Clicks3.9K

Messaggi di Avola, San Michele arcangelo parla di Benedetto XVI e del futuro del mondo

25 marzo 2010

Veggente Giuseppe Auricchia:

“Io Giuseppe... vedo una grande assemblea di vescovi riuniti e satana che li sorveglia con arroganza e soddisfazione, mentre vedo San Michele che dice:”

San Michele Arcangelo:

“Voi sapete ciò che vi aspetta! Apritemi le porte, non impeditemi di entrare, ma pregate perché io intervenga. Quando sarò introdotto per stare come Custode presso i tabernacoli, quando il mio nome sarà di nuovo invocato la gente correrà nelle Chiese di Dio, ove oggi è entrato satana, nella Chiesa la battaglia farà strage ferocemente, Vescovi contro vescovi, Cardinali contro cardinali.

Se non pregate e fate penitenza, vi sarà grande guerra di un'ampiezza tale che senza l'intervento del Padre pochi resterebbero ad abitare sulla terra. L'uomo ha creato gli strumenti per la sua distruzione per amore del guadagno e per la sua potenza.

Io, Michele, Custode della casa di Dio, avverto tutti voi Cardinali e Vescovi che è necessario riparare il danno da voi fatto, che ha rovinato le anime.

E' un ordine del Padre a tutti coloro che hanno l'autorità di farlo, di scomunicare e destituire coloro che cercano di distruggere la fede. Tutti coloro fra voi, che si uniscono alle società segrete e alla massoneria, saranno condannati nell'abisso eterno per sempre.

E tutti coloro, che si alleano con i fratelli separati per fare compromessi sulla fede, siano scomunicati e destituiti per sempre. Tra poco infurierà la lotta, non solo vi sarà una grande guerra con le armi nucleari, ma anche una guerra religiosa, la guerra contro l'anticristo.

I vostri giornali, anche quelli cattolici, saranno ceduti e consegnati ai nemici di Dio, che cercano di distruggere la Chiesa.

Voi avanzate nel giorni dell'Apocalisse e tutto ciò che è scritto sarà realizzato. satana ha il controllo di molte alte autorità nella Mia Chiesa, quella di Dio, e nella città santa di Roma.

Il vostro Vicario è circondato è circondato da traditori, i quali hanno scelto il suo successore. Grandi sono le sofferenze per il Papa. Pregate molto affinché il Papa Benedetto XVI non sia tolto. Guai al mondo! Sarà ri-crocifisso il Corpo mistico di Cristo”.


* * *

Si leggano gli altri messaggi trasmessi da San Michele a Giuseppe Auricchia a questo link

www.madonnadelpino.altervista.org/m/messaggiangeli.html

________

LA CREDIBILITÀ DEI MESSAGGI RICEVUTI DA GIUSEPPE AURICCHIA

NELLA VECCHIAIA UN VOCAZIONE DECISIVA

Nessuno avrebbe mai pensato che Giuseppe Auricchia, onesto contadino e nonno felice, all'età di 74 anni sarebbe diventato uno dei più grandi e longevi veggenti del panorama internazionale.

Nella prima visione avvenuta il 24 luglio 1990 nel suo appezzamento di terreno a Mammanelli la Madonna appare su di un pino, la quale, prima ancora di dettare i suoi accorati messaggi, lo invita a pregare e a far pregare: “Ancora non ti ho detto chi sono: Io sono la Madre di Dio. Pregate, recitate il mio Rosario”.

Soltanto dieci anni dopo Gesù spiega al veggente come mai l'abbia chiamato, seppure in tarda età, a una così difficile missione. Dice Gesù: “Con Noè, un vecchio, Io rinnovai il mondo, con te, che annunzi le Nostre parole, rinnoverò (ancora) il mondo, perché avverrà tutto quello che la Mia SS.ma Madre ha detto a Lucia di Fatima”.

IL LUOGO DELLE APPARIZIONI

Le apparizioni Mariane sono avvenute nella tenuta di proprietà del veggente, un piccolo appezzamento di terreno sito in una contrada della provincia di Siracusa chiamata Mammanelli, dal siciliano Mammaneddi, è considerata adesso un vero luogo santo dai pellegrini che hanno assistito e tuttora assistono a particolari manifestazioni divine.

