Clicks92
Fatima.

PERSUADETELI! SPIEGATE LORO CHE NON POSSONO PERMETTERSI DI DANNEGGIARE NOI ALTRI.

Naftali Bennett, Primo Ministro israeliano in un discorso alla nazione, annuncia i prossimi provvedimenti in vigore dall'8 agosto nei confronti dei cittadini non vaccinati pubblicamente esposti come "UN PERICOLO PER LA SALUTE PUBBLICA, UN NEMICO DELLA LIBERTÀ".

"Ci sono ancora 600 mila giovani sotto i 30 anni che non sono vaccinati.
Io rispetto tutti i punti di vista, ma ci sono situazioni in cui la libera discussione non può essere tollerata ed è per la salvaguardia della nostra stessa vita.

La scienza è inequivocabile:

I VACCINI FUNZIONANO, SONO EFFICACI E SICURI QUASI AL 100% PER I GIOVANI, PER LA POPOLAZIONE ANZIANA LO SONO, MA NON ABBASTANZA.

Oltre un miliardo di persone al mondo sono già state vaccinate.
Cari cittadini, chi rifiuta il vaccino sta mettendo a rischio la propria salute, quella di chi lo circonda e la libertà di ogni cittadino israeliano.
Sta danneggiando la nostra libertà di lavorare, la libertà dei nostri figli di studiare e la libertà di riunirci nelle celebrazioni con i nostri cari.

Coloro che rifiutano i vaccini danneggiano tutti noi, poiché solo se tutti saremo vaccinati, saremo in grado di tornare alla nostra vita quotidiana.
Ma sei un milione di israeliani continuerà a rifiutare la vaccinazione, ciò obbligherà gli altri 8 milioni di cittadini a restare reclusi nelle proprie case.

La cabina di regia sul coronavirus ha deciso oggi che a partire dall' 8 agosto, coloro che rifiuteranno la vaccinazione non potranno accedere ai cinema, teatri, sinagoghe, luna park, stadi, nè partecipare ad attività con più di 100 persone all'aperto o al chiuso a meno che non risultino negativi ad un test per il coronavirus che eseguiranno a loro spese.
Sì, lo faranno di tasca propria.
Non vi è ragione alcuna affinché i contribuenti e tutti coloro che hanno compiuto il loro dovere civico vaccinandosi, debbano sostenere costi per chi ha rifiutato il vaccino.
Riguardo ai voli, le persone vaccinate potranno recarsi nei paesi "PULITI" e ritornare in Israele, dove, dopo aver effettuato un tampone con esito negativo, saranno esonerati dalla quarantena.
Di contro, chi rifiuterà la vaccinazione verrà posto in quarantena per 7 giorni, qualunque sia il Paese da cui faccia ritorno.

Queste azioni ci aiuteranno a fermare i contagi.

Così mi appello a voi tutti, a chi conosce qualcuno che rifiuta di essere vaccinato:
PERSUADETELI! SPIEGATE LORO CHE NON POSSONO PERMETTERSI DI DANNEGGIARE NOI ALTRI.
CONVINCETELI! NON MOLLATE!".