it.news
52K

Chiesa di Francesco urla NO in faccia a vedova con quattro figli

Un uomo sposato di 26 anni, con quattro figli (il più grande ha 10 anni), è morto a Revò, arcidiocesi di Trento; la vedova polacca, distrutta, ha chiesto un funerale in Rito Romano nella chiesa di Revò.

Il prete incaricato, che aveva celebrato dieci anni prima le nozze della coppia in Rito Romano, ha contattato la parrocchia, che si è rivolta all'arcivescovo di Trento, Lauro Tisi, il quale ha urlato uno spietato NO in faccia alla povera vedova (AldoMariaValli.it, 8 agosto).

Di conseguenza, la famiglia è stata costretta, insieme ad altri trecento condolenti, a partecipare a un Requiem all'aperto nel cimitero, il 5 agosto, con 37°C.

L'8 agosto, l'arcidiocesi di Trento ha scritto che non aveva negato l'uso della chiesa "di per sé" e che i parenti stessi avevano menzionato al parroco la possibilità di celebrare il funerale al cimitero di Revò. Peccato che non è così. Per usare solo il cimitero, che appartiene allo Stato, la famiglia non avrebbe avuto bisogno di parlare col parroco.

L'arcidiocesi lamenta anche che i preti incaricati appartengono all'Istituto Mater Boni Consilii, sedeprivazionista.

#newsUqcqeybfsf
Oscar Magnani
Cosa puó esserci di piú oltraggioso per Dio quando un Suo Ministro nega i SS Sacramenti?
Francesco Federico
Scommettete che se la vedova avesse fatto una donazione di un milione di euro il "no" sarebbe diventato un "sì"
Pecunia omnia impetrat !
Riccardo Giachino
Poveretto ! RIP
Oscar Magnani
Veramente non se ne puó piú!!!
N.S.dellaGuardia
Macellai schiavi dell'agenda bergogliana!!