Il luogo delle apparizioni, situato sopra una collina la cui coltivazione a oliveto mandorleto e vigneto dona una ancora più suggestiva bellezza, è a due chilometri da Avola, piccolo comune della provincia di Siracusa. Non a caso si ricordi che proprio a Siracusa, nell'agosto del 1953 un'effige di gesso, raffigurante il Cuore Immacolato di Maria, incominciò a versare lacrime nella casa dei coniugi Iannuso, infatti la Madonna del Pino non mancherà di spiegare nel corso dei suoi messaggi la continuità di significati e di spiritualità tra Avola e Siracusa e soprattutto tra Avola e Fatima; continuità che si manifesta proprio attraverso il culto del Sacratissimo Cuore di Maria. Dice la Madonna in un messaggio: “Tu sai, figlio mio, che, come a Siracusa, in tanti altri luoghi ho dato al mondo il segno del mio amore, del mio Cuore Immacolato ed afflitto, versando lacrime per richiamare tutti al ravvedimento” (cfr. mess. del 25/08/1990). Infatti suggerisce poi che “su tutti i luoghi della terra dove Io (Maria) vengo è il seguito di Fatima” – importantissimo questo concetto!, ndr. (cfr. mess. del 15/08/1993).

I SEGNI CELESTI

Sono molti i segni che Dio ha dato a Mammanelli. Riteniamo opportuno elencarne alcuni che potranno servire non solo per il personale discernimento del lettore ma anche, più in generale, per il discernimento che dovrà fare in seguito la Chiesa locale.

1° La veridicità dei messaggi di Auricchia

Innanzitutto, trattandosi di una rivelazione privata con finalità pubblica, cioè per l'interesse di tutti, in modo particolare per i cristiani, bisogna valutare la bontà delle affermazioni contenute nei messaggi della Madonna del Pino. Essi, quindi, non devono essere frutti dell'invenzione creativa del veggente, né tanto meno devono avere altre fonti che non siano di origine divina. Riguardo al primo punto ci sembra significativo dimostrare che il veggente, non avendo terminato gli studi della quinta elementare, non potrebbe mai essere in grado di inventare ciò che scrive vista la complessità e l'elevatezza degli argomenti trattati. In merito al secondo punto riteniamo che la provata integrità morale del veggente, la fedeltà nella preghiera, personale e comunitaria, e la frequenza dei sacramenti non dovrebbero lasciare spazio a fonti che non siano di origine divina. Giuseppe Auricchia, infatti, è un cristiano di provata fedeltà, cresciuto in una famiglia religiosissima che ha dato alla Chiesa anche un figlio chiamato ad essere un sacerdote.

Ebbene in uno dei primi messaggi ricevuti da Auricchia la Madonna ha confermato con le Sue parole quanto finora dimostrato: “Molti vogliono vedermi, toccare con le loro mani, vedere dei segni. Ti dico che i miei segni (principali) stanno nelle Mie parole. Voi, che mancate di fede (si riferisce in particolare al clero avolese, ndr) siete come bambini; tu, figlio mio, che hai visto e ascoltato non puoi mentire, devi comprovare sempre che Io sono la Madre di Dio” (cfr. mess. del 6/01/1991).

2° Manifestazioni simboliche di tipo celeste

Oltre alla affidabilità dei messaggi di Auricchia vi sono anche dei segni esterni alla rivelazione privata, verificabili dall'intelligenza e alla vista di tutti, che sembrano comprovarne la veridicità. Tra quest'ultimi segni vi è la “visione”, avvenuta l' 8/12/1990 e vista da ben duemila persone, di una “nuvoletta” formatasi sull'alberello dell'apparizione che si muta prima in forma di colomba (simbolo di pace) e poi in forma di pesce (simbolo di Cristo), mentre uno stormo di colombe bianche fanno tre giri intorno al famoso pino per poi risalire in alto e svanire nel nulla.

3° Il miracolo del sole

Un'altra visione del 6/01/1991, definita “il miracolo del sole”, come è avvenuto a Fatima, è stato visto da una folla di 4 mila persone e registrato persino nel verbale del brigadiere di guardia all'immensa folla assiepata a Mammanelli. Significativa è la descrizione di una testimone del miracolo del sole guarita dopo l'evento soprannaturale: “Nel mese di gennaio del 1991 durante la visione del veggente Giuseppe Auricchia, tutti i presenti, me compresa, abbiamo avuto la grande gioia di assistere al miracolo del sole. Quando il sole, ad un certo punto, ha incominciato a girare ed abbassarsi, il calore era insopportabile. Sembrava la fine del mondo. Quando tutto rientrò nella normalità, mi toccai l'orecchio malato di otite cronica purulenta, che non mi faceva più male. Qualche giorno dopo feci la visita dal medico che mi confermò l'avvenuta guarigione”.
Nel suo diario personale il veggente così riportava l'evento meraviglioso: “Il sole girava vorticosamente nella volta celeste, come un gioco d'artificio in una fiera”.

