Francesco I
@il vandea
Per la verità Pio IX faceva ghigliottinare anche i patrioti italiani che solo avessero osato criticare il pontefice.
Tutto questo a differenza di quanto successe poi nel 1900 quando non fu condannato a morte neppure l'anarchico Bresci, l'assassino di Sua Maestà Umberto I. Il Regno d'Italia aveva mutuato i propri codici dal Granducato di Toscana, che, unico stato al mondo, non …More
@il vandea
Per la verità Pio IX faceva ghigliottinare anche i patrioti italiani che solo avessero osato criticare il pontefice.
Tutto questo a differenza di quanto successe poi nel 1900 quando non fu condannato a morte neppure l'anarchico Bresci, l'assassino di Sua Maestà Umberto I. Il Regno d'Italia aveva mutuato i propri codici dal Granducato di Toscana, che, unico stato al mondo, non prevedeva la pena di morte in tempo di pace, mentre, invece la ghigliottina di giacobina memoria nello Stato Pontificio funzionava a tutto spiano.

Ma il "beato" Pio IX non si limitò a questo: egli proseguì nella barbara usanza di far castrare i "pueri cantores" affinché mantenessero la voce bianca.
Di questi una certa notorietà fu raggiunta da Alessandro Moreschi, che liberato, insieme agli altri "eunuchi papali" il 20 settembre 1970 dal Regio Esercito Italiano, proseguì la sua carriera di soprano, incise diversi dischi e visse sino al 1921.

Le canonizzazioni e le beatificazioni avvenute dalla morte di Sua Santità Pio XII in poi lasciano molti dubbi per cui gli ultimi due papi validamente canonizzati sono San Pio V e San Pio X.
il vandea
Il grande Papa Pio IX, alla ghigliottina (giustamente) mandava gli assassini e i briganti, non gli eretici e gli oppositori politici. Quel frate indegno che confesso' Cavour in punto di morte, non doveva assolverlo se prima non avesse promesso di riparare il male commesso contro la Chiesa e la Fede. Ho letto anche che Cavour, sentendosi prossimo alla fine, si fosse accordato con quel frate …More
Il grande Papa Pio IX, alla ghigliottina (giustamente) mandava gli assassini e i briganti, non gli eretici e gli oppositori politici. Quel frate indegno che confesso' Cavour in punto di morte, non doveva assolverlo se prima non avesse promesso di riparare il male commesso contro la Chiesa e la Fede. Ho letto anche che Cavour, sentendosi prossimo alla fine, si fosse accordato con quel frate affinche' non gli chiedesse in confessione di rinnegare le proprie idee (massoniche), rendendo cosi' invalida la assoluzione che non deve essere soggetta a condizioni. Lo scandalo davanti ai fedeli cattolici e' stato immenso. Cavour la punizione l'ha ricevuta di li a poco , ma Pio IX con quel frate e' stato fin troppo misericordioso; qualsiasi altro Papa lo avrebbe ridotto per lo meno allo stato laicale e scomunicato.
Francesco I
Questa è la vera misericordia di un Papa ! Salus animarum suprema lex esto! Non come quella del "beato" Pio IX , che non esitava a far uso della ghigliottina contro i suoi nemici, questo finché ebbe il potere temporale, ed una volta perso, si dimostrò gretto e vendicativo nei confronti di un povero prete che non aveva fatto null'altro che compiere il proprio dovere!

Il frate che confessò Cavour …More
Questa è la vera misericordia di un Papa ! Salus animarum suprema lex esto! Non come quella del "beato" Pio IX , che non esitava a far uso della ghigliottina contro i suoi nemici, questo finché ebbe il potere temporale, ed una volta perso, si dimostrò gretto e vendicativo nei confronti di un povero prete che non aveva fatto null'altro che compiere il proprio dovere!

Il frate che confessò Cavour venne punito da papa Pio IX