Christmas Campaign: Financial Insights
Clicks1.5K
Francesco I
12
Ancora una volta Bergoglio osa esaltare un "prete" dalle pulsioni pederastiche. Ecco come sognava di "prendersi cura" dei ragazzi "don" Milani, l'eroe di Bergoglio : (Lettera di don Milani a Giorgio …More
Ancora una volta Bergoglio osa esaltare un "prete" dalle pulsioni pederastiche.

Ecco come sognava di "prendersi cura" dei ragazzi "don" Milani, l'eroe di Bergoglio :

(Lettera di don Milani a Giorgio Pecorini, in: Giorgio Pecorini, Don Milani! Chi era costui?, Baldini e Castoldi 1996, pp. 386–391) :

Caro Giorgio… Quando si vuole bene davvero ai ragazzi, bene come gliene può volere solo la mamma che li ha fatti o il maestro che li ha partoriti alla vita dello spirito o il prete che non ha donna o figli fatti per mezzo del pipi, ma solo figli fatti per mezzo dei Sacramenti e della Parola, allora il problema della scuola confessionale o non confessionale diventa assurdo, ozioso.

Quei due preti mi domandavano se il mio scopo finale nel fare scuola fosse nel portarli alla Chiesa o no e cosa altro mi potesse interessare al mondo nel far scuola se non questo.

E io come potevo spiegare a loro cosí pii e cosí puliti che io i miei figli li amo, che ho perso la testa per loro, che non vivo che per farli crescere, per farli aprire, per farli sbocciare, per farli fruttare? Come facevo a spiegare che amo i miei parrocchiani piú che la Chiesa e il Papa? E che se un rischio corro per l’anima mia non è certo quello di aver poco amato, ma piuttosto di amare troppo (cioè di portarmeli anche a letto!).

E chi non farà scuola cosí non farà mai vera scuola e è inutile che disquisisca tra scuola confessionale e non confessionale e inutile che si preoccupi di riempire la sua scuola di immaginette sacre e di discorsi edificanti perché la gente non crede a chi non ama e è inutile che tenti di allontanare dalla scuola i professori atei.

… E chi potrà mai amare i ragazzi fino all’osso senza finire col metterglielo anche in culo se non un maestro che insieme a loro ami anche Dio e tema l’Inferno e desideri il Paradiso?

(Lettera di don Milani a Giorgio Pecorini, in: Giorgio Pecorini, Don Milani! Chi era costui?, Baldini e Castoldi 1996, pp. 386–391)
Acchiappaladri
@Diodoro
Vecchio mio (più o meno vecchio come sono io, a giudicare dagli indizi disponibili :-D ), nulla di male ci sarebbe a non essere d'accordo su qualche argomento in discussione che di sua natura sia opinabile.
Sull'argomento specifico però per quanto ne so io non c'è argomento su cui non essere d'accordo.

Nelle quattro o cinque omelie che ho sentito io di don Mazzolari, di massonico c'…More
@Diodoro
Vecchio mio (più o meno vecchio come sono io, a giudicare dagli indizi disponibili :-D ), nulla di male ci sarebbe a non essere d'accordo su qualche argomento in discussione che di sua natura sia opinabile.
Sull'argomento specifico però per quanto ne so io non c'è argomento su cui non essere d'accordo.

Nelle quattro o cinque omelie che ho sentito io di don Mazzolari, di massonico c'era ZERO: tutto cristiano DOC al 100%, almeno per come io ero riuscito a comprendere.
Prediche molto chiare su Novissimi, insieme ad ammonimenti ai più ricchi in quella comunità rurale ancora essenzialmente agricola a non continuare a sfruttare i lavoratori con prepotenze e paghe da fame: accorato insegnamento sul 3° e 4° peccato che grida vendetta al cospetto di Dio secondo il Catechismo di S. Pio X, non roba leninista o radical-chic massonica.
Possibilissimo che per la sua evangelica difesa dei più umili possa essere stato diffamato come filo-comunista da chi nelle gerarchie aveva a quei tempi interesse a difendere lo status-quo sociale in Italia: io non ho mai studiato in dettaglio la vita di don Mazzolari e so poco di quanto gli fu rimproverato. Nei brevi profili biografici che lessi si parlava di persecuzioni.