4° Le stigmate visibili ed invisibili

Della vita mistica di Giuseppe Auricchia sappiamo ancora ben poco. Il suo diario non può essere ancora pubblicato e lui, pressato dalle nostre domande, il più delle volte tace e umilmente chiede il silenzio intorno alla sua persona, ma ciò che dice ripetutamente riguardo a Maria è che Ella deve essere onorata all'interno della SS.ma Trinità, come una “mistica Perla nell'Ostrica divina” (il veggente Auricchia è deceduto pochi anni f, nel 2012. Questo contributo è antecedente alla sua morte, ndr.).

Eppure, nonostante questo silenzio, più volte nell'arco dei dodici anni dall'inizio delle apparizioni il suo corpo si è totalmente identificato al Corpo di Cristo Crocifisso. Infatti sono state viste e fotografate le sue mani bucate come da due grossi chiodi. Riferisce una testimone oculare, la signora Tina Andolina: “Il primo agosto del 1993 alla cappella delle apparizioni ho visto disteso a terra il veggente sanguinante alle mani. Rianimatosi completamente, Giuseppe Auricchia ha ringraziato per la mia sollecitudine, ma non ha detto nulla di tutto ciò che gli era accaduto. Soltanto ho potuto fotografare le sue mani piagate con la mia immancabile Polaroid, che porto sempre con me”.

Conosciamo in parte le immense sofferenze che il veggente patisce per colpa dell'indifferenza del clero avolese al richiamo amorevole della Madonna e per le tante calunnie che girano intorno alla sua persona. Inoltre ultimamente ha avuto degli attacchi da parte di alcuni maghi della zona che si lamentano della poca clientela che hanno a causa della presenza miracolosa della Madonna ad Avola, nonché dei veri e propri tentativi di assassinio da parti di alcuni sconosciuti prontamente smascherati dalle profezie della Madre del Cielo. La Madonna ha sempre avvertito Giuseppe Auricchia delle difficoltà che avrebbe incontrato nella sua missione, garantendogli sempre la sua protezione e la sua guida. Negli ultimi tempi ha ricevuto pure il conforto spirituale di Padre Pio da Pietrelcina, che oltre a comunicargli importantissimi messaggi per la salvezza dell'umanità e per la salvaguardia del sacerdozio, guida Auricchia per le difficili vie della sofferenza e dell'immolazione per il ravvedimento dei peccatori e degli increduli.

5° Le guarigioni miracolose

Sono molte le guarigioni miracolose avvenute a Mammanelli ma soltanto alcune sono state pubblicate mentre molte altre sono tenute nel segreto non solo per il pudore di coloro che sono stati miracolati, ma anche per la paura di essere al centro di morbose curiosità o per il timore di mostrarsi risibili agli occhi di cristiani un po' troppo saccenti.

Il primo ad essere miracolato è stato proprio il veggente il quale era colpito all'epoca dell'inizio delle apparizioni da una forma di invecchiamento delle cellule cerebrali, che come fa notare il giornalista Marino Parodi, è “per lo più irreversibile”.

La signora Angela Castelli ha ricevuto a Mammanelli la grazia della pacificazione della famiglia di suo figlio.

Commovente è la storia della guarigione prodigiosa del professore Geraci Francesco di Reggio Calabria, affetto da una gravissima malattia: l'anoressia cerebrale progressiva. Riferisce il miracolato che “benché incredulo, tanto per non trascurare nessuna possibilità e alla ricerca di un po’ di pace, mi recai in quella campagna dove si diceva che apparisse la Madonna. Bene, io all'interno della cappella ho visto la Madonna in ginocchio e poi in piedi. E fuori ho visto Gesù Cristo! Venendo qui (a Mammanelli) con fede otteniamo ciò che vogliamo!"”.

