verità e vita, ve l’ha fatto conoscere, ma molti di voi, per filosofia o per falsa scienza, negano la verità e non la fanno conoscere alle anime assetate di verità, che vanno alla ricerca dell’acqua della grazia, ma incontrano le acque velenose che non dissetano, ma uccidono le anime.

Voi avete questa responsabilità, figli miei!

«L’inferno c’è! Non voluto da Dio! È luogo di condanna per chi vive la pazzia di essere senza eternità e non vive l’eternità che è Padre e non padrone. Non negate l’evidenza! C’è il Regno eterno!

È il Regno che l’uomo perdette e che l’uomo dovrà riconquistare; e voi, cari figli miei, sapete come, dove e quando.

Come: osservando la legge dell’amore, evitando la legge della giustizia.

Dove: nella vera Chiesa fondata da Gesù Verbo eterno sulla pietra-Pietro e gli apostoli.

Quando: Gesù si è fatto uomo per voi e voi dovete farvi Gesù per salvarvi e salvare le anime. Io sono dall’eternità costituita sua Madre; e sarò Madre anche per voi se ubbidirete ai suoi decreti di dottrina e ai suoi sacramenti, che ora molti di voi tengono troppo nascosti per egoismo, o per incuria, o per cattiveria, per condurre l’uomo su una via, ritenuta vera, di errori, di eresie e di chimeriche illusioni di salvezza umana.

«Occorre l’unità d’amore, occorre l’unità di dottrina, occorre l’unità di pensiero e di azione! È questa unità che vi manca e vi fa agire da ciechi per essere guida di ciechi, e la Parola, ricordatevi, dice che la guida e il seguace ciechi cadranno nel fosso; e il fosso è la perdizione, l’inferno.
Non cambiate la legge dello spirito, della vita spirituale! Molti di voi hanno fatto delle leggi umane che non hanno alcun valore per la salvezza dell’umanità, perché sono argomentazioni filosofiche; e ve ne sono tante che passano per dottrina di verità e di salvezza, e non lo sono. La legge di Dio uno e trino, Creatore, Salvatore, Santificatore, è la verità che Dio stesso fatto uomo ci ha dato, e che l’uomo, pazzo di orgoglio, superbia e presunzione, nega. Nega la verità e agisce facendo tutto in vista della Terra, negando i mezzi per evitare il peccato e raggiungere il Cielo.

«Figli miei sacerdoti, sappiate che le anime non vivono solo per la Terra e in vista di essa. Oggi la Terra, dopo la caduta, continua famelica a ingoiare le anime per colpa degli angeli decaduti per superbia e mancanza d’amore verso Dio, loro Creatore.

Le anime, ricordàtelo sempre, vivono eternamente e hanno quello che gli angeli decaduti non possono ottenere perché sono spiriti: la vita eterna, o il pentimento, o la conversione.

Questo, gli angeli decaduti non possono ottenere.

«In voi, cari miei figli, la via della salvezza sia integra, integra sia la fede, integra la morale religiosa. Ecco perché il Verbo, Dio fatto uomo, nato da me Madre di Dio, ha dato alla Chiesa i mezzi di salvezza, che sono un grande patrimonio dottrinale, perché gli uomini devono conoscere per mezzo della Chiesa la vita, la verità e quale via devono seguire per amare Dio e il prossimo, per servire Dio come egli ha stabilito, e non come credono gli uomini di fare per servirlo odiando il prossimo.

«Figli miei, non dimenticate che l’uomo ha bisogno di essere salvato, e voi avete assunto lo spirito di mio Figlio per trasmettere la dottrina della salvezza che vi ha lasciato per vivere sempre la verità di salvezza per Dio e in Dio e con Dio.

L’uomo, per un atto d’orgoglio, ha lasciato tutto questo; ma Dio, che ama l’uomo di buona volontà, è stato sempre vicino alla sua creatura con atti d’amore e di misericordia, e continua a richiamarlo sempre, in ogni modo e maniera; e l’uomo non deve dimenticare la giustizia eterna. Ricordate, ve lo ripeto: Dio non ha creato l’inferno, ma è il diavolo che si è precipitato in un luogo che voi chiamate inferno.

È luogo di condanna e Satana, con lo stesso suo spirito d’orgoglio, tenta l’uomo e lo porta con sé nel luogo da lui preparato per vivere lontano dalla vita vera, che è la gloria e l’onore di Dio uno e trino.

È questo che Dio ha voluto e ha compiuto per mezzo di mio Figlio Verbo Dio: la morte della morte, dando vita a chi con lui muore, e a chi con lui vive la vita acquistata per dare l’eternità d’amore.

«Figli miei sacerdoti, chi crede in Dio uno e trino Creatore, Salvatore, Santificatore, crede che c’è una sola vita, una sola dottrina, una sola salvezza: credete a Cristo, mio Figlio, che scelse dodici uomini che chiamò apostoli, eleggendone uno come pietra e su questa pietra-Pietro fondò la sua Chiesa, vera via della verità per donare per mezzo vostro la vita.

Se voi non credete, e per colpa vostra altri non crederanno, andrete per tutta l’eternità in quell'inferno che esiste ed è reale.

«Quanti hanno tentato, prima del Verbo fatto uomo, di fondare delle chimeriche chiese, che non hanno apportato un bene all'umanità ma un male continuo, perché sono soltanto luoghi di riunioni materialistiche; e quanti – dopo la venuta del Verbo Dio mio Figlio, che in vista della sua venuta per mezzo mio mi ha creato già nella salvezza perché io dessi Dio fatto uomo che è la salvezza – hanno costruito le loro eretiche, false, idolatriche chiese, cioè gruppi riuniti, guidati dallo spirito del male!

MOLTE RELIGIONI SONO STATE INVENTATE E SI FANNO PASSARE PER RELIGIONI SPIRITUALI, MENTRE SONO INVENTATE E HANNO UNA BASE MATERIALISTICA, ATEA, FILOSOFICA.

SONO LUCI SPENTE CHE NON ILLUMINANO NESSUN SENTIERO, TANTO MENO LA VIA DELLA SALVEZZA, MA FANNO VIVERE LA VIA DEL MONDO E PER IL MONDO.

«Quanti non credono all'Aspettato delle genti, che è venuto secondo i piani dell’economia divina, come detto dai profeti e dai santi padri. E hanno perduto tutto!

Tutto quello che Dio aveva dato loro per ricevere il Messia, cioè la fede per ricevere la grazia; e hanno perduto la grazia e con essa la salvezza. Dio, cari miei figli, non solo vi ha dato la vera fede, ma con essa la Chiesa, unica via di salvezza, che voi, catechisticamente parlando, l’avete contrassegnata, ed è realtà: una, santa, cattolica e apostolica con Pietro romano Pontefice.

«Ubbidite alla verità, ubbidite alla Chiesa, figli miei, e sarete assunti in Cielo, Regno eterno di gloria e d’amore, per poi alla risurrezione essere viventi nella gloria divina per tutta l’eternità, come il Padre, come il Figlio e come lo Spirito Santo hanno disposto nel cosmo intero.

Pregate e amate vivendo l’amore di Dio, carità santa nella santità d’amore».


Mi ritrovo seduto sul letto e suona la sveglia. Sono le 2.30. Dico tra me: ma guarda che sogno sono andato a fare!

Sento la Vergine che mi dice: «È una realtà. Scrivi, medita e sottoponi a chi di dovere». Piango per diversi giorni perché ciò che la Vergine mi ha detto mi addolora, mi dà pena e mi fa molto soffrire. Prego, amo e perdono.