Novus Horror Missae (Bergamo) - Un nuovo pseudo-Credo con cori da stadio durante la Messa a Sotto il Monte (Bergamo) (video)

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 20:30.
Dopo la pubblicazione di questo articolo, nel tardo pomeriggio il video della Santa Messa è stato rimosso dalla pagina Facebook del Santuario di Sotto il Monte e non risulta più visibile.
Prevedendo tale conseguenza, avevamo previdentemente salvato la sequenza relativa alla recita del pseudo-Credo, che abbiamo quindi caricato in sostituzione del link e vi proponiamo in calce al presente articolo.


Un giorno, il compianto cardinale Tomáš Špidlík, S.I. (1919-2010) ebbe a dire: «Il motivo per cui la Chiesa ha posto il Credo dopo l’omelia è per invitarci a credere nonostante ciò che abbiamo ascoltato».

Così anche il Messale – nelle sue premesse – afferma che con il Credo «i fedeli esprimono la loro unica fede nella santissima Trinità» e più precisamente: «Il simbolo, o professione di fede, ha come fine che tutto il popolo riunito risponda alla parola di Dio, proclamata nella lettura della sacra Scrittura e spiegata nell’omelia; e perché, recitando la regola della fede, con una formula approvata per l’uso liturgico, torni a meditare e professi i grandi misteri della fede, prima della loro celebrazione nell’Eucaristia» (Ordinamento generale del Messale Romano).
Devono quindi essere sfuggiti questi particolari non del tutto insignificanti a don Achille Albani Rocchetti, classe 1943, per tredici anni Prevosto di Calusco (Bergamo) ed ora Collaboratore pastorale nella Parrocchia di San Giovanni Battista a Sotto il Monte, terra natia di San Giovanni XXIII, il Papa che, tra l’altro, nel 1962 promulgò l’editio typica di quel Missale Romanum che tanto poco piace all’attuale corso liturgico.
Come si vede nel video postato sulla pagina Facebook del Santuario di Sotto il Monte, egli, nella Santa Messa celebrata alle ore 10 di domenica 2 gennaio nella Chiesa parrocchiale (e Santuario) di San Giovanni Battista, al termine dell’omelia improvvisa – supportato da cori da stadio dei fedeli (a quanto pare abituati a questa «pratica liturgica») – una sua personale professione di fede: non sappiamo se Papa Francesco con la lettera apostolica Traditionis custodes prima e la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti con i responsa ad dubia poi intendessero questo con l’espressione «I libri liturgici promulgati dai Pontefici Paolo VI e Giovanni Paolo II, in conformità ai decreti del Concilio Vaticano II, sono l’unica espressione della lex orandi del Rito Romano»… ma se questi sono i frutti, ci teniamo stretto il Missale Romanum di Giovanni XXIII.
Di seguito riportiamo il video (dal minuto 30:20) [aggiornamento: il link non è più attivo, abbiamo quindi caricato di seguito la sequenza del video] e la trascrizione dello pseudo-Credo con annesso «coro» dei tifos… ehm, dei fedeli.

L.V.
Sac. – Manifestiamo la nostra fede. Il Signore ci ha creato, ci ha messo in vita come dono della sua grazia: hip hip!
Pop.Urrà!
Sac. – Il Signore ha mandato suo Figlio per salvarci, perché eravamo incapaci di camminare bene nella nostra vita: hip hip!
Pop.Urrà!
Sac. – Il Signore ha mandato il suo Spirito perché vivifichi la nostra vita e la renda gioiosa davanti agli altri: hip hip!
Pop.Urrà!
Sac. – Il Signore ci ha promesso la vita eterna, la resurrezione, il Paradiso: hip hip!
Pop.Urrà!
Sac. – Dio, quanto sei buono, quanto segui il nostro cammino, la nostra difficoltà di vivere e noi non ci accorgiamo, facciamo come quelle persone “venne tra i suoi, ma i suoi non l’hanno accolto”, sentiamo con le orecchie, ma il nostro cuore è lontano da te; scusaci, o Signore : hip hip!
Pop.Urrà!
Sac. – Uniamoci adesso nella preghiera dei fedeli, invocando proprio il suo aiuto.