6° Trasudazione di olio dalla Croce di legno e da una statua della Madonna

Questi sono gli ultimi segni concessi dal Cielo per il ravvedimento di chi finora è stato scettico nei confronti della missione di Giuseppe Auricchia. Entrambi i segni sono legati dal comune fenomeno di trasudazione di olio, ma mentre il primo, la trasudazione di olio dalla Croce di legno posta a sinistra della cappella è avvenuta nel giugno 2000 alla presenza di decine di testimoni e non si è ripetuta più, la trasudazione della statua della Madonna invece è iniziata il 26/08/2001 e non cesserà sino a quando, come dice la Madonna: “non lo vedranno tutti” (cfr. mess. 06/01/2001).

I due segni dell'olio sono molto significativi per la conferma straordinaria della presenza di Dio a Mammanelli. Grazie ai messaggi ricevuti in seguito al manifestarsi di questi segni siamo a conoscenza dell'enorme importanza rivestita dall'olio soprannaturale il quale è stato analizzato da un laboratorio di analisi ed è risultato essere olio d'oliva purissimo. Dai messaggi sappiamo che l'olio è “un segno d'amore” (cfr. mess. 26/08/2001), che “va conservato come un tesoro” perché “servirà nel giorno della vostra tribolazione” (cfr. mess. 02/09/2001). L'olio “deve essere moltiplicato” (cfr. mess. 7/10/2001) e “distribuito a tutti i fedeli affinché sia riconosciuto il segno divino” (cfr. mess. 21/03/2002).

Un'inquietante ammonimento pesa sugli increduli che non riconosceranno le apparizioni della Madonna del Pino, perché Gesù Cristo ha detto che la statua “potrà trasudare sangue per colpa vostra che La rinnegate” (cfr. mess. 04/10/2001). Saranno i figli di Maria così indifferenti e ingrati di fronte a tanti prodigiosi segni da farLa piangere sangue? Sapranno i figli prediletti di Maria, cioè il vescovo e i sacerdoti, riconoscere in tempo l'azione materna, mediatrice e corredentrice, della Madonna prima della annunciata tribolazione?

LE OPERE NATE DALLA MADONNA DEL PINO

Un luogo così sacro al Signore e alla Madonna non poteva non avere un'attenzione particolare da parte dei devoti più assidui. Vista tale attenzione Giuseppe Auricchia ha avuto la felice idea di fondare nel febbraio del 2000 l'Associazione Vergine Maria SS.ma del Pino che ha come scopo di accogliere i pellegrini, di formare moralmente e spiritualmente gli associati e soprattutto ha lo scopo di diffondere il messaggio mariano rivelato attraverso Auricchia.

