it.cartoon
41.7K
Giorgio Tonini
Incredibile discorso fatto da Bergoglio ai seminaristi. Sotto la parvenza di buoni consigli, a me sembra che abbia invece voluto spu…..are la categoria, che già è talmente in ribasso. Oppure, in ogni caso, gettare terribili ombre di sospetto su tutti. Ma scherziamo? Bergoglio ha ricevuto in Vaticano i preti che studiano a Roma e li ha messi in guardia: "È un vizio che ha tanta gente, tanti laici …More
Incredibile discorso fatto da Bergoglio ai seminaristi. Sotto la parvenza di buoni consigli, a me sembra che abbia invece voluto spu…..are la categoria, che già è talmente in ribasso. Oppure, in ogni caso, gettare terribili ombre di sospetto su tutti. Ma scherziamo? Bergoglio ha ricevuto in Vaticano i preti che studiano a Roma e li ha messi in guardia: "È un vizio che ha tanta gente, tanti laici, tante laiche, e anche sacerdoti e suore. Il diavolo entra da lì". Dal Papa è arrivato anche un invito all'uso dei social (ma solo per evangelizzare) e la messa in guardia dal rischio di diventare "sacerdoti arrampicatori"
Giorgio Tonini
E rispondendo a una domanda di un seminarista , Bergoglio ha tirato fuori una risposta che a capirci qualcosa bisogna essere Einstein. Il neretto e mio.Da Avvenire: “… Grazie. Ci sono due cose diverse, in quello che hai detto. Prima hai usato una parola che a me non piace – non ti rimprovero, l’hai usata, ma non mi piace –: la parola “equilibrio”. La vita non è un equilibrio, cari, non è un …More
E rispondendo a una domanda di un seminarista , Bergoglio ha tirato fuori una risposta che a capirci qualcosa bisogna essere Einstein. Il neretto e mio.Da Avvenire: “… Grazie. Ci sono due cose diverse, in quello che hai detto. Prima hai usato una parola che a me non piace – non ti rimprovero, l’hai usata, ma non mi piace –: la parola “equilibrio”. La vita non è un equilibrio, cari, non è un equilibrio. E se tu trovi uno che pensa: “io sono equilibrato perfetto”, a questo direi: tu non sei niente! Perché l’equilibrio, che lo faccia quello che lavora nel circo, che fa quelle cose, che fa l’equilibrista. Ma la vita è uno squilibrio continuo, perché la vita è camminare e trovare, trovare difficoltà, trovare cose belle che ti portano avanti e queste ti squilibrano, sempre. Anzi, se tu hai delle pratiche da fare, è vero, hai bisogno di un equilibrio nella pratica, ma che non manchi anche quello tuo affettivo, diciamo così, che ti bilancia da una parte e dall’altra, e dire: “Io mi sento di questa parte”. Ma l’equilibrio, nella vita, è anche l’equilibrio con l’esperienza di perdono e di misericordia per il peccato. Ma grazie a Dio che siamo peccatori, caro, e grazie a Dio che abbiamo bisogno di andare tutte le settimane o ogni quindici giorni – io lo faccio ogni quindici giorni – dal confessore perché ci perdoni. E questo è uno squilibrio grande perché ti porta all’umiltà. La vita cristiana è un continuo camminare, cadere e alzarsi. Camminare un po’ solo un po’ con gli altri: non c’è una tabella di marcia. Certo, tu metti lì il navigatore sulla macchina e vai. Ci sono dei consigli di preghiera, di cose che ti aiutano a crescere. Questo è lo squilibrio. Anzi, direi il contrario: come vivere nello squilibrio, nello squilibrio quotidiano. Non avere paura dello squilibrio: siamo umani. E nello squilibrio fare il discernimento. Una persona “equilibrata” non può fare il discernimento, perché non ha mozioni di spirito. Nello squilibrio ci sono delle mozioni di Dio che ti invitano a qualcosa, alla volontà di fare il bene, a rialzarsi dopo la caduta nel peccato… Saper vivere nello squilibrio: lì si porta un equilibrio diverso. Parlerei di un equilibrio dinamico, che non sono io a poterlo reggere: lo regge il Signore. Ti va portando avanti, con l’unzione dello Spirito. Questo riguardo all’equilibrio e allo squilibrio...”.
N.S.dellaGuardia
Detto da un perfetto squilibrato con istinti dittatoriali non fa una piega...
ildebrando di soana
Beh se non sapete leggere non è colpa del Papa cari