Clicks831

Cecilia Marogna, la Mata Hari del Vaticano amica di Becciu - L'Unione Sarda.it

Un appartamento in affitto in centro, a Cagliari, una Citroen city car per girare in città. La sera, qualche volta, un aperitivo all'Antico Caffè. Vita e abitudini normali di molti cagliaritani. Niente lusso sfrenato, almeno apparentemente. Ma chi è davvero Cecilia Marogna? La 39enne cagliaritana, nata a Sorso, arrestata martedì sera a Milano con l'accusa di peculato dopo essere finita al centro dello scandalo che ha travolto il numero due della Segreteria di Stato vaticana, il cardinale Angelo Becciu, non sembra quella Mata Hari che viene dipinta su giornali e tv.

In giro per la città
In prima battuta pochi ammettono di conoscerla. E tra quelli che sono disponibili a farlo nessuno vuole metterci la faccia. Quindi niente nomi né cognomi. A sentire comunque alcuni che la frequentano, Cecilia Marogna non è quella donna fredda e capace di muoversi in un labirinto popolato da agenti dell'intelligente e sigle delle security. Una che avrebbe incassato bonifici per 500mila euro dalla Santa Sede e che, secondo l'accusa, ne avrebbe speso quasi la metà per beni di lusso (per esempio, 1.400 euro per un accessorio da Tod's e 8.000 euro per una borsa di Chanel). «È invece una mamma premurosa di una bella bimba di 9 anni e mezzo», dicono, avuta con un imprenditore cagliaritano che lavora nel settore della parruccheria che copre di baci nel suo profilo social "Ciemme", ora rimosso. «Se quello che si dice fosse vero sarebbe sorprendente», dicono alcuni conoscenti. «È una donna attenta ai bisogni degli altri».

Le relazioni internazionali
Professionista delle relazioni internazionali (quel mezzo milione di euro l'avrebbe ricevuto per le sue consulenze per 4 anni in Africa e in Medioriente), chi la conosce dice che «viaggiava spesso per lavoro e al rientro raccontava senza mai entrare nei dettagli delle relazioni geopolitche». Nel 2013 a Cagliari era presente al Forum internazionale sul Mediterraneo e ha collaborato con la Camera di commercio italo-araba di Roma. In quegli anni l'incontro casuale con Raimondo Schiavone, imprenditore nel settore della comunicazione e amministratore delegato della Camera di Cooperazione Italo-Araba. «Cosa posso dire? È una persona che ho visto due volte, anni fa, una delle tante che passano per i nostri uffici. Nulla di più», dice.

L'indagine
Cecilia Marogna dopo l'arresto di martedì è rinchiusa nel carcere milanese di San Vittore. Per l'estradizione richiesta dai giudici del Vaticano si annunciano tempi lunghi: entro 48 ore dall'arrivo degli atti, la Corte d'Appello milanese dovrà decidere per prima cosa su convalida dell'arresto ed eventuale misura cautelare. Poi scatterà il procedimento sull'estradizione, ma ci vorranno settimane, dato che la difesa potrà eventualmente ricorrere in Cassazione. (ma. mad.)

unionesarda.it

Maurizio Muscas
Unione Sarda ribadisco è giornale della costellazione globalista massonica. Come Repubblica .Pertanto corre anch'essa in aiuto di Becciu ex picciotto di Bergoglio. Nel quotidiano si fa passare per una mammola questa signora Marogna....Vergognoso!
Francesco I
Proprio una "Mammola" non mi pare, anche per come la descrive questo articolo, ribadisco, comunque quanto ho scritto più sotto:
Che singolare contrasto tra la "Chiesa Conciliare" e quella del "Martirio della Tradizione"
Francesco I
A proposito, Maurizio, tu che sei un collezionista d'arte , non ti interessa, per caso, un Monet, un De Pisis, oppure un Picasso ?