* * *

A questo indirizzo web: www.entraevedi.org/Chi%20e%20Giuse…, alla fine della pagina, è inoltre possibile leggere delle confortanti testimonianze sull'onesta, la bontà, la sanità mentale e spirituale del veggente Auricchia. I segni che palesano l'attendibilità e l'evangelicità del veggente costituiscono un aspetto molto, molto importante a cui va dato il rilievo che meritano.
L'annosa questione delle apparizioni, veggenti, profezie e quant'altro continui ahimè a dividere la Chiesa anziché unirla, si supera con la bellissima frase "Dai frutti riconoscerete l'albero".
Eccetto tari ed eclatanti vasi non mi sembra che nessuna delle storie recenti di veggenti ed apparizioni abbia avuto un portato contrario al sensum fidei, al contrario sono risultate, come anche quella …More
L'annosa questione delle apparizioni, veggenti, profezie e quant'altro continui ahimè a dividere la Chiesa anziché unirla, si supera con la bellissima frase "Dai frutti riconoscerete l'albero".
Eccetto tari ed eclatanti vasi non mi sembra che nessuna delle storie recenti di veggenti ed apparizioni abbia avuto un portato contrario al sensum fidei, al contrario sono risultate, come anche quella qui descritta del sig. Auricchia, un segno visibile e tangente dell'amore premuroso del Padre verso i figli in tempi oscuri e turbolenti.
Ho sempre personalmente trovato cristianamente incomprensibile l'ostracismo e la diffidenza di molti, appartenenti alla Chiesa, che spesso sfocia e sfociava in fastidio quando non in odio ed aperta ostilità, spesso violenta. Mi sembra di poter dire che tali reazioni di fronte a potenziali segni del cielo siano appannaggio di una sola persona e dei suoi accoliti, "colui che porta la luce" senza lavorare per il Cielo o per l'enel.
Non ho mai capito da dove arrivasse questo zelo per smascherare presunti falsi, questo rifuggire ad oltranza il metafisico e soprannaturale, di cui peraltro le Scritture stesse sono piene.
Le obiezioni che lei pone @Maath, pur umanamente comprensibili, decadono de facto o divengono irrilevanti quando i frutti del succitato albero sono copiosi e preziosi, come in questo caso. Ed anche la prudenza delle gerarchie della Chiesa non è un discriminante sufficiente: vogliamo parlare della "prudenza" verso Santa Bernadette Subirous o verso Fatima (Consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria o divulgazione del Terzo Segreto intero)??
Grazie del commento che tocca punti importanti
Grazie a lei dell'articolo!
Maath
La prudenza è una virtù cristiana le obiezioni sono necessarie per la credibilità stessa delle profezie, soprattutto per chi non le conosce appieno. Se si intende per frutti l'adesione della folla o la religiosità che manifestano i pellegrini essa può essere sincera ma temporanea come pure i messaggi durante il fenomeno possono essere teologicamente corretti ma poi cambiare di colpo come a …More
La prudenza è una virtù cristiana le obiezioni sono necessarie per la credibilità stessa delle profezie, soprattutto per chi non le conosce appieno. Se si intende per frutti l'adesione della folla o la religiosità che manifestano i pellegrini essa può essere sincera ma temporanea come pure i messaggi durante il fenomeno possono essere teologicamente corretti ma poi cambiare di colpo come a Gallinaro o con quel Edson Glauber che faceva apparire ostie dal nulla e i fedeli che prima erano ineccepibili per la delusione di essere stati ingannati perdere addirittura la fede e quei fedeli che proseguono a credere al veggente diventare scismatici.
Adriano Praxiolu likes this.
Non conosco in dettaglio i casi da lei citati, e mi guardo bene dal trarne giudizio in quanto non ne ho alcuna competenza. Per il caso Edison Glauber non conosco l'episodio, leggo ogni tanto suoi messaggi che mi sembrano in linea con la maggior parte dei veggenti noti. In generale il caso del Brasile merita uno studio a parte, in quanto caso unico di migliaia di apparizioni negli ultimi 50 anni. …More
Non conosco in dettaglio i casi da lei citati, e mi guardo bene dal trarne giudizio in quanto non ne ho alcuna competenza. Per il caso Edison Glauber non conosco l'episodio, leggo ogni tanto suoi messaggi che mi sembrano in linea con la maggior parte dei veggenti noti. In generale il caso del Brasile merita uno studio a parte, in quanto caso unico di migliaia di apparizioni negli ultimi 50 anni. Forse in preparazione al Sinodo Amazzone?
In genere mi affido agli scritti di studiosi esperti di Mariofanie: consiglio a chi fosse interessato gli scritti del buon padre Laurentin.
Aldilà dei singoli casi, l'esempio di tali studiosi è il loro tipo di approccio, scientifico ma credente, che suggerisce il giusto equilibrio per affrontare questi argomenti così delicati.
