L'abbé Laguérie: con #traditioniscustodes torniamo agli anni '70

Segnaliamo un'intervista all'abbé Philippe Laguérie, cofondatore e già superiore dell'Istituto del Buon Pastore, sul quotidiano francese Present. Il …
Don Andrea Mancinella
Davvero eccellente questo articolo di don Laguérie, e particolarmente questa sua conclusione:

"La «battaglia» per la Messa cattolica è stata vinta definitivamente e irreversibilmente da mons. Lefebvre negli anni Ottanta. Ciò che è fatto è fatto! Ci sono decine di migliaia di preti nel mondo che celebrano la Messa gregoriana, e non basterà un cenno di qualche segretario romano o di qualche …
More
Davvero eccellente questo articolo di don Laguérie, e particolarmente questa sua conclusione:

"La «battaglia» per la Messa cattolica è stata vinta definitivamente e irreversibilmente da mons. Lefebvre negli anni Ottanta. Ciò che è fatto è fatto! Ci sono decine di migliaia di preti nel mondo che celebrano la Messa gregoriana, e non basterà un cenno di qualche segretario romano o di qualche vescovo residenziale che fa gli «straordinari» a far cambiare le cose. È troppo tardi: abbiamo vinto la battaglia. Non sono tra quelli che speculano su un infarto o una sincope del papa: lo troverei miserabile, e lo scommettitore rischia di pagare il prezzo della sua scommessa. Al contrario, so che TUTTI i preti che conosco (a cominciare da me) non passeranno mai a questa Messa che ha rovinato la Chiesa d’Occidente, d’America e d’Africa. Sarà più facile per Macron vaccinare i feti, che per Francesco imporci la sinassi di Paolo VI. Con 43 anni di sacerdozio, credete che andrei a chiedere il permesso a chicchessia per celebrare la Messa della mia ordinazione? "

E infatti i neomodernisti e i neoliturgisti al potere NON RIUSCIRANNO PIU' A FERMARE I SACERDOTI, IN MASSIMA PARTE GIOVANI, CHE HANNO RISCOPERTO LA SANTA MESSA TRADIZIONALE, e a farli passare al loro 'rito' filoprotestante di Paolo VI/Bugnini.
Ormai è troppo tardi per loro, e chiudere le porte della stalla quando i buoi ne sono già fuggiti sarà perfettamente inutile.
Vivano sempre Gesù, la Madonna e San Giuseppe!
Eremita della Diocesi di Albano