La banda delle croste - truffa milionaria in vaticano con i quadri taroccati di picasso, monet,
Maurizio Muscas
Arte decadente,😂 Mi fermo a Tiepolo!
Francesco I
Anch'io: ho da poco inviato una mia foto in Vaticano per ricavarne un ritratto ad olio: mi è stato detto che Giovan Battista Tiepolo in questo momento è a Madrid, comunque con poche centinaia di migliaia di euro, non appena sarà possibile, sarò accontentato !
Francesco I
@Massimo M.I.
Questo articolo è della unionesarda.it
perciò non è di Repubblica, che, non lo dimentichi, è diventato l'organo ufficioso del Pampèro Argentino !

Bergoglio-Scalfari. Ci risiamo.
Massimo M.I.
Credo che dobbiamo pensare ai lontani o a chi è scandalizzato dalla Chiesa, secondo me per uno che si affaccia a gloria TV per la prima volta, riscontra una percentuale elevata di critiche, più che buon cibo spirituale. Forse noi che conosciamo più o meno la vera dottrina, non ne abbiamo bisogno, ma non la maggior parte dei cattolici.
Prova a pubblicare questo youtu.be/hAsB-hojZ-o se non è già …More
Credo che dobbiamo pensare ai lontani o a chi è scandalizzato dalla Chiesa, secondo me per uno che si affaccia a gloria TV per la prima volta, riscontra una percentuale elevata di critiche, più che buon cibo spirituale. Forse noi che conosciamo più o meno la vera dottrina, non ne abbiamo bisogno, ma non la maggior parte dei cattolici.
Prova a pubblicare questo youtu.be/hAsB-hojZ-o se non è già stato postato, ciao
Francesco I
Potrei dirle, con Ennio Flaiano che "la situazione è grave, ma non è seria" ed in effetti con un presunto papa che:
(Filmato n. 1) Adora gli idoli pagani
(Filmato n. 2 e n. 3) Pronuncia ignobili stoltezze

Che possiamo fare se non adottare il motto di Cicerone "Castigat ridendo mores"?
Massimo M.I.
Si prende articoli dalle iene e da Repubblica, fonti di dubbia professionalità, nemici del cattolicesimo, per me sono articoli da novella 2000. Sembra che in gloriatv. Non sfugga la minima stortura riguardo la " chiesa" . Non so, vero è che " non vi è nulla di oscuro che non sarà manifestato" eppure Gesù nascondeva agli apostoli che Giuda era ladro e gli altri misfatti come sono riportati dal …More
Si prende articoli dalle iene e da Repubblica, fonti di dubbia professionalità, nemici del cattolicesimo, per me sono articoli da novella 2000. Sembra che in gloriatv. Non sfugga la minima stortura riguardo la " chiesa" . Non so, vero è che " non vi è nulla di oscuro che non sarà manifestato" eppure Gesù nascondeva agli apostoli che Giuda era ladro e gli altri misfatti come sono riportati dal Vangelo come mi è stato rivelato" di Maria Valtorta. Io credo che innanzitutto come cristiani dovremmo " annunciare buone novelle"
Mettiamoci per un attimo al posto di qualcuno che cerca un nutrimento per la propria anima e si affaccia a gloria TV, la maggior parte dei posta metteno in evidenza gli scandali della Chiesa, credo che non troverebbe buon profitto. Mentre utenti come ad esempio @Tempi di Maria e altri, documentano con riferimenti appropriati l'apostasia di una certa parte della Chiesa, non trascura di postare articoli di elevatura dottrinale, mi sembra che altri vadano alla ricerca e si fanno concorrenza nel ricercare le cose negative.
La maggior parte di noi credo che abbiamo capito la situazione in cui versa la Chiesa, ma la pecorelle smarrite son in cerca di acque vive. Questo è un mio parere, vogliate scusarmi.
Francesco I
Che singolare contrasto tra la "Chiesa Conciliare" e quella del "Martirio della Tradizione"