Clicks1.3K

Crociata del Rosario, nel nome di Maria, Regina e Madre, per salvare e liberare l'Italia dalla sinistra e chiedere con la Sua intercessione elezioni subito.

Cari amici,

sulla mia pagina Facebook e su numerosi siti sono comparse su di me accuse di ogni tipo a seguito della Crociata del Rosario, che ho promosso nel nome di Maria, Regina e Madre, per salvare e liberare l'Italia dalla sinistra e chiedere con la Sua intercessione elezioni subito.

Sarei un “mentecatto”, perchè il sacerdote eremita che ha avuto l’idea di proporre un’iniziativa di due giorni di digiuno e preghiera e poi una catena di Rosari giorno e notte – idea che ho accolto con convinzione ed entusiasmo ed ho proposto con i pochi mezzi che ho a disposizione - non esisterebbe e sarebbe una mia invenzione.

Avrei “secondi fini”, che non si sa bene quali sarebbero, come se fosse una colpa grave chiedere a chi aderisce di inviare un’email di conferma (è questa la mia email: pasqualedanilo.quinto@gmail.com) – che chi non vuole, non invia e aderisce comunque - magari anche per creare un canale di comunicazione che permane nel tempo, pronto a cancellare quell’email in qualunque momento me lo si chieda.

Secondo certuni che mi scrivono messaggi offensivi, non dovrei invitare più le persone a mettere il loro “mi piace” alla mia pagina Facebook, per la quale in quattro anni non ho speso un euro di pubblicità (perchè non me lo posso permettere) e che è un modo di comunicare con persone che condividono i miei pensieri e le mie idee (non ho la pretesa di convincere nessuno, ma solo proporre “chiavi di lettura” su quello che avviene, nella politica, nella Chiesa, nella società) che si aggiunge allo strumento che di solito utilizzo (gli articoli, che nessun giornale o sito cattolico vuol pubblicare, tranne le eccezioni di GloriaTv e del blog del fraterno amico Maurizio Blondet, che ringrazio e i miei libri, per i quali è sempre più difficile trovare un editore, perchè anche se li legge prima un carissimo avvocato amico, si può sempre trovare un giudice che ti condanna a 6 mesi di reclusione per diffamazione per aver scritto “servo sciocco” in corsivo).

La mia pagina Facebook (www.facebook.com/pasqualedaniloquinto/), nell’ultima settimana, ha avuto 10.021 visualizzazioni, 440 mi piace (nel totale, sono 4.273), 60.773 coperture dei post, 28.866 interazioni con i post. L'articolo "Maria e il serpente", che ho pubblicato su Gloria tv (Maria e il serpente - Danilo Quinto - 21 agosto 2019), è stato letto da 7.600 persone.

E’ chiaro che dà fastidio a molti (anche al “grande fratello" di Facebook, che ogni tanto impedisce che le cose che scrivo vengano lette), ma non solo perchè Danilo Quinto è insopportabile a molti (questo l’ho messo nel conto da 16 anni, da quando Dio “mi ha tirato per i capelli” e mi ha donato la possibilità di convertirmi, che ho tentato di coltivare giorno per giorno, con tutti i miei errori e le mie manchevolezze di peccatore e pagandone le conseguenze insieme alla mia famiglia) e quindi molti mi offendono, mi calunniano, mi sottopongono ad un vero e proprio linciaggio, anche se dico “a”, se prendo un’iniziativa, se mi espongo, se mi permetto di esercitare – come insegna Gesù – il “retto giudizio” su comportamenti e situazioni, mai sulle persone (al limite posso “posso scuotere la polvere dai miei calzari”, ma anche questo l’ha insegnato Gesù). Del resto, come potrebbe essere diversamente per chi ama solo la Verità e la Libertà, non vuole fare compromessi di alcun tipo e vuole rimanere nella sequela di Cristo, inginocchiato davanti alla Croce? Quindi, non è questo che mi importa. Ho le spalle larghe per sopportarlo, perchè l’aiuto di Dio c’è sempre per chi lo chiede.

QUELLO CHE NON ACCETTO E’ CHE VENGA INSULTATA LA MADONNA, com’è accaduto ieri con numerosi commenti sulla mia pagina Facebook o che vengono insultate le persone semplici e piene d’amore per la Madre di Dio che la frequentano. PIUTTOSTO LA CHIUDO QUESTA PAGINA. Troveremo altre forme di comunicazione, perchè IO NON HO ALCUNA INTENZIONE DI MOLLARE E DI TESTIMONIARE LA VERITA’, FINCHE’ DIO ME LO CONCEDE.

