Clicks1.4K
it.news
17

"Francesco è completamente fuori dalla realtà e fuori dal tempo" - Intervista

Le forze del male hanno capito che il modo migliore per minare la Chiesa cattolica è quello di indebolire il rito romano, ha detto a Gloria.tv l'avvocato inglese James Bogle, ex presidente di Una Voce International. L'intervista.

I primi commenti sulla Traditionis Custodes parlavano di "scandalo", "bomba atomica", "crudeltà", "odio per la messa latina". Anche il carismatico padre francese Daniel Ange ha parlato di una "durezza senza un briciolo di misericordia o di compassione". Qual è la sua reazione?

Tendo ad essere d'accordo. TC mi sembra un esercizio inutile, frettoloso e molto poco pastorale.

Lei è un avvocato. Qual è la sua valutazione giuridica della Traditionis Custodes?

Non sono un canonista, ma ci sono alcune stranezze. Per esempio, non c'è un periodo di transizione, come è usuale in questi decreti legali. Ci sono anche altre incongruenze, molte delle quali sono state analizzate da varie organizzazioni come la Latin Mass Society, come la rimozione della distinzione tra rito ordinario e straordinario e la pretesa che sia l'unica forma del Rito Romano.

Una parte rivelatrice della Traditionis Custodes è il suo titolo. "Custodes" ("guardiano") significa anche "carceriere". La Tradizione sarà imprigionata nella gabbia di Francesco d'ora in poi?

Forse per il momento, ma non per sempre. Penso che l'affermazione di Francesco di voler proteggere la tradizione sia così fuori luogo che la maggior parte dei cattolici, anche quelli che non aderiscono al rito tradizionale, vedono il titolo e il documento come inutili e persino come una sorta di presa in giro della corretta pastorale, quindi non penso che qualcuno prenda davvero sul serio TC e che sia addirittura visto come indecoroso per i papi usare o poi scartare i riti tradizionali come un calcio politico.

Nelle diocesi di Costa Rica, nell'arcidiocesi di Ribeirao Preto, in Brasile, e in alcune altre diocesi, tutte le messe romane sono state vietate. Qual è la situazione in Inghilterra?

In Inghilterra la situazione è molto migliore. Solo una diocesi in tutto il paese ha soppresso tutte le celebrazioni del rito romano tradizionale, ed è la diocesi di Clifton, il cui vescovo è il notoriamente eterodosso e dittatoriale Declan Lang. Altrimenti, la maggior parte dei vescovi sono stati veloci a concedere i permessi necessari per mantenere lo status quo.

Francesco vuole che tutti i cattolici passino al Novus Ordo e cantino il Requiem per il Rito Romano. Deve sapere che un tale desiderio è illusorio. Perché ci prova comunque?

Penso che Francesco sia fuori dalla realtà e dai bisogni e desideri dei cattolici comuni. È più interessato a rendersi popolare sulla scena mondiale, specialmente con i secolaristi, che sono per lo più nemici della Chiesa cattolica. Questa è una situazione senza precedenti nella storia della Chiesa.

Il Rito Romano è una delle due dozzine di riti liturgici della Chiesa. Tutte le "critiche" moderniste contro il rito romano potrebbero essere fatte anche contro la liturgia bizantina e altri riti di cui nessuno sembra preoccuparsi. Perché?

La Traditionis Custodes è stata chiaramente influenzata da forze malvagie che hanno capito che il modo migliore per corrodere la Chiesa Cattolica è quello di minare il Rito Romano, che è il rito più popolare e che è frequentato dai cattolici più influenti. Per questo motivo, è il loro obiettivo principale.

Il Novus Ordo esiste in mille varianti e, con le sue "varie opzioni", non è nemmeno un vero rito. Inoltre, il rivolgersi al popolo, la Comunione in mano, ecc., che non fanno parte del Novus Ordo, sono diventati dogmi, e ci sono miriadi di altre innovazioni, abusi e sacrilegi, ma Francesco lo chiama ancora "espressione unica del Rito Romano". Tutto questo ha senso?

No, non lo ha - nemmeno per coloro che non amano il rito romano. Questo è una specie di ultimo tentativo di assicurare il futuro della liturgia bugnino-paolina del 1970, che è fallita così miseramente di fronte alla crescita esponenziale del rito romano, specialmente tra i giovani. Voler fermare questa crescita sarebbe inutile come cercare di arginare la marea. Grazie a Papa Benedetto XVI, che ha liberato il Rito Romano da una sorta di cattività babilonese dopo 50 anni, non si può più tornare indietro. Il movimento tradizionale è un movimento di giovani, e loro sono il futuro.

Francesco, nella sua lettera di accompagnamento a TC, accusa i cattolici di negare la validità del Novus Ordo e del Concilio Vaticano II, sebbene nemmeno la Società San Pio X neghi la validità del Novus Ordo, né contraddica il Concilio Pastorale in toto. Perché Francesco usa false accuse?

