it.news
1715

Di cos'è accusato il cardinale Zen?

Il cardinale Zen è stato arrestato l'11 maggio in quanto funzionario del 612 Humanitarian Relief Fund, fondo di beneficenza di Hong Kong che ha chiuso i battenti nell'ottobre 2021.

Altri tre funzionari sono stati detenuti per breve tempo: la cantante Denise Ho Wan-see, lo studioso Hui Po-keung, l'ex parlamentare Margaret Ng Ngoi-yee.

GlobalTimes.cn (12 maggio) scrive che il fondo è accusato di "collusione con potenze straniere" e di aver supportato le rivolte violente nella "rivoluzione del colore" del 2019, in cui, secondo media indipendenti, la CIA era pesantemente coinvolta.

L'arresto dei quattro ha raggiunto il culmine su Sina Weibo, con oltre 160 milioni di visualizzazioni, mercoledì sera.

Il fondo era stato aperto nel giugno 2019 e offriva denaro alle persone ferite o arrestate durante la rivoluzione del colore. A maggio 2020, il denaro a disposizione ammontava a oltre 140 milioni di dollari di Hong Kong (circa 16 milioni di euro).

La Cina sospetta che la divisione britannica del fondo fungesse da centro di collusione con i servizi segreti stranieri. È probabile che il cardinale Zen non conoscesse queste implicazioni.

Foto: Joseph Zen, © Etan Liam, CC BY-ND, #newsUudqndfhvs
N.S.dellaGuardia
Di essere cattolico. Per questo in vatikano stanno a guardare che fine farà...