Casomai non le avesse già ascoltate, quando troverà qualche mezzoretta liberabile le cerchi su internet e le valuti in prima persona.

Don Mazzolari morì PRIMA del C.V.II .
E negli anni immediatamente precedenti egli non può aver avuto alcun ruolo nemmeno nei preparativi occulti alla presa di potere del partito massonico/comunista dei "demolitori" del cattolicesimo visto che egli era un semplice parroco di campagna, apprezzato e conosciuto da alcuni anche a livello nazionale ma non era un vescovo, un teologo, un professore, un politico.

Vedo da Wikipedia che secondo l'anonimo redattore : "... In quegli stessi anni [padre Ernesto] Balducci invitava regolarmente ai convegni annuali dei preti scrittori Don Primo Mazzolari. ...", parlando degli ultimissimi anni di vita di quest'ultimo.

Di per sé questi inviti con costituiscono indizi di condivisione di idee comuniste e/o massoniche da parte di don Mazzolari.
Se fra i lettori ci fosse qualche studioso di don Mazzolari ci riferisca per favore se davvero egli partecipava in quei convegni e che cosa dichiarava in quelle occasioni: mi stupirei che emergessero atti di don Mazzolari di impronta massonica ma lasciamo che i fatti storici oggetti parlino da sé.

Fra l'altro io non so nemmeno se negli anni '50 Ernesto Balducci avesse già maturato il peggio della sua ideologia "progressista" che espresse negli ultimi 10-15 anni della sua vita come da miei ricordi diretti delle cronache a cavallo degli anni '80: non escluderei che, giudicando col senno di poi, i convegni che Balducci organizzava in quel periodo avessero programmi poco o niente eterodossi.
Diodoro
@Acchiappaladri Per quel poco che ne so, non siamo d'accordo, carissimo.
Apprendo da Wikipedia che un nesso diretto fra don Primo Mazzolari e l'ambiente fiorentino massonico/modernistico esisteva, ed era costituito da padre Ernesto Balducci (Scolopio come padre Livio; filoislamico come tutta la Massoneria; filocomunista).

Moltissime "parole d'ordine" della Cupola attuale erano presenti nella …More
@Acchiappaladri Per quel poco che ne so, non siamo d'accordo, carissimo.
Apprendo da Wikipedia che un nesso diretto fra don Primo Mazzolari e l'ambiente fiorentino massonico/modernistico esisteva, ed era costituito da padre Ernesto Balducci (Scolopio come padre Livio; filoislamico come tutta la Massoneria; filocomunista).

