it.news
41.3K

Voltagabbana: vescovo ignorante e abusivo "vieta" il culto "ad orientum" (!)

Scoprire (come se non lo sapesse) che alcuni dei suoi preti ogni tanto celebrano il Novus Ordo “ad orientum” [errore di grafia per: "ad orientem"], il vescovo di Venice (Florida, USA) Frank Dewane, ha affermato il 25 gennaio in un decreto che le Istruzioni generali della Messa Romana richiedono al prete di rivolgersi verso l'assemblea, aggiungendo che ogni altra interpretazione della norma è un "errore".

Seguendo una propria interpretazione e una scelta privata, Dewane ordina ai suoi preti di presiedere l'Eucarestia "rivolgendosi all'assemblea e non imponendo loro scelte private." In modo legalistico, Dewane insiste che "nessun prete può celebrare la Messa pubblica 'ad orientum' [di nuovo!] senza il permesso scritto dell'Ordinario."

Né Dewane né alcun altro vescovo o papa ha l'autorità di proibire la celebrazione verso Dio. Dewane era solito sostenere la Messa Romana e le celebrazioni corrette del Novus Ordo, che hanno una storia notevole nella diocesi di Venice. Ma con Francesco ha improvvisamente fatto marcia indietro.

Le Istruzioni Generali citate da Dewane riguardano l'architettura e non proibiscono la celebrazione 'ad orientem'. Al contrario, si dice al prete quando deve girarsi per rivolgersi all'assemblea.

Sotto una Eucarestia di Novus Ordo (23 gennaio) nella diocesi di Venice al posto del Rito Penitenziale con tre "respiri spirituali".

#newsNvhnukvzms

01:02
Francesco I
Molto bene: questo significa che non ha vietato la santa Messa celebrata
"ad orientem" !
Papa Benedetto celebra ad Orientem nella Cappella Sistina.
lamprotes
Queste autorità si screditano da sole e, non volendo, mostrano che la tradizione ha un'autorità più grande di loro: nessun vescovo al mondo ha l'autorità di proibite ai cristiani di pregare tanto più coll'antico rito latino.
Don Andrea Mancinella
Sarà pure stato un errore di grafia, ma un vescovo che scrive "ad orientUm" IO LO MANDEREI SUBITO A VENDERE PERE COTTE.
Un 'peracottaro', come si dice a Roma, cioè un essere sprovveduto e poco intelligente.
A' Frank Devane, ma vedi d'annattene (in dialetto romanesco vuol dire: 'prendi in considerazione - è detto ironicamente - l'opzione di andartene') che è meglio - anche per te, avrai meno …More
Sarà pure stato un errore di grafia, ma un vescovo che scrive "ad orientUm" IO LO MANDEREI SUBITO A VENDERE PERE COTTE.
Un 'peracottaro', come si dice a Roma, cioè un essere sprovveduto e poco intelligente.
A' Frank Devane, ma vedi d'annattene (in dialetto romanesco vuol dire: 'prendi in considerazione - è detto ironicamente - l'opzione di andartene') che è meglio - anche per te, avrai meno da render conto a Dio...
Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, mettete qualcosa nella testa di certi vescovi - dopo aver tolto la sabbia!
Eremita della Diocesi di Albano
N.S.dellaGuardia
Finché gente del genere è nominata vescovo e viene lasciata libera di fare le uscite più ridicole e spropositate...