Sospeso don Giulio Mignani, parroco “arcobaleno” a favore di eutanasia e nozze gay: “In tanti con …

4 Ott 2022 10:20 - di Monica Pucci “Buongiorno a tutti. È mio dovere comunicarvi che, a partire da oggi sono stato sospeso ‘a divinis’, sono stato …
Don Andrea Mancinella
Doveva essere anche scomunicato. La suspensio a divinis lo punisce in modo sostanzialmente blando, e a quanto sembra non ha provocato in lui alcun pentimento.
La scomunica invece ha un effetto non solo punitivo ma medicinale molto più forte, e forse - dico forse - quella poteva ancora salvargli l'anima.
Certo poi i fedeli sono anche loro lobotomizzati da decenni di predicazione vaticansecondesca …More
Doveva essere anche scomunicato. La suspensio a divinis lo punisce in modo sostanzialmente blando, e a quanto sembra non ha provocato in lui alcun pentimento.
La scomunica invece ha un effetto non solo punitivo ma medicinale molto più forte, e forse - dico forse - quella poteva ancora salvargli l'anima.
Certo poi i fedeli sono anche loro lobotomizzati da decenni di predicazione vaticansecondesca a base di "ammmmmore", "accoglilostraniero", "volemosebbbbene", "ogniuomoèmiofratello", "nonguardiamoaciòchecidividemaaciòcheciunisce" promossa dai "Papibbbbbbuoniconciliari" e via sproloquiando.
Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, salvate la Santa Chiesa Cattolica Romana!
Eremita della Diocesi di Albano
Giorgio Tonini
Cosa c’entra il Concilio con questo Don Mignani? Se è stato sospeso, significa che non insegnava bene. Poi se non si ravvederà il Vescovo prenderà altri provvedimenti. In caso di scomunica non sarebbe neanche il primo: il più famoso fu Lefèvre (che ufficialmente morì da scomunicato, non si sa se prima di morire si pentì, speriamo di sì).
N.S.dellaGuardia
Esatto, dovrebb ricevere tante scomuniche quante le volte che ha contraddetto la Fede e la Morale. Così forse si renderebbe conto e passerebbe il resto della vita ad implorare perdono!
Maurizio Muscas
@Giorgio Tonini Prima di strologare su mons. Lefebvre dovrebbe almeno saperlo scriverne il cognome correttamente. Non c'è scomunica senza eresia. Ed il nostro anzi fu Vescovo Santo. Alle esequie Sua Em. il card. Oddi esclamò:" merci monseigneur"!!!
Giorgio Tonini
E chi prese allora quei quattro preti ordinandoli vescovi disobbedendo al papa? Sapendo che sarebbe scattata la scomunica? Al papa si ha il dovere di obbedire! Il suo Santo vescovo, immagino che lei saprà che mori’ scomunicato. Prima di strologare non si era informato?
telebene
Ciò che amareggia è il vedere l'ignoranza dei fedeli o, peggio ancora, la loro accondiscendenza, confermando, ancora una volta, ciò che disse il Santo Papa Pio X, Papa Sarto: "Più che i nemici esterni, la Chiesa deve temere l'ignoranza dei suoi fedeli".
Giorgio Tonini
@telebene Una domanda: secondo lei, a chi andava addebitata l’ignoranza cosi temuta da San Pio X ai suoi tempi: ai fedeli che non si documentavano per negligenza od omissione, o al Clero che volontariamente li teneva nell’ignoranza, non fornendo il necessario supporto alla loro crescita spirituale. Essendo che c’era ignoranza (stando a San Pio X) di qualcuno sarà stata la colpa. Credo che la cosa …More
@telebene Una domanda: secondo lei, a chi andava addebitata l’ignoranza cosi temuta da San Pio X ai suoi tempi: ai fedeli che non si documentavano per negligenza od omissione, o al Clero che volontariamente li teneva nell’ignoranza, non fornendo il necessario supporto alla loro crescita spirituale. Essendo che c’era ignoranza (stando a San Pio X) di qualcuno sarà stata la colpa. Credo che la cosa interessi pure a @Don Andrea Mancinella .
N.S.dellaGuardia
Oggi più che di ignoranza meglio parlare di superficialità mista ad arrogante superbia, generata da decenni di traviamenti ben camuffati da presunti "soffi dello Spirito", cioè subdole e satanicbe aperture al mondo ed alle sue lusinghe.
Riccardo Giachino
Non e' molto difficile documentarsi: vedi Genesi, Levitico e il 5' Comandamento. Un saluto ! CSSML-NDSMD
Giorgio Tonini
Il Corriere, a proposito del comportamento del prete, sottolinea che il don “si batte a favore delle famiglie arcobaleno e dell’eutanasia”, lasciando trapelare un certo compiacimento, e certamente, dal loro punto di vista, hanno ragione. Vien però da chiedersi se quelli del Corriere sanno pure, almeno, che il Don in questione dovrebbe “battersi” a favore di Cristo e della Sua Chiesa. E non dei …More
Il Corriere, a proposito del comportamento del prete, sottolinea che il don “si batte a favore delle famiglie arcobaleno e dell’eutanasia”, lasciando trapelare un certo compiacimento, e certamente, dal loro punto di vista, hanno ragione. Vien però da chiedersi se quelli del Corriere sanno pure, almeno, che il Don in questione dovrebbe “battersi” a favore di Cristo e della Sua Chiesa. E non dei suoi nemici.
N.S.dellaGuardia
Di "pastori" così la Chiesa (quella vera) non ne ha bisogno, per niente!
E speriamo che gli immani danni che costui ha causato (ma non da solo, chiaramente) siano ancora recuperabili, e che i molti "che sono d'accordo con lui", novello profeta, facciano la sua stessa fine.
Speranza vana, egli sarà presto ricevuto in vaticano con tutti gli onori...
Giosuè
Questo sacerdote "cade dalle nuvole". Cosa ha compreso della spiritualità, della morale e della dogmatica? Lo sa che molti problemi hanno una radice spirituale o morale? Invece questo genere di preti invitano ad andare dallo.psichiatria, perché non sanno come trattare ogni genere di problema che ha radici spirituali. In parte colpa ne hanno anche le cattedre di teologia dove si preparano i futuri …More
Questo sacerdote "cade dalle nuvole". Cosa ha compreso della spiritualità, della morale e della dogmatica? Lo sa che molti problemi hanno una radice spirituale o morale? Invece questo genere di preti invitano ad andare dallo.psichiatria, perché non sanno come trattare ogni genere di problema che ha radici spirituali. In parte colpa ne hanno anche le cattedre di teologia dove si preparano i futuri sacerdoti. La teologia morale è divenuta appoggio della sociologia. Si fissano dei principi presi dai filosofi e li si insegnano. Poi vediamo i disastri appunto di sacerdoti che per andare incontro alla gente, svendono i valori cristiani, che non sanno tradurre in etica (= morale applicata alla realtà). Sono abili parolieri, con il sorriso buonista,che lo studio dei testi biblici lo hanno imparato dai protestanti (mi riferiva un giovane sacerdote).
m. luisa daminelli
Ecco le conseguenze di un vescovo che usurpa il trono di Pietro e diffonde continuamente eresie...
Francesco I
Che ingenuo questo pretino, se si rivolgesse a Bergoglio sarebbe immediatamente consacrato vescovo!
lamprotes
Anche cardinale, verrebbe fatto!