messainlatino.it/2022/01/un-nuovo-pseudo-credo-con-cori-da.html

01:32
anto66 shares this
3
Abominio
Maria Luisa Daminelli
Questi sacerdoti andrebbero scomunicati.
AvisObservans
Di cosa ci si stupisce con l'antichiesa dell'antipapa dell'anticristo?
lamprotes
In un circo farebbe furori!
Francesco I
Francisce, dona nobis panem et circenses !
Quella che fu la Santa Romana Chiesa è già stata trasformata in un circo (con tutto il rispetto per i circensi)
"Messa" di Natale al circo !
ma Bergoglio non è da meno:
-) Il circo mediatico di Bergoglio: messa celebrata a Bangkok con ballerine ed idoli pagani
-) Il circo del "clown bianco" Bergoglio.
Don Andrea Mancinella
Ma è così che bisogna 'celebrare' la Messa, quella catto-protestante di Paolo VI/Bugnini!
Un 'nuovissimo rito' che spazza via ogni vecchiume rigido e sorpassato, insieme al latinorum, e dà invece largo spazio a balletti e cori da invasati, appunto.
E 'scartocciatevi' una buona volta, biechi Tradizionalisti, o finirete travolti dai danzatori invasati delle 'Messe' montiniane...
"Il faut danser, …More
Ma è così che bisogna 'celebrare' la Messa, quella catto-protestante di Paolo VI/Bugnini!
Un 'nuovissimo rito' che spazza via ogni vecchiume rigido e sorpassato, insieme al latinorum, e dà invece largo spazio a balletti e cori da invasati, appunto.
E 'scartocciatevi' una buona volta, biechi Tradizionalisti, o finirete travolti dai danzatori invasati delle 'Messe' montiniane...
"Il faut danser, danser, danser!" (= "Bisogna ballare, ballare, ballare") diceva un domenicano francese al termine di una sua riunione sulla liturgia con dei fedeli negli anni immediatamente precedenti il Vaticano II, precursore del movimento liturgico che in quegli anni covava come il fuoco sotto la cenere nei Paesi del Nord Europa (Francia, Germania e Belgio soprattutto), e che si sarebbe poi finalmente potuto scatenare in tutta la sua diabolica violenza soprattutto con mons. Bugnini e i suoi 'periti' del Consilium ad exsequendam Constitutionem de Sacra Liturgia durante e in parallelo al Vaticano II.
E che è sfociato poi appunto nella filoprotestante "Messa di Paolo VI".
E beccatevela, adesso, 'sta Messa, pseudo-cattolici del Superconcilio!
Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, salvateci dai neomodernisti liturgisti!
eremita della Diocesi di Albano
Orion80
Questo è un estremo, da denunciare perché gravissimo abuso. Ma la messa nuova pur deficitaria è valida. Si è come andare in 500 avendo a disposizione una Ferrari, ma con santi Sacerdoti può santificare. In una parrocchia nell'alto Friuli domenica scorsa sono andato a messa e questo ministro di Dio (che c'è da dire conosce e celebra anche la messa antica) ha celebrato con vera devozione. Nella …More
Questo è un estremo, da denunciare perché gravissimo abuso. Ma la messa nuova pur deficitaria è valida. Si è come andare in 500 avendo a disposizione una Ferrari, ma con santi Sacerdoti può santificare. In una parrocchia nell'alto Friuli domenica scorsa sono andato a messa e questo ministro di Dio (che c'è da dire conosce e celebra anche la messa antica) ha celebrato con vera devozione. Nella messa canti con organo, la messa degli angeli, e anche durante la consacrazione si vedeva il grande rispetto E devozione. Per concludere sono quando sono andato a ricevere il Signore nell'ostia consacrata ho visto che questo sacerdote distribuiva la S. Eucarestia anche in bocca ai fedeli che desideravano.
Bisogna cercare i Santi Sacerdoti.
Don Andrea Mancinella