Questa è un'ulteriore prova che Francesco è completamente fuori dalla realtà e fuori dai tempi. Vive negli anni '60, quando ogni sorta di sciocchezze mendaci sono state diffuse su coloro che aderiscono al Rito Romano. Quei giorni sono passati da un pezzo, e chiunque conosca un po' l'argomento sa che i cattolici non contestano la validità del Rito Bugninano-Paolino del 1970 o quello del Concilio Vaticano. Dicono semplicemente che il Rito Romano è migliore - e in effetti lo è, perché è stato santificato dal tempo, dai papi, dai concili, dai santi, dai martiri e dai fedeli per quasi 2.000 anni.

Improvvisamente Francesco parla molto di "unità della Chiesa", anche se favorisce i modernisti rispetto ai cattolici. Ha persino detto (Spiegel.de) che "potrebbe passare alla storia per aver diviso la Chiesa cattolica". Quale sarà l'eredità del pontificato di Francesco?

L'eredità del suo pontificato sarà in gran parte confusione, disunione, capitolazione ai nemici della Chiesa, falsi insegnamenti, falsità, compromessi dottrinali e "schivate", un ulteriore calo del numero di cattolici praticanti e dei sacramenti, un'enorme regressione, un declino della vita religiosa, la chiusura di chiese, parrocchie e diocesi, una maggiore corruzione, più rivelazioni sgradevoli, abusi, corruzione, politica di parte e decadenza morale.

Come si spiega l'enorme aumento delle messe in latino negli ultimi anni?

È la forma del Rito Romano scelta e santificata da Dio Spirito Santo e quindi non può mai essere sconfitta, né dall'uomo né dal diavolo.

Michael Brendan Dougherty ha scritto sul New York Times che il Novus Ordo rappresenta un'altra religione. È vero? O dobbiamo credere che il rito romano e il NO siano due facce della stessa medaglia?

Il Novus Ordo del 1970 è una costruzione umana, inventata dall'arcivescovo Bugnini e dai suoi colleghi in un albergo svizzero tra ricche portate e ottimi vini, e perfezionata in una trattoria di Trastevere, a Roma. Non è il frutto dello studio, del digiuno e della penitenza dei santi cattolici, dei martiri e dei dottori della Chiesa. Né è un rito antico che risale alla Chiesa primitiva, custodito e preservato da papi e concili, e sviluppato e santificato dallo Spirito Santo, come lo è il Rito Romano. Di conseguenza, il Novus Ordo ßè una creatura dell'uomo, mentre il Rito Romano è stato creato da Dio attraverso l'uomo. Ciò che è stato creato da Dio ha resistito alla prova del tempo e continuerà a farlo. Quello che è stato creato dall'uomo solo 50 anni fa non ha resistito alla prova del tempo ed è diventato troppo spesso una fonte di abuso liturgico che porta alla confusione dogmatica, alla perdita della fede e a un declino radicale della partecipazione alla Messa e ai Sacramenti. Ciò che è stato formato e sviluppato dalla mano di Dio rimarrà per sempre. Ciò che è stato creato solo dalla mano dell'uomo non sopravviverà. Questa è la semplice verità.

Immagini: Jamie Bogle, discorso su Iota Unum a settembre, Copyright: Joseph Shaw, CC-BY-NC
fr. Mimmo shares this
478
warrengrubert
Sbattere la testa contro il muro della realtà e ancora non capirla!
Eredità del pontificato del falso pastore è solo macerie!
Ora basta!
Cestinare bugnini&montini.
Archiviare il vat.II.
Questi sono i due imperativi se volete uscire dalla fogna!
Giorgio Tonini
Da parte mia ho più volte espresso dubbi e riserve su Bergoglio, credo come per qualsiasi Papa (anche se sugli altri Papi non avevo questi dubbi), diversamente da Padre Pasquale. Sulla validità della Messa in latino non ci sono dubbi, perché è perfetta, eterna e Santa, impedendo derive o abusi delle Messe in vernacolo, essendo come un piolo piantato nella roccia, vincolante, e nessuno ha il …More
Da parte mia ho più volte espresso dubbi e riserve su Bergoglio, credo come per qualsiasi Papa (anche se sugli altri Papi non avevo questi dubbi), diversamente da Padre Pasquale. Sulla validità della Messa in latino non ci sono dubbi, perché è perfetta, eterna e Santa, impedendo derive o abusi delle Messe in vernacolo, essendo come un piolo piantato nella roccia, vincolante, e nessuno ha il potere per abolirla. Se Bergoglio lo facesse, commettendo un abuso, sarà questione di tempo e poi verrà ripristinata da un altro papa.
N.S.dellaGuardia
Non lo chiami Francesco, tanto per cominciare...
lamprotes
E provino pure a controbattere i vari tonini e fratacchioni col riportino sulla pelata....
N.S.dellaGuardia
I soffiatori di spirito rimarranno senza fiato... ma un giorno capiranno anche loro che la revolution-number-nine non ha portato altro che male.
Almeno speriamo...
lamprotes
Lo faranno quando il Cattolicesimo sarà divenuto totalmente ininfluente e si sarà ridotto ad un piccolo numero di eletti.
Andrea Rossi
....e sopratutto "fuori di testa"......e "satanista"