Clicks29
Fatima.

Quattro neonati sono morti in Australia dopo essere stati privati della chirurgia cardiovascolare a causa delle restrizioni di viaggio COVID

Quattro neonati ad Adelaide, in Australia, sono morti dopo che gli è stato negato un intervento chirurgico al cuore salvavita, a causa delle restrizioni di viaggio imposte per combattere il coronavirus.

(Traduzione automatica)


Adelaide è l'unica capitale dell'Australia continentale che non offre interventi di cardiochirurgia pediatrica, motivo per cui circa 100 bambini all'anno devono essere inviati in altri stati per cure.

Tuttavia, a causa delle restrizioni imposte dal governo australiano al contenimento contro COVID-19, i trasferimenti a Melbourne sono cessati ei bambini devono invece fare un viaggio più lungo a Sydney.
"Il professor John Svigos, ostetrico, ha detto che quattro bambini morti ad Adelaide nell'ultimo mese non potevano essere trasferiti e" quasi certamente "avrebbero subito un intervento chirurgico sul posto", riferisce 9 News .

Quattro neonati ad Adelaide sono morti dopo che gli è stato negato un intervento chirurgico al cuore salvavita perché non era disponibile ad Adelaide, e non potevano essere trasferiti da uno stato all'altro a causa delle restrizioni di viaggio. # 9Notizie pic.twitter.com/IFZsv9kq4k
- 9News Australia (@ 9NewsAUS) 20 ottobre 2020

Mercoledì in una conferenza stampa , il premier Victoria Daniel Andrews ha dirottato la responsabilità per la morte dei neonati . Ha detto che i suoi funzionari sanitari del governo gli hanno detto che non avevano impedito ai bambini di essere trasportati a Melbourne.
"Non credo che sia una questione di restrizioni", ha detto, dicendo che "c'era una scelta da fare, non da parte nostra, ma dall'altra, per loro non essere inviato ".

L'Adelaide Women's and Children's Hospital ha dichiarato in una dichiarazione che i suoi servizi di cardiochirurgia pediatrica sono attualmente in fase di revisione e si è impegnato che “i bambini del Sud Australia avranno ancora accesso ai servizi sanitari di cui dispongono. bisogno".

La morte dei quattro neonati ha suscitato indignazione in tutta l'Australia.
Durante una trasmissione in onda, il conduttore di Sky News Australia Paul Murray ha denunciato i "fallimenti del governo del Sud Australia" e "l'incompetenza del governo dello stato del Victoria", e ha detto che è "scandaloso" che un paese sviluppato come l'Australia non sia stato in grado di salvare la vita dei bambini.
Molti esperti sanitari hanno avvertito che l'impatto delle misure di blocco del coronavirus sta avendo un effetto devastante sulla salute, con innumerevoli decessi per malattie gravi che non vengono curate.
Il mese scorso il ministro tedesco per la cooperazione e lo sviluppo economico Gerd Muller ha avvertito che le misure di contenimento in tutto il mondo finiranno per uccidere più persone del coronavirus stesso.

"Ci aspettiamo altri 400.000 decessi per malaria e HIV quest'anno nel solo continente africano", ha detto Muller, aggiungendo che "mezzo milione in più morirà di tubercolosi".
I commenti di Muller sono arrivati mesi dopo che uno studio trapelato dal Ministero dell'Interno tedesco ha scoperto che l'impatto della chiusura del paese potrebbe finire per uccidere più persone del coronavirus, poiché le vittime altre malattie gravi non ricevono cure.

Uno studio separato ha rilevato che le misure di contenimento "distruggono almeno sette volte più anni di vita" di quanti ne risparmiano.
Il professor Richard Sullivan ha anche avvertito che ci saranno più morti per cancro nel Regno Unito rispetto al numero totale di morti per coronavirus a causa della restrizione all'accesso ai test e al trattamento derivante dal blocco.
I suoi commenti sono stati ripresi da Peter Nilsson, professore svedese di medicina interna ed epidemiologia presso l'Università di Lund, che ha affermato: "È così importante capire che i decessi per COVID-19 saranno di gran lunga inferiori a morti causate dalla reclusione della società quando l'economia viene spazzata via ”.
Secondo il professor Karol Sikora, un oncologo consulente del NHS, potrebbero esserci altri 50.000 decessi per cancro a causa della sospensione dei test di routine durante il blocco nel Regno Unito.
Gli esperti hanno anche avvertito che il blocco provocherà 1,4 milioni di morti in tutto il mondo per infezioni da tubercolosi non trattate.
Come è già stato sottolineato, un consorzio di analisti di dati in Sud Africa ha scoperto che le conseguenze economiche del blocco del Paese comporteranno 29 volte più morti dello stesso coronavirus.
Alba digitale

nouvelordremondial.cc/…strictions-de-voyage-du-covid/