Caro Orion80, non si tratta solo degli abusi. I quali però andrebbero spiegati. Cioè, perché mai essi avvengono solo nel nuovo rito filoprotestante di Paolo VI/Bugnini, e non negli altri Riti venerabili per antichità della Chiesa Cattolica, compreso il Vetus Ordo Missae Romano? Lì, al massimo, qualche celebrante potrebbe dir Messa un po' troppo in fretta, ma nulla di più.
Il fatto è che la nuova …More
Caro Orion80, non si tratta solo degli abusi. I quali però andrebbero spiegati. Cioè, perché mai essi avvengono solo nel nuovo rito filoprotestante di Paolo VI/Bugnini, e non negli altri Riti venerabili per antichità della Chiesa Cattolica, compreso il Vetus Ordo Missae Romano? Lì, al massimo, qualche celebrante potrebbe dir Messa un po' troppo in fretta, ma nulla di più.
Il fatto è che la nuova Messa di Paolo VI/Bugnini, anche se celebrata devotamente, resta pur sempre una Messa filoprotestante. Chi l'ha capito, non può parteciparvi.
Dio non può benedire una cosa del genere, per quanto sia salva la validità della consacrazione, ed ecco perchè essa dà continuamente origine ad abusi spesso tremendi di ogni tipo (su internet è PIENO di foto e video di dissacrazioni liturgiche nel Novus Ordo).
La prego di informarsi meglio su tutta la questione della nostra battaglia liturgica, di ieri e di oggi, per capire ciò che ho appena detto.
Le consiglio di leggere, se conosce l'inglese, i libri straordinari di Michael Davies, defunto da circa un anno mi pare, che era un ex anglicano convertito al Cattolicesimo Romano e ha sviscerato la questione in modo approfondito.
Comunque in lingua italiana, di lui esiste un libro che Le consiglio di leggere: "La riforma liturgica anglicana", edito dalle Edizioni Piane (della Fraternità San Pio X) e ordinabile qui: edizionipiane.it/prodotto/la-riforma-liturgica-anglicana/
Cari saluti e buon approfondimento (mi auguro che Lei lo faccia) in Gesù, Maria SS.ma e San Giuseppe!
eremita della Diocesi di Albano
il vandea
Falso pastore, finirai all' inferno. Tu, il tuo capo e i tuoi seguaci. Hip hip ! Urra'!
RICCARDO CARIAGGI
Ci manca la birretta sull'Altare!!!
N.S.dellaGuardia
Traditoris cust-odium applicato alla lettera.
Sarà contento padrepasquale
padrepasquale
Interessante
N.S.dellaGuardia
Cvd
Giulio Mannino
interessantissimo!!
Giulio Mannino
…degno di nota!
N.S.dellaGuardia
😂
Brigate Rozze
messa assolutamente invalida, basterebbe distorcere appena il Credo, questo ne ha fatto l'inno Coca Cola
Francesco I
@Veritasanteomnia
@Crociato
@Marziale
Non c'è più nulla di cui stupirsi: la Conferenza Episcopale Italiana si è persino permessa di cambiare le parole ed il significato dell'unica preghiera che Nostro Signore ci ha insegnato!
Come (volendo) si sarebbe potuto cambiare il Pater Noster liturgico
Riccardo Giachino
Esatto ! Matteo 6,9-13:
9 Voi dunque pregate così:
Padre nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome;
10 venga il tuo regno;
sia fatta la tua volontà,
come in cielo così in terra.
11 Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
12 e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
13 e non ci indurre in tentazione,

ma liberaci dal male.
Un saluto ! CCSML-NDSMD
Veritasanteomnia
Si vergogni Don...e si vergogni colui che, senza vergogna e sfrontatamente, combatte contro la Santa Messa di sempre, che vieta di voltare le spalle al Santissimo e Lo adora e onora quale Re e Redentore Nostro
Crociato
Olè! Olè! Olè! Olè!

Juve! Juve!
Marziale
La Santa Chiesa rimane Santa solamente perché il Suo Capo è Santo.
Francesco I
Sia chiaro: il suo capo è Nostro Signore Gesù, non Bergoglio e neppure gli idoli pagani che egli adora:
Riccardo Giachino
L'Altissimo si e' ripreso le Chiavi della Sua S. Chiesa. - CCSSML-NDSMD