Clicks836
GChevalier
31

SI SCREDITAVANO A VICENDA E L'ANTICRISTO VINSE

NOTA del 1 dicembre 2019 :

Per rendere questo articolo, apparso originariamente il 29 novembre 2019, mentire, coloro che hanno fermato la protesta hanno appena usato un mezzo degno del loro inganno. Il 30 è apparso sul sito ufficiale un nuovo firmatario retrodatato al 28; va detto che hanno fatto la stessa cosa durante la sentenza; infatti, il 20 è apparso un firmatario che risale al 19 dove già ne era presente un altro. Tutto questo dimostra che non mi sbagliavo.

NOTA del 3 dicembre 2019 :

Un secondo retrodatato è appena atterrato al........ Il 28 novembre!

In linea di principio, sono contrario a tutto ciò che è dimostrazioni, petizioni, proteste e simili, perché ho sempre trovato che è inutile e fa parte più del processo rivoluzionario che del processo cattolico. D'altra parte, qualsiasi cosa dubia o simile è un processo che è sempre stato utilizzato nella Chiesa cattolica e non ha mai causato problemi. A questo proposito, la dubia dei quattro cardinali era perfettamente legittima; ciò che era meno legittima era pubblicarli; ma è vero che non hanno mai ottenuto una risposta, il che è anormale e non è mai accaduto nella Chiesa cattolica dove ogni richiesta riceve una risposta e ogni dubbio chiarito e successivamente viene solitamente pubblicato dalla Santa Sede. Detto questo, arriviamo al fatto che ciò dimostrerà ancora una volta l'inutilità delle petizioni.

Il 9 novembre 2019 viene lanciata una protesta contro Bergoglio per l'adesione di cardinali, vescovi e leader del mondo cattolico. È stato pubblicato in 7 lingue, francese, inglese, italiano, tedesco, spagnolo, portoghese, spagnolo, polacco e inglese. Il testo è eccellente, anche se manca la conclusione, cioè il riconoscimento della confisca del Pontificato da parte di Bergoglio a seguito di quanto in esso riportato. Quelli che l'hanno firmato sono famosi! L'elenco originale può essere consultato l'11 novembre alle ore 12.00 qui: www.marcotosatti.com/…/contro-i-recent… . Alcuni altri nomi sono stati aggiunti nei giorni successivi, a cominciare dal vescovo Viganò, ma altri si sono ritirati: www.contrarecentiasacrilegia.org , come la principessa Gloria. E fu da quest'ultima diserzione del 14 novembre che tutto cominciò a cambiare, fino al 19 novembre, quando tutto rimase com'era fino ad oggi. Ma è stato proprio il 19 novembre che l'ho pubblicizzato su Gloria.TV senza sapere che era già finita. E' così che mi sono interessato a questa protesta.

Come ho detto prima, non mi piacciono queste cose. Ma qui avevamo notizie da Gloria.TV che ci avvertiva che la principessa Gloria e un sacerdote della Confraternita di San Pietro si erano ritirati e che il vescovo Schneider era contrario a questa Petizione alla quale si era rifiutato di aderire. Vedendo tanta grossolanità e codardia ho deciso di firmare la Protesta per sostituire i disertori e i timorosi. E fu il 19 novembre che i 4500 sostenitori apparvero sul tabellone. Visto che l'affare andava bene, ho deciso di aiutare la petizione pubblicizzandola su Gloria.TV in tutte le 7 lingue, un annuncio che ha avuto successo, lo so per certo.

Col passare dei giorni, ho notato che il sito Protest non era più aggiornato, e ho capito subito che in realtà era bloccato, ma è stato fatto in un modo che nessuno se ne sarebbe accorto. Fu in quel momento che trovai l'articolo fulminante di Ferrara, uno dei redattori della Petizione. Così ho deciso di girare ancora una volta le 7 lingue mettendo l'articolo di Ferrara e il documento di Protesta. Seguì il rilancio di Mons. Viganò, un testo magnifico che ovviamente non aveva ancora la logica conclusione. Qualsiasi cosa: ho deciso di allegarla agli altri due testi. Il risultato è stato un pubblico eccellente, a giudicare dagli oltre 2.000 click dal lato tedesco, ad esempio. E 'ovvio che tutto questo agitazione ha dovuto abbattere le nuove firme, ma con il sito bloccato, la gente firmava nel vuoto.

Da questa breve presentazione, possiamo vedere che questa protesta, non solo non è servita a nulla, ma risale alla figura dei suoi firmatari che non sono chiunque e che di conseguenza vengono screditati. Ma da dove puo' venire fuori una tale debacle? Certamente, anche se la Protesta fosse stata portata avanti normalmente, non avrebbe avuto successo con la gerarchia conciliare in adorazione davanti all'Anticristo. Ma fermando la sua marcia, gli autori di questa fermata screditano tutti i colleghi che sono intrappolati, e Bergoglio può strofinarsi le mani. Ho spiegato l'intero scenario nei seguenti link :

1- SOUTENEZ l’INITIATIVE "Contra Recentia Sacrilegia" qui compte à ce jour 4500 adhérents !
2- MESSAGE ENVOYÉ à l’instant aux AUTEURS de la PROTESTATION "Contra Recentia Sacrilegia" via le formulaire de leur site
3- FLOP
4- RELANCE
5- Il ÉTAIT une FOIS
6- QUI MANIE la FICELLE ?
7- DÉCHIFFREMENT
8- Un COUP de TRAÎTRE
9- CAPOTAGE

Era la prima volta che sostenevo una protesta perché il testo era il migliore che avevo visto finora e i firmatari e quelli chiamati a firmarlo erano professionisti, quindi ho pensato che l'impatto non sarebbe stato trascurabile. Quando vedrò questa completa deflazione, non sarò più sorpreso a partecipare a queste cose.

L'unica crociata che ne vale la pena è il ROSARIO GIORNALIERO : non fa rumore ma è efficace !

G.C.
>>> L'originale francese

Fatima. likes this.
Francesco I
Christoforus78
Per fortuna abbiamo la migliore arma possibile: il Santo Rosario.
Giuseppe Di Tullio and one more user like this.
Giuseppe Di Tullio likes this.
GChevalier likes this.
N.S.dellaGuardia
Merci beaucoup! Réflexion très intéressante.
GChevalier likes this.