Il suo intervento pero mi consente di esprimere comunque qualche pensiero sul nodo fondamentale dei "frutti", che non sono certo quelli da lei descritti: i frutti reali sono molto nascosti, privati oserei dire, a parte quando vengono divulgati a beneficio di tutti. Per questo è così difficile parlarne, a meno di cadere nell'imprudenza.
Non sono né mere statistiche, né proclami o testimonianze. Sono i frutti di sincere conversioni, gruppi di preghiera, amore per Eucarestia, perdono reciproco dopo anni di rancori e silenzi, pace interiore, ed in ultimo guarigioni fisiche (mettiamoci dentro anche miracolose guarigioni da dipendenze).
Il dibattito su quali siano i frutti ed in che modo possano o no "convalidare" un fenomeno divino agli occhi della Chiesa tutta, e dell'opinione pubblica, riguarda anche le "commissioni" che indagano sui vari genomeni: cosa cercano, come indagano, cosa sperano o hanno timore di trovare o scoprire, cosa muove nell'intimo le persone che ne fanno parte? Questo spiegherebbe anche i diversi risultati che hanno avuto a seconda di chi le componeva.
Maath
@Tempi di Maria non volevo dire che non sono vere le apparizioni di Auricchia ma che bisogna stare attenti finora ho trovato solo una documentazione informatica su internet la quale per sua natura è soggetta a manipolazioni successive nel tempo specie quando i messaggi sono tanti e dispegati in un arco di tempo lungo, chi gestisce il sito potrebbe inserire messaggi o alterare quelli esistenti …More
@Tempi di Maria non volevo dire che non sono vere le apparizioni di Auricchia ma che bisogna stare attenti finora ho trovato solo una documentazione informatica su internet la quale per sua natura è soggetta a manipolazioni successive nel tempo specie quando i messaggi sono tanti e dispegati in un arco di tempo lungo, chi gestisce il sito potrebbe inserire messaggi o alterare quelli esistenti se non c'è una catalogazione cartacea da parte della Chiesa, poi c'è il fatto che a differenza di altre apparizioni non mi pare siano approvate e che si stia procedendo e ciò mi spinge a cercarne i motivi se qualcuno di voi ha informazioni in questo senso ne sarei grato. Inoltre il mio commento non era rivolto solo ad Avola ma generico verso tutta la variegata fioritura di veggenti e messaggi non ancora approvati che sembrano più creare confusione e ansia apocalittica, cosa che invece non ho trovato in questi messaggi di auricchia, in cui tuttavia non ho ancora rintracciato i messaggi in cui parla della coesistenza di due papi.
Fa bene ad essere cauto, anche io lo sono. Le vorrei tuttavia ricordare che il pericolo della manipolazione c'è per tutto ciò che gira in internet, non solo per i messaggi e le profezie. Per Avola non ho la certezza al 100%, come per tutti gli altri casi non ufficialmente approvati. Ma rispetto ad altre apparizioni più o meno dubbie quanto a veggenti e tenore del messaggio, quelle ad Auricchia …More
Fa bene ad essere cauto, anche io lo sono. Le vorrei tuttavia ricordare che il pericolo della manipolazione c'è per tutto ciò che gira in internet, non solo per i messaggi e le profezie. Per Avola non ho la certezza al 100%, come per tutti gli altri casi non ufficialmente approvati. Ma rispetto ad altre apparizioni più o meno dubbie quanto a veggenti e tenore del messaggio, quelle ad Auricchia mi sembrano offrire vari elementi di attendibilità che sono riassunti nel corpo dell'articolo
Maath likes this.
Kiakiar and one more user like this.
Kiakiar likes this.
nolimetangere likes this.
Maath
Sicuri che non sono profezie inventate oggi sulla scia degli avvenimenti odierni e retrodatate al 2010 per farle sembrare avverate ed autentiche, perchè mi sembra che ne spuntino troppe direi e troppo precise. Bisogna stare molto attenti e non andare dietro ogni vento per non rischiare di perdersi o di assolutizzarle. Non Prendete per oro Colato nulla.
Si informi autonomamente se ha dei dubbi. Io ho consultato varie fonti, non solo su Internet. A me come a tanti altri paiono veritiere. Ognuno si faccia il proprio giudizio a riguardo, i contenuti (a parte le profezie di cui solo il tempo potrà dire quanto fossero pertinenti) non disdicono la fede di sempre. Buona serata. LJC
Maath and 4 more users like this.
Maath likes this.
Marziale likes this.
Adriano Praxiolu likes this.
Micheleblu likes this.
nolimetangere likes this.
Buona Domenica Maath, io ti proporrei di provare a capire cosa di ce in questo versetto Nostro Signore Gesù Cristo: 13Sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato.
14Quando vedrete l'abominio della devastazione presente là dove non è lecito - chi legge, comprenda

