Clicks11
P.Elia
Dio e Cesare. Dio e Cesare Vangelo di Domenica 18 Ottobre, XXIX del T.O Cari fratelli e sorelle, il brano del Vangelo di Matteo che ascolteremo Domenica 18 Ottobre, ci ripropone il giusto rapporto …More
Dio e Cesare.

Dio e Cesare Vangelo di Domenica 18 Ottobre, XXIX del T.O Cari fratelli e sorelle, il brano del Vangelo di Matteo che ascolteremo Domenica 18 Ottobre, ci ripropone il giusto rapporto che ci deve essere tra Dio e Cesare, cioè tra Dio e i legittimi Governanti di questo mondo, tra il potere di Dio e il potere di questo mondo, tra la dimensione temporale e quella spirituale. Papa Francesco ci può aiutare a comprendere il giusto atteggiamento che devono avere i cristiani nei confronti della società civile in genere. Commentando questo brano del Vangelo di Matteo, Papa Francesco si domandava: «A chi appartengo io? Alla famiglia, alla città, agli amici, alla scuola, al lavoro, alla politica, allo Stato? Sì, certo. Ma prima di tutto – ci ricorda Gesù – tu appartieni a Dio». È un mistero stupendo». Il cristiano, per Francesco, «è chiamato a impegnarsi concretamente nelle realtà umane e sociali senza contrapporre Dio e Cesare; contrapporre Dio e Cesare sarebbe un atteggiamento fondamentalista. Il cristiano è chiamato a impegnarsi concretamente nelle realtà terrene, ma illuminandole con la luce che viene da Dio. L’affidamento prioritario a Dio e la speranza in lui non comportano una fuga dalla realtà, ma anzi un rendere operosamente a Dio quello che gli appartiene. È per questo che il credente guarda alla realtà futura, quella di Dio, per vivere la vita terrena in pienezza, e rispondere con coraggio alle sue sfide».