Clicks418
gioiafelice
Sep 10, 2021 LE MASCHERINE SONO UN ATTENTATO ALLA SALUTE PUBBLICA di Silvana De Mari Riflettiamo, e poniamoci tre domande fondamentali per dirimere tre dubbi: 1)E’ accertata l’efficacia, dimost…More
Sep 10, 2021

LE MASCHERINE SONO UN ATTENTATO ALLA SALUTE PUBBLICA di Silvana De Mari


Riflettiamo, e poniamoci tre domande fondamentali per dirimere tre dubbi:
1)E’ accertata l’efficacia, dimostrato scientificamente che l’impiego delle mascherine (face-mask) protegga dalla trasmissione di malattie respiratorie trasmesse da
virus, Covid-19 compreso?
2)In caso affermativo, vi sono effetti collaterali, rischi, controindicazioni all’uso protratto delle mascherine, sia nella popolazione che lavora in Sanità o che assiste al domicilio persone ammalate di patologia respiratoria severa da virus, Covid-19 compreso, sia nella popolazione generale sana?
3)In caso tali presidi non siano indicati e vi siano effetti collaterali, controindicazioni, rischi all’uso degli stessi, si potrebbero ravvisare i reati di cui agli articoli: articolo 452 Codice Penale 2020 (R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398): [delitti colposi contro la salute], articolo 438
Codice Penale 2020 (R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398): [Epidemia colposa], Articolo 422 Codice Penale 2020, (R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398): [Strage] per coloro che obblighino chichessia ad indossare tali presidi?
Ottobre 2020: senza entrare nel merito della importantissima questione “morti PER CoViD vs morti
CON CoViD” (solo apparentemente di lana caprina per mancanza di referti autoptici sufficienti in numerosità per dirimere, con il nesso di causalità, la questione), si pone alla attenzione della masse e del comitato tecnico scientifico, nonché del Ministero preposto alla tutela della salute pubblica, bene e diritto primario Costituzionalmente tutelato, che “attualmente NON vi è alcuna evidenza scientifica diretta (dagli studi sul COVID-19 e nella popolazione sana generale) sulla efficacia dell’utilizzo generalizzato da parte delle persone nel prevenire infezione respiratorie da virus, COVID-19 compreso. [pag 6, righe 35-39, WHO, Interim Guidance, 5 june 2020]. Studi su influenza, patologie
simil-influenzali e patologie da coronavirus umani (COVID_19 escluso), forniscono evidenza che l’uso
della maschera chirurgica [medical mask] possa prevenire la propagazione di goccioline infettive (NB:
non la infezione) da un soggetto infetto sintomatico [source control] a qualcun altro e possa prevenire la
potenziale contaminazione dell’ambiente da parte di tali goccioline [pag 6 righe 10-16]. Gli studi analizzati sottolineano altresì, però, che ogni individuo dovrebbe essere in stretta prossimità [close proximity] di una persona infetta nella famiglia o in un assembramento in cui non sia raggiunta la distanza fisica di almeno un metro tra le rime buccali, per poter essere infettato dal virus [pag 6 righe 24-28]. Sempre a pag 6, colonna dx, righe 34-39, si ribadisce l’importante concetto che “molti
Stati hanno raccomandato l’uso di maschere di stoffa, non mediche, coprenti la faccia, per l’impiego nella popolazione. Allo stato attuale, l’impiego molto esteso [widespread] dell’uso della maschera da parte di persone sane nella comunità, NON E’ SUPPORTATO DA EVIDENZA SCIENTIFICA NE’ EVIDENZA almeno DI ALTA QUALITA’ , e vi sono potenziali benefici e DANNI DA CONSIDERARE”.
Quindi, al quesito 1, la OMS risponde che NON vi è alcuna evidenza scientifica della efficacia dell’utilizzo.

brigataperladifesadellovvio.com/…-attentato-alla-salute-pubblica-di-silvana-de-mari