Clicks886
it.news
3

Cardinale Müller accusa Francesco di "dilettantismo ideologico"

Il cardinale Müller ha criticato il ridimensionamento dei titoli pontificale come "titoli storici" mell'Annuario Pontificio del 2020.

Su Die-Tagespost.de (2 aprile), Müller incolpa di questo "Segretario di Stato", "statistici" o "editori" dell'Annuario, che non hanno "alcuna autorità di insegnamento", anche se è chiaro che è stato Francesco a fare queste modifiche, compromettendo così la sua stesa legittimità come Papa.

Müllerchiama "barbarie teologica" svalutare i titoli papali di "Successore di Pietro, Vicario di Cristo e capo visibile dell'intera Chiesa" come ancoraggio storico.

Si può sopportare questo "dilettantismo ideologico" solo "con molto umorismo e ironia", scrive Müller, "anche se questo andrebbe lodato di nuovo dalle parti interessate piene di ipocrisia come un segno di grande umiltà".

Foto: Gerhard Ludwig Müller, © Mazur, CC BY-NC-SA, #newsHjrebucjxg

Frà Alexis Bugnolo
Qualcuno che riconosce Bergoglio come papa è anche colpevole di dilettantismo teologico e canonico
N.S.dellaGuardia
Spesso ho individuato nella superficialità, nell'ignoranza e nella presunzione una triade di problemi che attanagliano la neochiesa.
Tutte manifestazioni evidenti del "dilettantismo" di cui parla il Cardinale, una gravissima ignoranza a tutto campo, soprattutto spirituale.
nolimetangere
Dilettantismo è troppo lusinghiero.. È di men che mediocre .... Ma uno puó mai parlare di squilibrio riguardo al Vangelo? O di.meticcia e meticciamento.. E tutti a ripetere i cortigiani come pappagalli appresso...
Ecco mi sembra che le cose sacre siano trattate come temi da gossip.. Di quei giornaletti che si trovano dal barbiere...