Clicks745
it.news
7

Cardinale piange Imam

"È un baobab che è caduto, perché quest'uomo era un erudito, un uomo saggio che parlava di unità e che rispettava e apprezzava gli altri uomini."

Il cardinale di Bangui Dieudonné Nzapalainga, 53, ha detto questo dello scomparso Imam Omar Kobine Lamaya, Presidente del Consiglio Supremo Islamico della Repubblica Centrafricana, morto a Bangui il 28 novembre a 66 anni (Fides.org, 1° dicembre).

Il baobab è u albero africano usato come simbolo di una persona molto stimata.

"Abbiamo combattuto insieme per preservare l'unità e invitare al rispetto e all'apprezzamento nei confronti degli altri," ricorda il cardinale, dicendo che l'Imam era come "un mio fratello maggiore".

Foto: Dieudonné Nzapalainga © wikicommons, CC BY-SA, #newsFfkrukozwm

sombrero
Se una persona ha rispettato i comandamenti anche essendo di un’altra religione, io ci vedo solo del buono. Credo che Dio solo può vedere nel cuore di questo imam. Spero si sia salvato
nolimetangere
Come puó un musulmano rispettare i comandamenti, tra cui Non Uccidere, se accetta per religione l'uccisione di quelli che considera infedeli? Non c'è bisogno di farlo materialmente, basta che vi aderisca nel suo cuore. Sono certa che i cristiani massacrati in Nigeria, 104 precisamente, dal musulmano Boko Haram, non piangefebbero assieme al Cardinale di colore. Il Cardinale farebbe bene a …More
Come puó un musulmano rispettare i comandamenti, tra cui Non Uccidere, se accetta per religione l'uccisione di quelli che considera infedeli? Non c'è bisogno di farlo materialmente, basta che vi aderisca nel suo cuore. Sono certa che i cristiani massacrati in Nigeria, 104 precisamente, dal musulmano Boko Haram, non piangefebbero assieme al Cardinale di colore. Il Cardinale farebbe bene a piangere prima i suoi figli massacrati e a dolersi del fallimento totale di ogni dialogo con i musulmani. Se dialogo vero ci fosse o ci possa essere con i musulmani, non accadrebbero queste cose e in tutto il mondo ove ruzzolano teste di cristiani dalle chiese. Che lui si dolga per il suo amico non fa una notizia. Io mi dolgo per i 104 cristiani massacrati in Nigeria, e ho pubblicato l'articolo. Visto che @it.news non lo ha fatto.
nolimetangere
🙄
Fabianp
La beata Emmerich ha visto protestanti in purgatorio... si sono salvati🙏

"Lì in purgatorio ho visto protestanti che hanno vissuto piamente pur nella loro ignoranza."
nolimetangere
Se è per questo anche asiatici vide Maria Simma, che non erano nè protestanti e nè musulmani. Non è questo che mi provoca lo sbigottimento. Piuttosto che faccia notizia.
Anch'io ho amici di altre religioni e certamente piangerei se venissero a mancare. Ma non se ne fa una notizia da giornale questa. Tra parentesi non sono personaggi noti alla massa i due succitati.
Piuttosto la vedo come una noti…More
Se è per questo anche asiatici vide Maria Simma, che non erano nè protestanti e nè musulmani. Non è questo che mi provoca lo sbigottimento. Piuttosto che faccia notizia.
Anch'io ho amici di altre religioni e certamente piangerei se venissero a mancare. Ma non se ne fa una notizia da giornale questa. Tra parentesi non sono personaggi noti alla massa i due succitati.
Piuttosto la vedo come una notizia strumentale alla religione unica di Fratelli Tutti. Altrimenti perchè farne una notizia?
sombrero
Io pure sono contro il fratelli tutti, siamo fratelli inCristo punto. Però penso ce Dio non giudica come gli uomini e meno male. Solo Dio conosce il cuore degli uomini
nolimetangere
Certo, siamo fratelli nella fede e nell'umanità tra noi cattolici e solo nell'umanità con gli altri. A giudicare giudica Dio il nostro unico e vero Dio, giudica tutti, ma personalmente mi dolgo di più per i cristiani trucidati perchè mi sono fratelli due volte: nella fede e nell'umanità.
Ed ogni buon cattolico dovrebbe porre l'accento sulla cristianofobia e la persecuzione che è aumentata tantiss…More
Certo, siamo fratelli nella fede e nell'umanità tra noi cattolici e solo nell'umanità con gli altri. A giudicare giudica Dio il nostro unico e vero Dio, giudica tutti, ma personalmente mi dolgo di più per i cristiani trucidati perchè mi sono fratelli due volte: nella fede e nell'umanità.
Ed ogni buon cattolico dovrebbe porre l'accento sulla cristianofobia e la persecuzione che è aumentata tantissimo verso i cristiani. Credo che dolersi per la morte di chi appartiene per credo ai persecutori dei cristiani sia secondario e privato. Mentre tutta la Chiesa dovrebbe dolersi per i cristiani massacrati in Nigeria. Tanto più un cardinale. Ma non sento dolore e non sento clamori.