Moltissime "parole d'ordine" della Cupola attuale erano presenti nella pubblicistica di don Mazzolari, definito da Giovanni XXIII "Tromba dello Spirito Santo in terra mantovana"... proprio come oggi il Biancovestito esige di essere salutato "Tromba dello Spirito Santo per il Mondo Nuovo".
L''impostazione è quella. La "riammissione nella Chiesa" di Giuda, di cui ci parla Daniela, è quella.
it.wikipedia.org/wiki/Primo_Mazzolari
Acchiappaladri
@Daniela Rotelli @Diodoro il Servo di Dio don Primo Mazzolari fu un bravo parroco (a volte perseguitato da gerarchie ecclesiastiche che anche allora, pur se in modo diverso e quasi speculare, potevano essere traditrici di N. S. Gesù) di campagna: non ne avevo mai sentito parlare per i primi 40 e passa anni della mia vita e poi, grazie alla provvidenziale Radio Maria pochi anni fa, per caso …More
@Daniela Rotelli @Diodoro il Servo di Dio don Primo Mazzolari fu un bravo parroco (a volte perseguitato da gerarchie ecclesiastiche che anche allora, pur se in modo diverso e quasi speculare, potevano essere traditrici di N. S. Gesù) di campagna: non ne avevo mai sentito parlare per i primi 40 e passa anni della mia vita e poi, grazie alla provvidenziale Radio Maria pochi anni fa, per caso scoprii alcune sue omelie chiare, semplici, dure e misericordiose al contempo, che vorrei che fossero ancora usate oggi come modello dai parroci. Ammirato dalle sue omelie (la loro qualità audio mi dava l'idea di una certa arcaicità ma ci misi un po' a capire che erano di un parroco degli anni '50) andai a leggere qualche informazione biografica su don Mazzolari che confermarono la mia ammirazione per quel prete: forse la Provvidenza lo fece partire per il Paradiso relativamente giovane (a 69 anni) per risparmiargli il tormento di vedere la decadenza della fede cattolica fra clero e laici dagli anni '60 a quelli del trionfo dello "spirito del concilio".
Accostare propagandisticamente, come qualcuno sta ultimamente cercando di fare, come modello di santa vita sacerdotale don Milani a don Mazzolari è un imbroglio.
Diodoro
@Daniela Rotelli su don Mazzolari. Egli intendeva, con ogni probabilità, che il peccato di Giuda NON ebbe caratteristiche uniche, demoniache ("...dopo il boccone, Satana entrò in lui": Gv 13, 27), collegate al TRAGICO PASSAGGIO DEL POPOLO D'ISRAELE DALLA PRAEPARATIO EVANGELICA ALL'OPPOSIZIONE PERMANENTE AL MESSIA.
Ho scritto in lettere maiuscole il concetto che il Modernismo non tollera: il vero,…More
@Daniela Rotelli su don Mazzolari. Egli intendeva, con ogni probabilità, che il peccato di Giuda NON ebbe caratteristiche uniche, demoniache ("...dopo il boccone, Satana entrò in lui": Gv 13, 27), collegate al TRAGICO PASSAGGIO DEL POPOLO D'ISRAELE DALLA PRAEPARATIO EVANGELICA ALL'OPPOSIZIONE PERMANENTE AL MESSIA.
Ho scritto in lettere maiuscole il concetto che il Modernismo non tollera: il vero, gravissimo punto di avversione della Neo-chiesa alla Chiesa.

In termini luterani/hegeliani: "Dio ha BISOGNO del Male".
In termini di bestemmia planetaria contemporanea: "You have murdered me! " ("Sei tu che mi hai assassinato! "): il grido di Giuda contro Cristo nel momento di ucciderSI, nel film "Jesus Christ Superstar"
Diodoro
@Daniela Rotelli Lei, cara Daniela, è classificabile come mons. Livieres, vescovo del Paraguay cacciato dalle sue funzioni e dalla sua casa (insieme alla vecchia madre): "Non ha gli stessi sentimenti degli altri nella Chiesa".
Aggiungendo una nota molto importante: "gli altri" -cioè i Massoni e i servi dei Massoni dentro la Chiesa- sono maggioranza in un certo mondo ecclesiastico, ma sono netta …More
@Daniela Rotelli Lei, cara Daniela, è classificabile come mons. Livieres, vescovo del Paraguay cacciato dalle sue funzioni e dalla sua casa (insieme alla vecchia madre): "Non ha gli stessi sentimenti degli altri nella Chiesa".
Aggiungendo una nota molto importante: "gli altri" -cioè i Massoni e i servi dei Massoni dentro la Chiesa- sono maggioranza in un certo mondo ecclesiastico, ma sono netta minoranza fra i laici (Christifideles laici).

