Francesco I and one more user link to this post
Gesù Vero Dio e Vero Uomo
Può essere comprensibile che si possa essere arrabbiati per lo stato attuale della nostra Chiesa, ma io penso che ciò non debba comportare che a nostra volta dobbiamo mancate di altrettanta carità. Mi riferisco all’immagine che avete pubblicato. Sono dell’idea che sia giusto dire la verità e camminare nella Verità, ma non mancando di carità.
lamprotes
Ci sono momenti in cui, quando la misura è colma, è necessario mostrare le cose per ciò che sono. E la vignetta non fa altro che mostrarlo. La carità non deve nascondere la verità, soprattutto in questi casi!
Gesù Vero Dio e Vero Uomo
Quindi secondo la Vignetta anche San Giovanni Paolo II ha lasciato orme di eresia per Bergoglio? O sono io che ho capito male?
Francesco I
Giovanni Paolo II era certamente molto migliore di Bergoglio (ci vuole poco) era certamente anticomunista (a differenza di Bergoglio), tuttavia non possiamo dimenticare che baciò il Corano e partecipò alle cerimonie sincretistiche di Assisi, addirittura celebrando la messa con una statua di Budda sull'altare:
Ma ad Assisi “sacrificavano” anche i polli
giandreoli
Trovo che, riassunta nell’invito “Amate la Madre Terra”, la citazione di Paolo VI sia del tutto insufficiente a farne comprendere i contenuti e, a causa dei recenti avvenimenti a cui abbiamo assistito, anche ingiustamente equivoca. L’amore alla Madre Terra, al tempo di Paolo VI, era bene specificato nella Messa e nelle preghiere per le “Rogazioni”. Cito una delle loro riedizioni proposte nell’…More
Trovo che, riassunta nell’invito “Amate la Madre Terra”, la citazione di Paolo VI sia del tutto insufficiente a farne comprendere i contenuti e, a causa dei recenti avvenimenti a cui abbiamo assistito, anche ingiustamente equivoca. L’amore alla Madre Terra, al tempo di Paolo VI, era bene specificato nella Messa e nelle preghiere per le “Rogazioni”. Cito una delle loro riedizioni proposte nell’attuale Benedizionale. “Per tua grazia, Signore, i nostri antichi padri dissodarono palmo a palmo questa cara terra e la resero fertile e ospitale. Essi appresero da te, o divino Seminatore, la difficile arte di seminare in solchi di pazienza per mietere nella gioia; e alla scuola del Vangelo vissero i drammi e i travagli della vita contadina come una parabola della croce e del regno; Con il tuo aiuto, Signore, è fiorita questa piccola patria campestre, sostenuta dai valori della fede e da un istinto tenace di giustizia e di libertà. Guarda benigno, o Padre, le nostre campagne [gli oliveti, ... i boschi]; dona alle zolle assetate il refrigerio della pioggia, alle nostre famiglie l'armonia e la pace; allontana il flagello delle témpeste e fa' che nel tranquillo svolgersi delle stagioni sia fecondato e rimunerato l'impegno quotidiano per il benessere della nostra gente e di tutti gli uomini. Circonda del tuo amore i lavoratori della terra; fa' che non si estingua nelle nuove generazioni la luce della tua verità e il dono della tua grazia; resti vivo e coerente il senso dell'onestà e della generosità, la concordia operosa, l'attenzione ai piccoli, agli anziani e ai sofferenti, l'apertura verso l'umanità che in ogni parte del mondo soffre, lotta e spera, perché non manchi mai ad ogni uomo, la casa, il pane e il lavoro.” Ora, la si confronti con la “Preghiera alla Pachamama” (che preferisco neppure trascrivere!) che, dai giardini vaticani, si è diffusa in numerose Parrocchie italiane!... Nel leggerla, a molti giovani, purtroppo, è piaciuta, ma agli agricoltori cattolici, mi si creda, ha fatto strabuzzare gli occhi e venire la pelle d’oca!
Francesco I
Certo, ma senza l'abolizione del Sacrificio della Messa (sostituito da una tetra tavola valdese) Senza l'abolizione dello studio a memoria del Catechismo di San Pio X, non saremmo giunti a questo punto.
È tutto riassunto molto bene nelle visioni della beata Anna Katerina Emmerick: “La Messa era breve. Il Vangelo di san Giovanni non veniva letto alla fine”. Ma ciò che salta immediatamente all’occh…More
Certo, ma senza l'abolizione del Sacrificio della Messa (sostituito da una tetra tavola valdese) Senza l'abolizione dello studio a memoria del Catechismo di San Pio X, non saremmo giunti a questo punto.
È tutto riassunto molto bene nelle visioni della beata Anna Katerina Emmerick: “La Messa era breve. Il Vangelo di san Giovanni non veniva letto alla fine”. Ma ciò che salta immediatamente all’occhio, è la sua previsione di un tempo futuro di coesistenza di due papi: “Vidi anche il rapporto tra i due papi… Vidi quanto sarebbero state nefaste le conseguenze di questa falsa chiesa. L’ho veduta aumentare di dimensioni; eretici di ogni tipo venivano nella città (di Roma). Il clero locale diventava tiepido, e vidi una grande oscurità” (13 maggio 1820).
Rivelazioni e profezie della beata Anna Katharina Emmerick

E tutto questo lo dobbiamo a Paolo VI, che ora vogliono farci credere che sia un santo!
warrengrubert
Non credo ai sosia.
Ci sarà pur stato un buon motivo se Pio XII non voleva fare cardinale Montini.

“ALTO TRADIMENTO” ALLE SPALLE DI PIO XII ? QUALE RUOLO EBBE MONTINI IL FUTURO PAOLO VI?
solosole
Quello era il sosia che diceva simili diavolerie
Francesco I
Senza un pontificato disastroso come quello di Montini sarebbe inimmaginabile la situazione odierna della Chiesa

Ricordare Paolo VI … per immagini