Detto questo, cari amici – e scusate la lunghezza di questo post – desidero trascrivere l’email che stamattina, alle 4.58, mi ha inviato il sacerdote eremita, del quale (nonostante le insistenze di molti che con morbosa curiosità, vogliono sapere) non rivelerò MAI il nome, perchè quest’impegno l'ho preso con lui (per ragioni comprensibili) e intendo mantenerlo.

Scrive il SACERDOTE EREMITA:

“SIA LODATO GESÙ CRISTO. LA SINISTRA NON È STATA ANCORA SCONFITTA. DUNQUE, CONTINUARE CON LA CATENA DI ROSARI, INTENSIFICARE LA PREGHIERA, ALLARGARE ANCORA DI PIÙ IL NUMERO DEI CATTOLICI DI BUONA VOLONTÀ CHE PREGANO. DANILO, SE POSSIBILE, CHIEDI AI SACERDOTI DI CONTINUARE GLI ESORCISMI”.

“Continuare gli esorcismi” significa esorcizzare Governo e Parlamento in base alle regole del Rituale Romano ed in particolare con l’Esorcismo Minore di Leone XIII, che il sacerdote pronuncia in latino.
Invito i sacerdoti che leggono a farlo.

Così come invito gli amici che ancora non l’abbiano fatto ad aderire a questa CROCIATA DI ROSARI PER SALVARE E LIBERARE L’ITALIA DALLA SINISTRA E PER OTTENERE NUOVE ELEZIONI SUBITO, CHIEDENDO L’INTERCESSIONE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA.

Non è necessario indicare l’orario di recita del Rosario, perchè è impossibile – essendo solo – annotare le disponibilità di migliaia e migliaia di persone che stanno aderendo.

Chi vuole, per le ragioni che ho spiegato sopra, può inviare un’email a pasqualedanilo.quinto@gmail.com e chi vuole, cari amici (e lo dico proprio perchè non ho niente da nascondere), può sostenere con una donazione la mia attività, utilizzando PAYPAL a questo link www.paypal.me/PQUINTO1 oppure con un bonifico sul CONTO POSTE PAY intestato Pasquale Quinto (è il mio nome sui documenti) IBAN IT 54 Y 36081 0513820 1764601769 - Codice BIC/SWIFT PPAYITR1XXX (per i versamenti dall'estero). o acquistare, usando la stessa email e comunicandomi il suo indirizzo, l’ultimo mio libro, “Dio o mammona – Non si possono servire due padroni”, dedicato al tema dello scontro finale che è in atto, tra la Nuova Eva e il serpente (il diavolo, un’entità personale, fisica e spirituale, dogma della fede cattolica, altro che “simbolo”, come ha affermato il capo dei Gesuiti al Meeting di Comunione e Liberazione). Quando la testa del serpente sarà definitivamente schiacciata, cesserà l’”abominio della desolazione” che stiamo vivendo, come lo chiama Gesù nel Vangelo.

Scusate di nuovo per la lunghezza. Vi voglio bene e vi auguro una Santa giornata,
Danilo Quinto

Silva1 and 2 more users like this.
Silva1 likes this.
vincenzo angelo likes this.
rosa.luciano likes this.
Massimo79
Non vi è nulla di male in quello che state facendo, ma tanto di lodevole. Bisogna agire e lottare in tutti i modi leciti perché siamo sull'orlo di un baratro infernale e chi suggerisce atteggiamenti più prudenti e cauti in realtà spiana la strada alle forze del male.
rosa.luciano likes this.
Massimo79 and 5 more users like this.
Massimo79 likes this.
lauragafforio likes this.
Suari likes this.
Ermasteo likes this.
Micheleblu likes this.
warrengrubert likes this.
Non aver paura e ....vai avanti e non ti curar di loro. Hai l 'occasione di esercitare la virtù della pazienza, il comando evangelico di perdonare e pregare per i nemici....e la tua preghiera sarà più gradita a Dio
rosa.luciano and 2 more users like this.
rosa.luciano likes this.
Micheleblu likes this.
Ermasteo likes this.
Francesco I likes this.