Clicks9
P.Elia
Gesù e Il mito del self-made-man. Gesù e Il mito del self-made man Vangelo di Domenica 4 Ottobre XXVII del T.O. Cari fratelli e sorelle, la parabola dei vignaioli omicidi, che ascoltiamo nel brano …More
Gesù e Il mito del self-made-man.

Gesù e Il mito del self-made man Vangelo di Domenica 4 Ottobre XXVII del T.O. Cari fratelli e sorelle, la parabola dei vignaioli omicidi, che ascoltiamo nel brano del Vangelo di Matteo di Domenica, 4 Ottobre ci ricorda che l’uomo si auto-condanna al fallimento nel tempo e nell’eternità se elimina Gesù, il Figlio di Dio, dalla propria vita. Gesù, infatti, viene in questo mondo proprio per liberare l’uomo dalla menzogna primordiale, instillata in lui dal demonio, di poter realizzare la sua vita contando sulle sue proprie forze. Un mito, questo del “self-made man”, anche oggi diffusissimo in una cultura dominata dall’individualismo come la nostra. Un uomo, cioè, che partendo da zero, “costruisce”, il suo successo in questo mondo da solo. In realtà un successo meramente terreno ottenuto senza o contro Dio e senza o contro i fratelli e le sorelle è un puro fallimento! Infatti, l’uomo, creato non come individuo, ma come persona, può crescere e svilupparsi solo nella relazione con Dio, con gli altri esseri umani e con il creato. La verità è che l’uomo raggiunge il suo “vero successo” solo nella misura in cui con umiltà si apre all’amore di Dio e dei fratelli con i quali condivide la responsabilità e la passione per la cura dei più poveri e del creato. In questo modo cresce in umanità fino alla sua pienezza che trascende la vita terrena e si compie definitivamente nell’al di là.