Sono stato a Messa ieri in un importante Santuario Mariano: concetti netti e preziosi nell'omelia, sentimenti e atteggiamenti sinceri tra i fedeli. Conclusione: uno dei pochi preti non "servi" - molti fra i molti fedeli "non impazziti". Il tutto funestato da massime e foto del Biancovestito sparse nel chiostro. Però una vera congregazione (congregatio) di "pecore" e Pastore
Sancte Joseph
Grazie! È che ho conosciuto Bergoglio da nemmeno un anno e ho perso un po' delle cose che ha detto
Quando ero nella chiesa di prima non mi ero mai interessata del papa e pareva che tutto fosse normale. Poi ho cominciato a vedere meglio, non sapevo che nel 2017 ci sarebbero state le catacombe in rete. Aver visto meglio e' sicuramente meglio, quello che non mi sarei mai aspettata è che improvvisame…More
Grazie! È che ho conosciuto Bergoglio da nemmeno un anno e ho perso un po' delle cose che ha detto
Quando ero nella chiesa di prima non mi ero mai interessata del papa e pareva che tutto fosse normale. Poi ho cominciato a vedere meglio, non sapevo che nel 2017 ci sarebbero state le catacombe in rete. Aver visto meglio e' sicuramente meglio, quello che non mi sarei mai aspettata è che improvvisamente sono diventata per molti una che è contro la Chiesa. Ma essere contro la falsa chiesa è per me un legittimo diritto naturale e inviolabile
Francesco I
@Daniela Rotelli
Cara Daniela, purtroppo Giuda Iscariota è già stato ampiamente riabilitato da Bergoglio!
Legga questo articolo:

Bestemmie di Bergoglio! .........Domine, miserere nobis ! "Gesù fa un po' lo scemo" Giuda Iscariota è in Paradiso
ed ecco un pot-pourri di una piccola parte delle sparate di Bergoglio
Frasi di Bergoglio
Comunque siamo sulla buona strada per riabilitare anche satana, …More
@Daniela Rotelli
Cara Daniela, purtroppo Giuda Iscariota è già stato ampiamente riabilitato da Bergoglio!
Legga questo articolo:

Bestemmie di Bergoglio! .........Domine, miserere nobis ! "Gesù fa un po' lo scemo" Giuda Iscariota è in Paradiso
ed ecco un pot-pourri di una piccola parte delle sparate di Bergoglio
Frasi di Bergoglio
Comunque siamo sulla buona strada per riabilitare anche satana, dal momento che Bergoglio lo confonde spesso con Nostro Signore :

"Gesù si è fatto diavolo" e nessuno dice nulla !
Sancte Joseph
Temo che dopo Lutero, Milani, anche Giuda verrà' riabilitato e solo perché don Mazzolari ha fatto una predica chiamando nostro fratello Giuda, probabilmente intendeva che anche chi tradisce è sempre un nostro fratello. Ora dopo aver messo in scena dopo Pasqua nella mia chiesa una rappresentazione teatrale dedicata al traditore, la portano in giro anche in altri paesi.
Diodoro
@luca78 E questo perché siamo moralmente in pieno XVIII secolo: "la Natura è buona, ogni cucciolo -animale e umano- nasce LIBERO, solo la Civiltà è malvagia. Non esiste né il Diavolo né il Peccato Originale né i peccati. Basta sorridere agli assassini e dire "Dio ti ama e crede in te".
VIETATO VIETARE ! "
berghy
Gli esempi proposti come modelli dal capo della chiesa non sono più il santo curato d ' Ars o p.Leopoldo Mandic . Ora è il tempo di don Milani che aiuta la mentalità di giovani e adulti "a sballare " e a far credere che questa è la vera chiesa perché permette di fare ciò che si vuole ! Tutto questo significa rendere schiavo l uomo . La vera libertà viene presa per mano dalla tradizione che è …More
Gli esempi proposti come modelli dal capo della chiesa non sono più il santo curato d ' Ars o p.Leopoldo Mandic . Ora è il tempo di don Milani che aiuta la mentalità di giovani e adulti "a sballare " e a far credere che questa è la vera chiesa perché permette di fare ciò che si vuole ! Tutto questo significa rendere schiavo l uomo . La vera libertà viene presa per mano dalla tradizione che è appartenenza a Colui che è Via ,Verità e Vita !
luca78
essere malfattori oggi è sinonimo di santità .