Poi aggiungo questo😅😅😅😅e un po lunghetto ma ti esorto a leggerlo🙏:
1Ora, …More
Buona Domenica Maath, io ti proporrei di provare a capire cosa di ce in questo versetto Nostro Signore Gesù Cristo: 13Sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato.
14Quando vedrete l'abominio della devastazione presente là dove non è lecito - chi legge, comprenda

Poi aggiungo questo😅😅😅😅e un po lunghetto ma ti esorto a leggerlo🙏:
1Ora, in quel tempo, sorgerà Michele, il gran principe, che vigila sui figli del tuo popolo. Sarà un tempo di angoscia, come non c'era stata mai dal sorgere delle nazioni fino a quel tempo; in quel tempo sarà salvato il tuo popolo, chiunque si troverà scritto nel libro.
2Molti di quelli che dormono nella regione della polvere si risveglieranno: gli uni alla vita eterna e gli altri alla vergogna e per l'infamia eterna. 3I saggi risplenderanno come lo splendore del firmamento; coloro che avranno indotto molti alla giustizia risplenderanno come le stelle per sempre.
4Ora tu, Daniele, chiudi queste parole e sigilla questo libro, fino al tempo della fine: allora molti lo scorreranno e la loro conoscenza sarà accresciuta».
5Io, Daniele, stavo guardando, ed ecco altri due che stavano in piedi, uno di qua sulla sponda del fiume, l'altro di là sull'altra sponda. 6Uno disse all'uomo vestito di lino, che era sulle acque del fiume: «Quando si compiranno queste cose meravigliose?». 7Udii l'uomo vestito di lino, che era sulle acque del fiume, il quale, alzate la destra e la sinistra al cielo, giurò per colui che vive in eterno che tutte queste cose si sarebbero realizzate fra un tempo, tempi e metà di un tempo, quando fosse giunta a compimento la distruzione della potenza del popolo santo.
8Io udii bene, ma non compresi, e dissi: «Signore mio, quale sarà la fine di queste cose?». 9Egli mi rispose: «Va', Daniele, queste parole sono nascoste e sigillate fino al tempo della fine. 10Molti saranno purificati, resi candidi, integri, ma gli empi agiranno empiamente: nessuno degli empi intenderà queste cose, ma i saggi le intenderanno. 11Ora, dal tempo in cui sarà abolito il sacrificio quotidiano e sarà eretto l'abominio devastante, passeranno milleduecentonovanta giorni. 12Beato chi aspetterà con pazienza e giungerà a milletrecentotrentacinque giorni. 13Tu, va' pure alla tua fine e riposa: ti alzerai per la tua sorte alla fine dei giorni».

E Daniele, un profeta che viene molto prima di Nostro Signore Gesù Cristo 🥰❤
Marziale likes this.
Questa è diffamazione. Leggo Gloria.tv da qualche anno e vi partecipo da un anno e mezzo e mai avevo letto una simile e infamante diffamazione. Se lei aveva dei dubbi in merito prima aveva l'obbligo di informarsi in modo autonomo e, solamente dopo e se trovava delle incongruenze, riferirle. Oppure, meglio ancora, contattare privatamente Tempi di Maria e chiedere chiarimenti.Lei invece getta m...…More
Questa è diffamazione. Leggo Gloria.tv da qualche anno e vi partecipo da un anno e mezzo e mai avevo letto una simile e infamante diffamazione. Se lei aveva dei dubbi in merito prima aveva l'obbligo di informarsi in modo autonomo e, solamente dopo e se trovava delle incongruenze, riferirle. Oppure, meglio ancora, contattare privatamente Tempi di Maria e chiedere chiarimenti.Lei invece getta m...a tanto per il gusto di gettarla. Accusare @Tempi di Maria di manomissione senza portare nessuna prova è diffamazione . Mi meraviglio che altri non portino la loro pubblica solidarietà a Tempi di Maria, il quale è stato anche fin troppo gentile con lei.
Marziale
Maath
@Marziale Come al solito tono accusatorio esagerato rigido autoritario fuori tema, ma non voglio appesantire la sua situazione la comprendo e la perdono mi sembra prorpio che lei non sia per la sua condizione pienamente responsabile per le sue parole ed azioni. Prego per lei.
N.S.dellaGuardia likes this.
Tremenda profezia!:
"Il vostro Vicario è circondato da traditori, i quali hanno scelto il suo successore. Grandi sono le sofferenze per il Papa. Pregate molto affinché il Papa Benedetto XVI non sia tolto. Guai al mondo! Sarà ri-crocifisso il Corpo mistico di Cristo”
Grazie bellissimo articolo!
nolimetangere and one more user like this.
nolimetangere likes this.
Tempi di Maria likes this.
I vostri giornali, anche quelli cattolici, saranno ceduti e consegnati ai nemici di Dio, che cercano di distruggere la Chiesa. ... OSSERVATORE ROMANO ... AVVENIRE ...
nolimetangere and one more user like this.
nolimetangere likes this.
fidelis eternis likes this.
solosole and one more user like this.
solosole likes this.
Ninoliva likes this.
Hanno tolto Benedetto ed ora spadroneggiano.
nolimetangere likes this.
Fatima. likes this.