Clicks507
Fatima.

"ASTRAZENECA, MIELITE E SLA: E' STATO O NON E' STATO IL VACCINO?

[Inoltrato da ATTIVIAMOCI TUTTI]

"L'ALGORITMO DI CAUSALITA' OMS (ESATTAMENTE OPPOSTO A QUELLO DEL COVID)

La spiego facile:
Per sperimentare i vaccini vengono selezionati volontari SANI.
A luglio, sclerosi multipla per un volontario (lo sapevate?).
A settembre, mielite per un altro volontario.
Tempo pochi giorni (3, per la mielite) Astrazeneca e "la scienza" decidono che il vaccino non c'entra, la sperimentazione prosegue.
PERCHE? Come fanno ad escluderlo?
Per capirlo, ci viene incontro un interessantissimo lavoro del dr. prof. Paolo Bellavite (che metto nei commenti) sull'algoritmo OMS utilizzato comunemente per valutare se un danno sia correlabile o meno al vaccino effettuato, algoritmo che funziona grossomodo così:
1) Può esserci stata una qualsiasi altra causa? (tipo patologie concomitanti)
> allora NON E' STATO IL VACCINO!
2) Il periodo temporale in cui è avvenuto il danno non rientra in quello stabilito?
> allora NON E' STATO IL VACCINO!
3) Non si trovano in letteratura altri casi simili? La reazione è nuova?
>allora NON E' STATO IL VACCINO!
Il nesso, insomma, diventa non correlabile o indeterminato.
Per dimostrare la correlazione non deve esserci NESSUNA ALTRA CAUSA POSSIBILE O PATOLOGIA CONCOMITANTE (ma erano tutti sani quando li hanno ingaggiati!), la malattia deve manifestarsi nella FINESTRA TEMPORALE STABILITA, e il danno DEVE GIA' ESSERE CONOSCIUTO.
Cioè, se state benissimo, vi vaccinate per il Covid19 (a proposito, lo sapete che è il primo vaccino della storia che MODIFICA IL DNA, e nessuno può conoscere la coneguenze a lungo termine, nè se la variazione si trasmetterà alle prossime generazioni?) e vi vengono la mielite o la SLA, dovete farvele venire nel lasso di tempo previsto e non dovete soffrire, che so, di ipertensione, diabete, non dovete essere stati esposti a sostanze chimiche sul lavoro, non dovete avere nessuna possibile altra causa (anche se spesso le reazioni avverse si scatenano proprio in chi ha più fragilità...) e dovete sperare che quelle patologie le abbia già sviluppate qualcun altro prima di voi a seguito di un vaccino, altrimenti MANCO VERRETE RISARCITI (dallo Stato, si badi bene, visto che i produttori sono sollevati dal risarcimento danni, se non per lotti difettosi o evidenti errori di produzione o conservazione)
Ora pensate - così, per associazione di idee - ai decessi Covid19:
1) La persona deceduta era molto anziana e aveva pluripatologie?
> è morta comunque di Covid19.
2) La persona deceduta era entrata in ospedale per altre gravissime patologie, ma era risultata positiva (benchè del tutto asintomtica) al tampone Covid19 che viene effettuato di routine ai ricoverati?
> è morta comunque di Covid19.
3) (questa è la più bella...) La persona deceduta, che era stata classificata C19 da un tampone positivo (anche se asintomatica ed entrata in ospedale per altro), MESI dopo essere stata dimessa e dichiarata GUARITA con 2 tamponi negativi in 48h, finisce sotto una macchina o muore di vecchiaia nel suo letto, senza emettere un colpo di tosse?
> è morta comunque di Covid19.

Se tutto ciò vi risulta ragionevolmente incomprensibile > allora siete dei negazionisti. Come diceva la mitica Vulvia,