Tina 13
11.5K
IL MIRACOLO DELLE TRE OSTIE Nel 1384, un parroco di Valencia, in Spagna, andò a portare la Santa Comunione a un moribondo. Nonostante una tempesta in arrivo, il sacerdote sapeva che doveva fare …More
IL MIRACOLO DELLE TRE OSTIE

Nel 1384, un parroco di Valencia, in Spagna, andò a portare la Santa Comunione a un moribondo. Nonostante una tempesta in arrivo, il sacerdote sapeva che doveva fare tutto il possibile perché questa povera anima, che presto avrebbe incontrato Dio, potesse andarsene in grazia.
Terminata la sua missione e mentre stava rientrando a casa, scoppiò un forte temporale che costrinse il sacerdote a proteggere la teca con tre ostie consacrate contro il petto. Mentre passava il burrone di Carraixet, notò che l’acqua era molto alta e dovette usare un’asse per fare un ponte.
Sfortunatamente, nel tentativo di attraversarlo, perse l’equilibrio e lasciò cadere nel fiume la teca con le ostie consacrate. In mezzo alla disperazione, il sacerdote si tuffò nel fiume per salvarle, ma non ci riuscì; la corrente del fiume aveva portato via tutto! Con grande tristezza il parroco informò dell’accaduto la comunità che si offrì di avviare una ricerca. Cercarono tutta la notte e, al mattino, trovarono la teca vuota. Che tristezza! Al sacerdote non restava altro che fare, insieme ai fedeli, atti di riparazione con preghiere e penitenze.
Ma il Signore si commosse nel vedere l’amore che ebbe la comunità e il parroco, e decise di regalare loro un grande miracolo. La popolazione vide allora tre pesci che si tenevano ritti nella corrente del fiume, mentre tenevano in bocca le tre ostie consacrate che erano state date per perdute. Tutti caddero in ginocchio, commossi da quel miracolo, e mandarono a chiamare il prete. I pesci non si mossero finché non arrivò il prete, che, vestito dei suoi paramenti sacri, si avvicinò alla sponda del fiume. Vedendo il sacerdote, anche i pesci si avvicinarono alla sponda del fiume e posero il Corpo di Cristo sulle mani consacrate del sacerdote, mentre i fedeli, in ginocchio, con le lacrime agli occhi, cantavano lodi al nostro buon Dio.
LiberaNosDomine shares this
236
I miracoli esistono anche oggi, provare per credere