Clicks1.6K
it.news
2

Stolto apostolato telefonico di Francesco causa scompiglio

Sergio Decuyper, 42 anni, omosessuale argentino sposato in Spagna, accusa Francesco di "coperture" (Clarín.com, 23 settembre).

Ecco la sua storiella: il sacerdote don José Francisco Decuyper, 85 anni, suo zio, lo avrebbe "molestato" nel bagno dei suoi nonni nel Paraná quando lui aveva 5 anni (!). Don Decuyper soffre di Alzheimer e non si può difendere.

Francesco è stato abbastanza stolto da parlare varie volte con l'accusatore, sia al telefono che di persona.

Il risultato: Decuyper ora lo accusa di "coprire" e di "negare". In una lettera aperta, Decuyper chiede a Francesco "di essere creativo" e di andare con lui in viaggio in Paraná (!).

La moglie di Decuyper, con cui ha avuto dei figli, ha scoperto che il marito era "profondamente traumatizzato". Ora si fa chiamare "omosessuale".

Come "prova" degli "abusi”, Decuyper cita un sogno ricorrente in cui ha "5 anni" e che finisce sempre alla porta del bagno. Solo nel gennaio 2019 la sua "memoria" avrebbe "recuperato" completamente.

Ha scritto a Francesco, che ingenuamente gli ha telefonato per mezz'ora il 17 marzo 2019. Francesco ha detto che gli "credeva", che era una "storia molto comune" e che doveva andare in terapia e non dirlo a nessuno.

Dopodiché, Francesco ha ricevuto Sergio Decuyper il 4 maggio 2019 per mezz'ora, dicendogli di non parlare ai giornalisti perché erano degli "ipocriti". Quando Decuyper si è presentato come "omosessuale", Francesco gli ha detto che la sua "missione era il matrimonio e che doveva rimanere sposato."

Decuyper ha visto Francesco una seconda volta nell'udienza di mercoledì 9 settembre, quando Francesco lo ha confuso con un altro accusatore proveniente dal Paraná.

#newsWgehqmqrcf

nolimetangere
Ho strizzato più volte gli occhi, non riuscivo a credere quel che stavo leggendo.
Tutti soggetti da terapia.
lamprotes
I soggetti da terapia si attirano tra loro...